Recensioni su libri o racconti letti da voi

Commenti sui libri di science fiction
Avatar utente
carlo
Administrator
Administrator
Messaggi: 4907
Iscritto il: 22/09/2006, 14:46
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da carlo » 20/01/2009, 15:04

eccone un altro in lista nera per nasf5...

saranelsole
Calculator
Calculator
Messaggi: 135
Iscritto il: 09/01/2009, 19:02

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da saranelsole » 20/01/2009, 19:51

jormungaard ha scritto: Facciamo allora una distinzione tra fantascienza e favole.
In questo modo anche "I tre porcellini" è un racconto di fantascienza ambientato chessò su di un altro pianeta.
Fantascienza per me vuol dire "fantasticare di scienza" e se si parla di mondi futuri si parla anche di meraviglie tecnologiche o modi di viaggiare e di vivere basati comunque sui principi della fisica e della biologia in vigore da sempre. Ovviamente tra mille anni non possiamo sapere quali nuove leggi della fisica saranno state scoperte però quelle che ci governano oggi saranno le stesse anche in un lontano futuro.

Ecco perchè mi riesce difficile leggere racconti tipo quelli che avete descritto, che d'altronde ricordano molto i racconti di Sci-Fi dei primi del '900 quando le conoscenze scientifiche erano molto più retrograde e marziani, venusiani e seleniti la facevano da padroni.

Questo ovviamente è il mio modo di pensare la Sci-Fi,  ma non vuol dire che deve essere così per tutti.
raccontare basandosi sulle leggi della fisica e della biologia è giusto che sia così, soprattutto x descrivere nei particolari un oggetto tecnologico oggi esistente solo nella fantasia ma con molte probabilità di diventare realtà!!

... raggiungere le stelle: il sogno più antico dell'uomo, per realizzare questo sogno l'uomo ha dato spazio all'immaginazione, lanciando 2000 anni fa un battello nello spazio, ma era solo frutto dell'immaginazione... con ciò voglio dire cosa ne spevano loro delle leggi della fisica? con ciò voglio dire che basandoci semplicemente sulla fantasia o favola onirica e quindi nulla di fantascienza, chi ci dice che non potremmo fantasticare una cosa priva di leggi fisiche ma che in un futuro lontanissimo invece sarà possibile?? in parole povere spaziare oltre e amalgamare e sposare fantasy e fantascienza potrebbe darci quella spinta in più x vedere oltre... un po' come fede e scienza che si sostengono e se la intendono...
Ultima modifica di saranelsole il 20/01/2009, 19:53, modificato 1 volta in totale.

saranelsole
Calculator
Calculator
Messaggi: 135
Iscritto il: 09/01/2009, 19:02

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da saranelsole » 22/01/2009, 13:13

allora? ;D

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 22/01/2009, 17:58

Stephen Hawking sostiene che "la fantascienza di oggi potrebbe essere la scienza di domani" e se la scienza avveneristica viene detta "fantascienza" e draghi e maghi vengono classificati come "fantasy" vuol dire che una differenza dopotutto c'è.

Un conto è fantasticare un qualcosa con leggi fisiche che possono essere oggi a noi ignote e un conto e fantasticare un qualcosa che vada contro le leggi fisiche che comunque già conosciamo.
Se in un racconto di fantascienza si mette un'astronave che può accelerare fino a 500.000 chilometri al secondo, il racconto non lo si può considerare fantascienza perchè si parla di qualcosa che fisicamente non è possibile e quindi per niente credibile.
Se invece nello stesso racconto si descrive un'astronave che viaggia più veloce della luce ma che sfrutta, chessò, il principio della curvatura di Star Trek (che è teoricamente dimostrato ma che con le odierne tecnologie non è tuttora possibile) allora il racconto acquista un tono si fantascientifico ma partendo da una base concreta.

La caratteristica che ho sempre ammirato in Asimov è proprio questa: raccontarci il futuro partendo da vere basi scientifiche.
Nel racconto "paria dei cieli" Asimov parla di un macchinario denominato "sinapsificatore" che  dovrebbe conferire maggiori abilità mentali agli esseri umani. Il macchinario non viene messo lì a casaccio nel racconto, ma invece Asimov, da biochimico quale lui era, spiega nel dettaglio il suo funzionamento secondo le leggi fisiche a noi note (il sinapsificatore ridurrebbe il valore della rigidità dielettrica tra le sinapsi dei neuroni in modo tale che la trasmissione dell'informazione tra un neurone e l'altro avvenga in tempi molto più rapidi).
Un mio amico, laureato in fisica, leggendo il racconto in questione mi confessò che se la descrizione di quel macchinario l'avessero pubblicata su una rivista scientifica in molti avrebbero creduto alla sua esistenza.

Questa intendo io come vera fantascienza.
Ovviamente questo è solo la mia opinione e quel che dico non deve essere necessariamente preso per verità assoluta. ;)
Immagine

Immagine

saranelsole
Calculator
Calculator
Messaggi: 135
Iscritto il: 09/01/2009, 19:02

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da saranelsole » 22/01/2009, 19:26

[glow=red,2,300]GRAZIE JORMUNGAARD, BELLA SPIEGAZIONE! GRAZIE A TE STO IMPARANDO MOLTE COSE![/glow]

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 25/08/2012, 9:04

Riprendo questo post dopo averci dato dentro durante le vacanze.
Dunque questi sono i libri che ho letto e che vi recensisco:

Le stelle aspetteranno (1990)
di Keith Laumer
Avventura post-apocalittica dove l'umanità è piombata
in uno stile di vita medievale.
Può sembrare una trama trita e ritrita ma i presuposti
contengono una certa originalità nella storia che la rendono
di godibile lettura. Un pò cruento in certi tratti.

Rollback (2007)
di Robert J. Sawyer
Sawyer si rivela sempre più come uno dei miei autori preferiti.
Da un messaggio alieno inizia una storia che si dipana negli
anni, rimbalzando tra passato e futuro fino ad arrivare a un
contatto alieno del tutto inaspettato. Nonostante la mancanza
di azione vera il racconto è comunque coinvolgente.

Alpha Tauri (1970)
di Jeff Sutton
Racconto senza infamia e senza lode che prende spunto dalla
solita trama dell'entità aliena che prende possesso dei corpi
degli umani, ma forse nel 1970 la trama era considerata più
originale.

Cosmo selvaggio (1978)
di Bob Shaw
Avventure dell'equipaggio di una nave stellare con il compito
di cartografare i pianeti non abitabili.
Suddiviso in episodi, il libro strizza l'occhio alla fantascienza
degli anni d'oro con episodi brevi e autoconclusivi, scritti in
maniera magistrale. L'ultimo episodio il mio preferito.
Immagine

Immagine

Avatar utente
carlo
Administrator
Administrator
Messaggi: 4907
Iscritto il: 22/09/2006, 14:46
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da carlo » 01/09/2012, 15:22

mi mancan tutti, e su tutti voglio leggere l'ultimo, io tra l'altro devo mettere le recensioni di tutti gli urania che ho letto questa estate  :evil5:

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 26/09/2012, 15:59

Il Ciclo di Tschai (1968/1970)
di Jack Vance

Ciclo composto da 4 racconti che ripercorre le gesta di un terrestre naufragato sul pianeta Tschai.
In ordine sono:
Naufragio su Tschai
Le insidie di Tschai
I tesori di Tschai
Fuga da Tschai

Leggendo i racconti mi sono venute in mente le avventure di John Carter, dove vengono evocati scenari e paesaggi alieni, combinati a una tecnologia avanzata e uno stile di vita praticamente medievale.
Jack Vance, tra l'altro, adora molto dare un nome a qualsiasi cosa tipo razze, usanze, riti, mezzi e personaggi utilizzando sempre nomi che sono dei veri e propri scioglilunga e questo a volte confonde il lettore che deve ricordare a chi o cosa apparteneva tal nome (basta leggere anche il libro "I mondi di Alastor").
Nel complesso i racconti sono di piacevole lettura e ovviamente appartengono al genere della Sci-Fi degli anni d'oro. Solo il finale mi è sembrato troppo affrettato quasi l'autore non volesse superare un limite di battute imposto (i racconti sono tutti di 120 pagine).
Immagine

Immagine

robert1
Card
Card
Messaggi: 73
Iscritto il: 16/04/2012, 14:56

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da robert1 » 19/12/2012, 20:29

jormungaard sei troppo rigido secondo me...nonostante mi trovo abbastanza daccordo con te su molte cose, a volte un pochino di fantasia sfrenata fa bene al nostro amato genere... non capisco perchè non leggeresti mai alcuni romanzi anzi dovresti! Questo straordinario genere letterario è nato apposta per far viaggiare  e meravigliare la mente... e se fosse vero? e se si potesse? ... non ho mai abbracciato le idee puriste in nessun campo...
mi piacciono da morire i racconti dove si parte da basi scientifiche concrete ma se non c'è un pizzico di fantastico puro non ci divertiamo e su via!

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 21/12/2012, 17:51

Capisco anche il tuo punto di vista Robert1 però mi ritengo un sognatore con i piedi ben piantati su una nuvola e quindi per me ci sta il pizzico di fantastico, ma devo avere un punto di riferimento, altrimenti mi perdo. :)
Immagine

Immagine

Avatar utente
Pardan
Robot
Robot
Messaggi: 300
Iscritto il: 15/06/2012, 15:54
Località: Parma

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Pardan » 30/08/2013, 21:32

Ho scoperto, meglio tardi che mai, Clelia Farris, qui il link alla mia recensione amazzonica dello splendido "Nessun uomo è mio fratello" (l'ho trovato in libreria con lo sconto del 50 per cento) ;)
http://www.amazon.it/product-reviews/B0 ... ewpoints=0

Ora sto leggendo Rupes Recta, l'opera prima della Farris, un giallo fantascientifico che mi piace assai.
Poi comprerò anche i romanzi più recenti. Sono diventata una sua fan 8)

Avatar utente
carlo
Administrator
Administrator
Messaggi: 4907
Iscritto il: 22/09/2006, 14:46
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da carlo » 15/09/2013, 15:47

recensiscili qui in post appositi!

Avatar utente
Pardan
Robot
Robot
Messaggi: 300
Iscritto il: 15/06/2012, 15:54
Località: Parma

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Pardan » 15/09/2013, 17:32

ok, lo farò

Avatar utente
Pardan
Robot
Robot
Messaggi: 300
Iscritto il: 15/06/2012, 15:54
Località: Parma

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Pardan » 16/09/2013, 23:02

"Nessun uomo è mio fratello" di Clelia Farris
L'ho appena terminato (versione cartacea) e ne sono entusiasta: è un romanzo originale, con un'ambientazione insolita: un'Indonesia appena un po' differente da quella della realtà. I personaggi sono ben delineati, la narrazione scorre in modo naturale dalla campagna con le coltivazioni di riso e caffè ad un ambiente urbano, mentre il protagonista prende a poco a poco coscienza della realtà che lo circonda e del suo destino, a cui si ribella. Mi sono piaciute le descrizioni dei rituali contadini, delle feste, delle superstizioni. Il "segno" indelebile che ogni essere umano porta inciso sulla carne e che lo identifica come carnefice o vittima è un espediente per indagare sul comportamento umano e sulle relazioni. Un tema che ricorda "La settima vittima" di Sheckley, ma sviluppato in modo completamente diverso. Avvincente dall'inizio alla fine, consigliato anche per chi non ama il genere fantascientifico.

NB: questa è la mia recensione "amazonica" e le ho dato pure 5 stelle: questa donna sa scrivere :blob5:

Avatar utente
Pardan
Robot
Robot
Messaggi: 300
Iscritto il: 15/06/2012, 15:54
Località: Parma

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Pardan » 16/09/2013, 23:09

Rupes recta di Clelia Farris

Altra recensione amazonica a 5 stelle. Riuscire a gestire un personaggio come una piovra-maggiordomo vuol dire essere grandi davvero :-)

Bella l'ambientazione, la Luna del futuro, interessante il protagonista gay, indimenticabile il suo servitore-piovra geneticamente modificato, complessa la trama della quale la scrittrice mantiene il controllo fino alla fine. La scommessa di un buon romanzo di fantascienza è creare situazioni e personaggi credibili proiettati in una realtà futuristica o futuribile, e quella di un buon poliziesco è sviluppare una trama che dal delitto porti attraverso l'indagine alla soluzione del caso in modo verosimile conservando la tensione fino all'ultimo. La Farris, bravissima, vince entrambe le scommesse.

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7386
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 17/09/2013, 2:49

Pardan, sarai allora contenta di questo: Giveaway n. 19 - La giustizia di Iside di Clelia Farris, iniziato proprio oggi :-)
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Pardan
Robot
Robot
Messaggi: 300
Iscritto il: 15/06/2012, 15:54
Località: Parma

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Pardan » 17/09/2013, 11:50

Grazie, sapevo che c'era qualcosa in programma, appena ho un attimo vado a vedere :-)

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 23/08/2015, 10:20

Al termine delle ferie estive mi ritrovo con ben 5 libri letti in poco più di venti giorni, per me un record assoluto, ma il mio nuovo ebook-reader devo dire che mi ha facilitato le cose.

La civiltà dei solari di Norman Spinrad (1966)
Racconto di una società utopistica in stile "figli dei fiori" che si propone di salvare l'umanità.
Voto: 6

L'equazione di Dio di Robert Sawyer (2000)
Robert Sawyer riesce a far dialogare un umano ateo e un alieno religioso sull'esistenza di Dio.
Voto: 8

Trilogia Neanderthal Parallax di Robert Sawyer:
- La genersi della specie (2002)
- Fuga dal pianeti degli umani (2003)
- Origine dell'ibrido (2003)
Della trilogia mi è piaciuto il primo racconto, gli altri due sono una continua un pò stiracchiata e forzata.
Voto complessivo: 6,5
Immagine

Immagine

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7386
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 24/08/2015, 3:55

Ottime letture.
Io resto fedele al cartaceo, e sono concentrato sul bellissimo trattato "L'Aggressività", di Konrad Lorenz. Vorrei averlo letto prima di aver scritto "Un passo indietro", perché mi sta fornendo alcune cognizioni che mi sarebbe piaciuto integrare nel mio libro. Magari ci penserò nella prossima riedizione...
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
jormungaard
Android
Android
Messaggi: 3402
Iscritto il: 23/09/2006, 7:36
Località: Gundersheim, piana di Ringsfjord
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da jormungaard » 26/08/2015, 20:25

Non è che ho accantonato il cartaceo, ma andare in ferie e portarsi un piccolo e leggero ebook-reader con dentro un centinaio di libri di Sci-Fi è molto più comodo.
Immagine

Immagine

Avatar utente
dixit
Android
Android
Messaggi: 3651
Iscritto il: 23/09/2006, 18:31

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da dixit » 27/08/2015, 14:22

Se non te li leggi tutti in ferie, devi tornare al cartaceo!

Avatar utente
OvoNuovo
Android
Android
Messaggi: 1124
Iscritto il: 18/01/2012, 10:59
Località: Modena
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da OvoNuovo » 02/10/2015, 9:20

L'uomo a un grado Kelvin

Vincitore del premio Urania 2012

Immagino ci sia già qualcuno a cui bruciano gli occhi, leggendo l'informazione sottostante il titolo, ma la mia scelta non è stata affatto causale, ero infatti deciso a verificare di persona la qualità dei testi vincitori del suddetto premio.
L'autore mostra fin dalle primissime pagine una prosa scorrevole e facilmente comprensibile, esente da vezzi stilistici ed esprimenti letterari, che permette al lettore di godere del piacere della lettura.
La storia inizia descrivendo la grande enfasi per il primo esperimento di teletrasporto, che con coraggio lo scrittore ambienta a Milano, senza farsi sedurre dalla tentazione di un'ambientazione più esotica ed internazionale. Viene data grande enfasi agli aspetti tecnico/scientifici della vicenda in questione, la riconosciuta perizia in fisica dell'autore emerge di prepotenza, facendo incuriosire il lettore con i dettagli teorici di questo procedimento. A mio avviso è la parte più riuscita del romanzo, nonché l'ossatura fantascientifica dell'intreccio, capace di far sognare ad occhi aperti, dando l'illusione che il teletrasporto sia lì: a portata di mano. Con discreta maestria, non solo scientifica, lo scrittore rende avvincente le sue prime pagine, coinvolgendo il dispositivo di teletrasporto nell'esecuzione di un omicidio.
A questo punto, secondo me, iniziano le pecche, poiché la fantascienza rimane presente solo come contorno alla vicenda, che in effetti risulta essere un giallo poliziesco. L'ambientazione futuristica, più che fantascientifica, gravita intorno alla realizzazione di computer quantistici, che permetteranno di realizzare il procedimento del teletrasporto. Leggendolo mi è sembrato che fossero gli unici elementi fantascientifici funzionali alla trama. Tutti gli altri, in particolare i patinati gadget tecnologici a disposizione dei personaggi, servano solo a solleticare il lettore.
La dicotomia della fabula si sviluppa sul piano reale e su quello virtuale, inserito in una poco originale realtà virtuale, che dovrà rimpiazzare l'attuale internet. Il ricorso a immagini eccessive e dozzinali, facendo rivivere periodi storici suggestivi grazie all'olografia, svilisce l'opera rendendola infantile e un po' farsesca. Non può mancare l'ormai mitologica figura dell'hacker, a cui vengono attribuite capacità quasi illimitate, ricoprendo il ruolo affidato ai maghi nei romanzi fantasy.
L'opera intrattiene e diverte, non si può negare, come già detto sono veramente affascinanti gli aspetti scientifico/teorici, con i quali l'autore sembra più a suo agio rispetto agli altri elementi del romanzo.
Mi aspettavo di più dal vincitore del premio Urania, che forse risulta veramente appannato come alcune critiche hanno avvertito.

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7386
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 10/10/2015, 17:30

Tutto sommato il libro non mi è dispiaciuto.
L'ho letto però di fretta, durante una giornata allucinante in treno, quindi mi riserverò un commento più completo qualora riuscirò a leggerlo con la dovuta calma e serenità.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
carlo
Administrator
Administrator
Messaggi: 4907
Iscritto il: 22/09/2006, 14:46
Contatta:

Re: Recensioni su libri o racconti letti da voi

Messaggio da leggere da carlo » 20/10/2015, 1:23

io ho letto vari urania vecchissi ma solo BOIATE IMMONDE :( non li cito neanche.

Rispondi