Un secondo di troppo

Qui ci sono tutti i microracconti che in passato sono stati selezionati per gli ebook MicroNASF.

Moderatori: daniele missiroli, dixit

Indice di arzigogolatura:

1
1
11%
2
0
Nessun voto
3
0
Nessun voto
4
0
Nessun voto
5
0
Nessun voto
6
1
11%
7
3
33%
8
4
44%
9
0
Nessun voto
10
0
Nessun voto
 
Voti totali: 9

Avatar utente
Day Dreamer
Calculator
Calculator
Messaggi: 203
Iscritto il: 25/10/2016, 13:51

Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Day Dreamer » 20/08/2017, 22:52

Un secondo di troppo

- Se tiro una leva che mi porta un secondo nel passato, prima di tirarla vedrei apparire me stesso?
- Non accadrà nulla finché non la tiri.
- Però posso tornare indietro e impedirmi di farlo!
- Impossibile. Il tempo è a prova di paradosso.
- Scommettiamo?

I due scienziati costruirono la leva.

- Via! - Ben la tirò.
Non accadde nulla.
- Hai vinto, Greg, stasera offro io.

- Via! - Ben la tirò.
La leva non era stata ancora tirata e Ben intuì che gli restava un solo secondo di esistenza.
Col cuore in gola ritirò la leva.
Ultima modifica di Day Dreamer il 31/12/2018, 16:51, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7157
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 21/08/2017, 8:54

Bello è bello, ma non ho capito perché intuisce che gli resterebbe un solo secondo di esistenza.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Day Dreamer
Calculator
Calculator
Messaggi: 203
Iscritto il: 25/10/2016, 13:51

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Day Dreamer » 21/08/2017, 9:43

L'idea di base è quella di un universo che gestisce il paradosso creando una dimensione parallela, in cui però esiste solo il tempo in "eccesso" creato dal viaggio nel tempo. Nel racconto la leva fa viaggiare di un solo secondo nel passato, quindi si genera un universo parallelo che esiste solo per quel "secondo di troppo". Il secondo Ben lo comprende inconsciamente. Vede che non c'è un altro sè stesso, che nessuno dei loro scenari era corretto... è un insieme di istinto di sopravvivenza e intuito da scienziato.

Provo a rendere più chiaro il finale.

E ora sto pensando a una seconda parte che aiuterà a meglio inquadrare la prima.

Avatar utente
dixit
Android
Android
Messaggi: 3590
Iscritto il: 23/09/2006, 18:31

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da dixit » 21/08/2017, 10:50

Un po' sfruttato come argomento, quello dell'universo che si blocca in un istante a causa di un paradosso, ma è sempre gold 8)

Avatar utente
Day Dreamer
Calculator
Calculator
Messaggi: 203
Iscritto il: 25/10/2016, 13:51

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Day Dreamer » 21/08/2017, 11:31

L'universo non è esattamente bloccato, anzi, crea un universo temporaneo in cui "scaricare" i paradossi

In ogni caso lo sai, all'ispirazion non si comanda!

Avatar utente
dixit
Android
Android
Messaggi: 3590
Iscritto il: 23/09/2006, 18:31

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da dixit » 21/08/2017, 14:03

Ma non c'è una discarica di paradossi per il riciclo?

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7157
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Massimo Baglione » 21/08/2017, 16:14

dixit ha scritto:Ma non c'è una discarica di paradossi per il riciclo?
La "discarica di paradossi" è fenomenale!
Qualcuno ne avrà mai scritto?
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Avatar utente
Ida Dainese
Robot
Robot
Messaggi: 476
Iscritto il: 06/07/2015, 12:34

Re: Un secondo di troppo

Messaggio da leggere da Ida Dainese » 25/08/2017, 4:31

Oh, se solo si potesse fare un salto negli universi temporanei a fare shopping di paradossi...
Immagine
Immagine

Rispondi