Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Sezione dedicata agli incipit di LTL13

Moderatori: dixit, daniele missiroli

Calvero 99
Bit
Bit
Messaggi: 2
Iscritto il: 24/07/2015, 21:58

Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Calvero 99 »

Il vento gelido non dava tregua alla carne e il tramonto aveva portato con sé l’incubo di una notte che avrebbe mietuto vittime tra il popolo dei senzatetto. Era impossibile resistere fino alla nuova alba senza un riparo decente e un fuoco presso cui scaldarsi.
Mi avvicinai ad un gruppo di straccioni che stazionavano lungo via Padova, dalle parti dei capannoni industriali dismessi. Quei posti pullulavano di disperati durante le notti invernali. Il fuoco acceso dentro ad un vecchio bidone arrugginito proiettava le loro ombre deformandole e ingigantendole, rendendo loro in parte la dignità che il mondo gli aveva tolto. Uno di loro mi scorse.
“Chi si vede! Jemael il filosofo. Che fai da queste parti? Pensavo bazzicassi la zona della stazione!”
“Cerco lo sdentato.”

Avatar utente
Marco Signorelli
Android
Android
Messaggi: 1770
Iscritto il: 21/10/2010, 10:03
Contatta:

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Marco Signorelli »

Ottimo affresco... tu sei nuovo, ltl è nata come palestra e luogo dove ci si confrontava.
Personalmente, ma è solo una idea, avrei scritto così:

"Il vento gelido non dava tregua alla carne e il tramonto aveva portato con sé l’incubo di una notte che avrebbe mietuto vittime tra il popolo dei senzatetto. In questo inverno era impossibile resistere fino alla nuova alba senza un riparo decente e un fuoco presso cui scaldarsi.
Mi avvicinai ad un gruppo di straccioni che stazionavano lungo via Padova, dalle parti dei capannoni industriali dismessi. Quei posti pullulavano di disperati ed il fuoco acceso dentro ad un vecchio bidone arrugginito proiettava le loro ombre deformandole e ingigantendole, rendendo loro in parte la dignità che il mondo gli aveva tolto...... "

a mio parere rende tutto più fluido. :-D

Avatar utente
Massimo Baglione
Administrator
Administrator
Messaggi: 7464
Iscritto il: 22/09/2006, 8:12
Località: aznediseR
Contatta:

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Massimo Baglione »

Bravo Calvero, benvenuto!
Dal tuo estratto non ho assaporato alcuna traccia di Fantascienza, quindi sono rimasto a bocca asciutta, però l'ambientazione è davvero tosta. Fin troppo reale, oggigiorno, temo.
Immagine

Immagine <<< io sono nel Club dei Recensori di BraviAutori.it.

Immagine

www.massimobaglione.org

Ricci Giuliana
Calculator
Calculator
Messaggi: 168
Iscritto il: 19/05/2013, 10:58

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Ricci Giuliana »

Bellissime immagini, vivide, e un buon incipit. Mi piace.

Avatar utente
nirav mangal
Byte
Byte
Messaggi: 30
Iscritto il: 21/07/2015, 14:41

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da nirav mangal »

qualche sorpresa arriverà di sicuro
già così è interessante
l'atmosfera è cupa e sa di tragedia
vedremo...

ah, ho notato alcune d eufoniche...
;)
l'unico modo per non rimpiangere il passato e non pensare al futuro è vivere il presente

Avatar utente
Ida Dainese
Robot
Robot
Messaggi: 486
Iscritto il: 06/07/2015, 12:34

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Ida Dainese »

Bell'inizio, ci lasci tutti incuriositi.
Secondo me lo sdentato è uno che conta, anzi è un alieno.
Immagine
Immagine

Avatar utente
Sillogia 35
Robot
Robot
Messaggi: 358
Iscritto il: 20/08/2014, 9:24

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Sillogia 35 »

Bella l'atmosfera.
Mi sono tornati in mente il mitico Jena plinsky e un altro bellissimo film in cui qualcuno provocava i protagonisti gridando: guerrieri, giochiamo a fare la guerra? :usa2:

Calvero 99
Bit
Bit
Messaggi: 2
Iscritto il: 24/07/2015, 21:58

Re: Il guardiano dell'Es - Alberto Milani

Messaggio da leggere da Calvero 99 »

Vi ringrazio del benvenuto. Ho letto gli altri incipit e partono a tavoletta col SF. Spero che il mio racconto sia abbastanza di genere.

Rispondi