AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Discussioni di vario genere, libri e poesia
michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

GATTI IN AUTUNNO

Messaggio da michael santhers »

I gatti avvertono il declino
occhi a fessure fisse
baffi a frecce d'astuzie
coda a parentesi d'enigma
fusa a trappole di coccole
sanno il vecchio padrone a zonzo
a vedere dove passi tremuli
timbreranno a breve la neve
e il vento suonerà canne d'organo
prestate a vicoli irriconoscibili

Per i gatti
le foglie animali arresi
giocano per terra
poi s'arrotolano,saltano
a simulare topi
a chi lamenta
ammanchi al granaio

L'autunno una sala d'attesa
e c'è qualcuno che entra
ed esce senza toccare il pavimento
i gatti lo sanno
s'arrampicano sugli alberi
a fermare una tosse
una fumata nera
e leggere il loro oroscopo

I gatti poco amati
anarchici al dolore
ambulanti d'atmosfere
sanno voltare pagina
e riscriversi la storia
in un miagolio di lamento
----------------------------
Da:Sorrisi Pignorati

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CIPRESSI

Messaggio da michael santhers »

Antenne biliose
per mandare messaggi al cielo
ove in armonia
i rari premiati
dimentichi della terra
si parlano con le ali
pietre ai ricordi furono le parole

Cipressi
dame di compagnia
per i morti
che vogliono solo dormire

Cipressi
vedette di allerta per gli avari
che nascondono il bottino
di sorrisi pignorati

Cipressi
verdi a ogni stagione
a simbolo d'umanità
malvagia mai cambia

Cipressi
speranza eterna
incorniciata
da quattro stagioni
che a rincorrersi
tra i colori
dell'anima mutevole
regalano al pubblico
sbronzo di noia
rughe e calendari
subito venduti a specchi
scaltri mercanti
giocano al prezzo
tra luci e ombre
nel tempio del tempo
che a pregarlo
è già alle spalle

Cipressi
frecce di un percorso
che tutti indicano
e nessuno vuole mai fare
--------------------------
Da:Sorrisi Pignorati

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

RUDERI

Messaggio da michael santhers »

Case furono costruite
in anni con la fune tra i denti
e fango nelle unghia
e a volte appena il tempo di abitarle
per essere falciati con e senza preavviso

I figli stanchi di vedere
sacrifici e dolore
e una corsa senza tregua a perdere
scelsero altre strade
andarono lontano
al rimando di orizzonti
senza mai voltarsi
se non per sputare
o per mirare col naso una rondine
che fa ogni anno il viaggio inverso

Passa il tempo con inganno
fa entrare un ricordo
mascherato da sorriso
col richiamo di un vagito
e torna agli occhi l'antica casa
e la vanno a visitare
accolti dal festival di rovi e ortiche
e non ci sono più nemmeno i topi
il granaio ormai vuoto
il tetto ha perso un dente
entra pioggia dalle labbra
e il vento fischia una canzone
senza titolo che un merlo
ha imparato a memoria

Ormai cimelio di curiosi
e di cuori smarriti
e un nome che vale per tutti
..VENDESI.....
forse la comprerà qualcuno
al solo scopo di non abitarci mai
e farla rivivere in un progetto
di un cercatore di funghi
o forse di un cane senza padrone
----------------------------------
Da:Soste Precarie

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

TRANSIZIONE

Messaggio da michael santhers »

L'autunno la decadenza
l'inverno il culmine,
il passaggio di consegna
saluto del tempo
che rivedremo beffardo
a pagare il calendario
di spalle,al capolinea

Sui monti
l'acqua e il vento tessono
un lenzuolo bianco
a coprire le scene

In primavera
la redenzione
sugli alberi spunteranno le gemme
sulle croci gli insetti
festanti

Nei ruscelli
il pianto scongelato
disseterà tutti
compreso i morti
sfiancati a correre
dietro i rimorsi
--------------------
Da:Sorrisi Pignorati

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

PADRONI

Messaggio da michael santhers »

Figli
di lontani appropri
lisci a scivolare in agi
su scie di sudore
di schiavi
si tramandano
lo scettro
...padroni
domatori alla figura
passano ai respiri
giocati nella paura
in grugni e ilarità
e come le faine
di scarto in scarto
a reumatismi in carne
mirano al sangue

Non passa amore al cuore
sfruttato
bolle d'aria in vene
a giocarsi il vuoto
e il sentimento
ha bisogno della piena
per portare l'incanto agli occhi

-Padroni
della nostra barca
che su lava và/
dal sogno alle catene
-----------------------------
Da:Vite Tremule

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

GENNAIO

Messaggio da michael santhers »

GENNAIO

Rende spugne le case
ormai involucro al freddo
fa pietre con l'acqua
e i respiri tabacco fumato

In questo mese
ripartono giorni attardati
e novizi iscritti per la prima volta
a una chiesa

Fiocchi di neve uniti
al tentativo del tempo
di verniciare di bianco
sporcizie dell'anima

Un vento gelido
sposta e incolla tutto
in un quadro agli occhi del cielo
morente al rimiro
--------------------------
Da : Sorrisi Pignorati

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

VENEZUELA

Messaggio da michael santhers »

Paese banana
frutto raccolto
con falce e martello
là dove la vita
vale meno di un filtro
di sigaretta incensata
all'ozio dell'anima
e il tempo orpello
di orologi sudati,
l'amore un rubarsi di corpi
riscattati da figli
appena nati già adulti
a sorteggi di polvere candida

Alberi in calura
adombrano vuote bottiglie
ora aspettano bersagli
alla noia, banca ai sbadigli

Cani
tanti cani in sinistri sogghigni
hanno perso ogni rigore
al programma naturale di copule
e per strada s'annodano
al traffico che la benzina
al prezzo di uno sputo promuove

Terra un tempo
orgoglio celeste
persa a dadi col diavolo
e sala d'attesa per gli inferi
--------------------------------
Da:Soste Precarie

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1528
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

PICCOLE ALI

Messaggio da michael santhers »

Piccola vita che crescevi dentro di me
poi d'un tratto pezzo di ingombro
che alimentavi le mie paure

Corda legata ad un cielo
opprimente,abbassato
che mi impediva quel salto nel vuoto
per farla finita

Un prezzo alto di un piacere breve
figlio intruso
mi sbarazzai di te e ti lasciai dai falchi
che mi imbrogliarono
facendo finta di cullare la tua piccola morte

Ora mi servi piccolo fiore
a cui mancava l'ultimo sole per sbocciare
e io ti lasciai in un luogo senza tempo

Non posso piangere sul tuo cimitero
che ho dentro di me e non vedrò mai
però sento le voci del tuo piccolo scheletro
vedo il fantasma del tuo piccolo volto
fermato a metà

Anima mia lo so che non merito pace
ma vorrei che il mio dolore ti giungesse lo stesso

In un luogo da designare costruirò la tua piccola casa
per tenerti al riparo dai peccati del mondo
mi trascinerò fino allo stremo per venirti a trovare
portarti i tuoi giochi rubati

Piccole ali non so se avete potuto volare
verso un cielo lontano
o siete cadute nel posto più brutto
e per questo dubbio che non mi basta il dolore
non c'è pena che io possa scontare
non c'è volto che costruisco
che possa chiarire
come potresti essere adesso
--------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili tra Maschere Clonate

Rispondi