NERO freemagazine

Riviste letterarie online o cartacee
Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 24/11/2009, 11:34

in occasion of the event OMAGGIO A JACOPETTI
presented by Fondazione Cinema per Roma and Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma.

NOVEMBER 26
10.30 PM
Casa del Cinema
Largo Marcello Mastroianni, Rome

Evening Programme:
L'Importanza di essere scomodo: Gualtiero Jacopetti, a documentary about the life of Gualtiero Jacopetti - h 8.00 pm
Meeting with the author Gualtiero Jacopetti - h 9.30 pm
Operazione Ricchezza, an unreleased movie by Gualtiero Jacopetti - h 10.30 pm

Admission is free on a first come first served basis.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 20/05/2010, 22:27

presents





21-05-2010
CHIOSTRO DEL BRAMANTE, ARCO DELLA PACE, ROME



PROGRAMME:

7.30 pm      BLACK FANFARE
8.30 pm      BEN FROST
9.30 pm      NINOS DU BRASIL FEAT. NICO VASCELLARI
10.30 pm    ASSUME VIVID ASTRO FOCUS & LA CHATTE


for info & tickets: www.dissonanze.it

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 19/10/2010, 12:36

IN THIS ISSUE:
COVER by Jeff Burton
SPECIAL PROJECT by Anne Collier
LIVE FOREVER words by Matthias Connor
HISTORY PASSES THROUGH ME words by Eddie Peake
RYAN GANDER - TEST YOURSELF a project by Ilaria Gianni and Ryan Gander
WHAT WOULD THE POPE DO? a press release and on-line show by Francesco Stocchi
(SHE) ON JIMMY DE SANA words by Michele Manfellotto and images by Jimmy De Sana
FLASH, THE EYE OF A BADASS words by Cary Loren
THE PHENOMENOLOGY OF WAITING ROOMS words by Francesco Pecoraro
GINO words by Giulio Frigo
HEAVEN IS KNOWING WHO YOU ARE words and images by Michele Manfellotto
TELEPATHIC HOLIDAYS words and images by Carola Bonfili
TROVATELLI by Julia Frommel
TRADITION by Michael Rosenfeld
COMPOSITES a show on paper by Luca Lo Pinto and Valerio Mannucci
LESSONS a new thematic section of the magazine, this time dedicated to the idea
of the lesson

CHECK IT OUT ON THE WEB SITENERO IS DISTRIBUTED IN ITALY AND IN SELECTED CITIES THROUGHOUT EUROPE AND THE US

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 08/11/2010, 14:00

November 4th, h.22.30
Special Event of International Rome Film Festival
L'Altro Cinema | Extra
Teatro Studio | Auditorium Parco della Musica - Rome

curated by Lorenzo Gigotti and Valerio Mattioli
English version below


Nell’ultimo biennio una nuova generazione di artisti statunitensi ed europei ha coniato un inedito linguaggio visivo a cavallo tra l'era di internet, memorie TV, e una sbiadita nostalgia per un futuro mai arrivato.
Sono artisti espressione di un underground che ama flirtare con media e contesti diversi (musica, visual arts, manufatti do-it-yourself, performance) e che ricorrono, per precisa scelta estetica, alla cosiddetta “bassa fedeltà” (lo-fi): immagini sgranate, riciclo di materiali di scarto, tecnologie desuete che vanno dal VHS alla computer graphics dei primordi, senza ovviamente contare i campionamenti assortiti pescati tra gli archivi dei broadcasters degli anni ’80 e ’90.
A essersi formata è una vera e propria scena, il cui linguaggio sta esercitando un’influenza notevole sulle nuove leve di quella galassia ibrida a metà tra videoarte e nuove forme di web tv, tra videoclip “sperimentale” e format televisivi non convenzionali.
Di questa scena, “Post TV – Lo-Fi for the Eyes” (evento speciale per la sezione l'Altro Cinema - Extra del Festival Internazionale del Film di Roma, curata da Lorenzo Gigotti e Valerio Mattioli) presenta per la prima volta in Italia i nomi più significativi.
Artisti come Forcefield, Takeshi Murata e Paper Rad, attivi già da un decennio, sono ormai esponenti riconosciuti della nuova arte statunitense, avendo presentato i propri lavori presso istituzioni come la Whitney Biennal, il New Museum of Contemporary Art di New York, e il nostrano MACRO. Nuovi paladini underground come James Ferraro e Daniel Lopatin (Oneothrix Point Never) ribadiscono il rapporto indissolubile che lega la scena video al sottobosco musicale di area pop-sperimentale (noise, hypnagogic pop, avant-garage, elettronica fai-da-te). Bislacchi esperimenti paratelvisivi come TV Carnage e Sunset Television hanno conquistato le attenzioni di media e testate come Spin e il New York Times, imponendo uno standard in termini di recupero/riciclo della cultura TV statunitense. Giovanissimi come Megazord e Luke Wyatt rappresentano l’ultima generazione di videoartisti cresciuti in un immaginario mondo parallelo solo detriti TV e musiche strambe. E infine nomi come gli italiani Cadeo e Michele Manfellotto, il tedesco Cosmotropia de Xam, l’inglese Daniel Swan, gli statunitensi Alivia Zivich, Kevin DiTrapano e Todd Ledford, contribuiscono a comporre una geografia transnazionale dai mille rivoli e dalle infinite diramazioni.
“Post TV – Lo-Fi for the Eyes” è l’occasione per scoprire, indagare e comprendere i nuovi fermenti che stanno covando in quel colorato (e alle volte indigesto) sottobosco legato all’immagine in movimento, qui colta nel pieno di una delle sue mutazioni definitive: dal vecchio intrattenitore catodico, alle nuove prassi orizzontali della generazione YouTube.
Durante la proiezione in sala saranno presenti gli artisti James Ferraro, Luke Wyatt, Cadeo e Michele Manfellotto.
Gli artisti:
Cadeo - Cosmotropia de Xam - Kevin DiTrapano - James Ferraro - Forcefield - Todd Ledford - Daniel Lopatin - Michele Manfellotto - Megazord - Takeshi Murata - Paper Rad - Daniel Swan - Sunset - Television - TV Carnage - Luke Wyatt - Alivia Zivich.

Click here for the ticket (6.50 €).
Per ulteriori informazioni visita il sito dedicato a Post Tv - Lo-Fi for the Eyes.

During the last couple of years a new generation of artists spread around Europe and the USA have coined a new visual language never heard of before. It represents a reflection of the past and a manipulation on the concept of memory by meditating on an Era throughout totemic-mysterious aspects (on the two decades, 80’s and 90’s in the way that these become filtered from a more dreamy rather than realistic memory) perceived as an origin and principle of today’s informational society.
Together they form one of the most vital and influential networks of all times: from their pockets came out records, unconventional video clips, artworks that were instructive to others and video art experiments full of absurdities. The english critic David Keenan, wrote on the the magazine The Wire about some of this work and called it “hypnagogic pop”, as on the web, the webzine Pitchforck replied speaking of “glow-fi”, a term which blends the concept of low fidelity ( lo-fi) and the visual feel of glow (soft light, fluorescent, twilight).
The protagonists of this breathtaking season are underground, often active on multiple levels (music, illustration, performance, production of fanzines) and are all accompanied by the same feeling of do it yourself attitude. Veterans of the web era, they research the imaginary half way between video art in its most esoteric expressions and some strange form of late psychedelic pop, purposely portrayed in its DIY aspect. Lo –Fi , in fact.
“Post Tv” presents for the first time in Italy the most significant names of the scene, in the attempt to deliver a portrait of an aesthetic that exploits the web, re-writes the usual creative context and the circulation of the moving image, being these artistic, cinematographic or even within the television system.
For the screening event will be in theater the artists James Ferraro, Luke Wyatt, Cadeo and Michele Manfellotto.

The artists:

Cadeo - Cosmotropia de Xam - Kevin DiTrapano - James Ferraro - Forcefield - Todd Ledford - Daniel Lopatin - Michele Manfellotto - Megazord - Takeshi Murata - Paper Rad - Daniel Swan - Sunset - Television - TV Carnage - Luke Wyatt - Alivia Zivich.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 28/01/2011, 18:17

ISSUE No. 25
OUT NOW
Click here for contents (English / Italian)

IN THIS ISSUE:
COVER by Tim Gardner
SPECIAL PROJECT by Raphaël Zarka
WIKIDIARY PT.1: MY MID-LIFE CRISIS IN ROME by Fritz Haeg
80s NEW YORK: REARVIEW MIRROR by Cornelia Lauf and Daniela Salvioni
COME DINE WITH US by Ed Atkins and Caterina Riva
DOUGLAS OF DETROIT by Cary Loren
ALCUNE ITALIE by Francesco Arena
E BY ÅBÄKE by Åbäke
THE REVISIONISTS by Joseph del Pesco and Renny Pritikin
THE FRUSTRATED SCULPTOR SYNDROME by Manuel Orazi
RELIGION OF MY TIME AND THE TUNING OF KARMA by Michele Manfellotto
COMPOSITES by Luca Lo Pinto and Valerio Mannucci
TROVATELLI by Julia Frommel
WORKS THAT COULD BE MINE AND WORKS THAT I WOULD LIKE ... by Rä di Martino
PROGRESS BAR by Carola Bonfili
A BRIEF CATALOGUE OF LISTS & INSTRUCTIONS IN VISUAL ART the thematic section of the
magazine

CHECK IT OUT ON THE WEB SITENERO IS DISTRIBUTED IN ITALY AND IN SELECTED CITIES THROUGHOUT EUROPE AND THE US

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 17/02/2011, 16:00

presents

BLONDE
an artist's book by Nico Vascellari


February 24, 2011 h.7pm - Marsèlleria, via Paullo, 12/a, Milan (entry by invitation only)

March 18, 2011 h.7pm - Galerie Bugada & Cargnel, 7-9, rue de l'Équerre, Paris
Niños du Brasil will perform during the events


Blonde is an artist's book by Nico Vascellari, printed in 500 hand numbered copies + 33 multiples including an original work, numbered and signed by the artist. Published by NERO in collaboration with Hospital Productions.
Conceived both as a book and an artwork, Blonde is a collection of images from one of the artist's personal archives: a selection of 200 press clippings titled "Blonde". Each press clipping has been reproduced in its own original format on 80 gsm glossy paper, as ripped and collected by the artist over the last ten years. The whole collection, printed on unbound single sheets, is packaged in a black cardboard box, silkscreened and individually numbered.
The pages of this publication derive for the most part from fashion magazines. The iconographic theme of "the blonde" is represented obsessively. The sequence of the images is random, as is the selection of press clippings. This archive reflects the artist's personal fetish for the image, in this case of blondes and their collective representation.

Nico Vascellari is considered one of the most important Italian artists of his generation. Coming out of the punk-hardcore scene, his work is a mix of visual art, performance and sound exploration.
He was born in 1976 in Vittorio Veneto, Italy. Working with different media including performance, sculpture, video, sound and collage, Vascellari’s work is often inspired by his activism in the underground subcultures. In the past few year he also collaborated with musicians such as Z’EV, Stephen O’Malley, John Wiese, Arto Lindsay, Prurient. Reviewed in numerous publications and part of prestigious public and private collections his work has been shown in important spaces and exhibitions including: Bugada&Cargnel, Paris (2011); Hangar Bicocca, Milan (2011); Centre International d'Art & du Paysage, Ile de Vassiviere (2010); Macro, Rome (2010); Marina Abramovic Institute, S.Francisco (2010); Pinchuk Art Centre, Kiev (2010); Gamec, Bergamo (2010); Magasin, Grenoble (2010); Mart, Rovereto (2010); 12a Biennale d'Architettura, Venice (2010); EACC, Castellò (2010); Museion, Bolzano (2010); Julia Stoschek Foundation, Dusseldorf (2009); Whitworth Art Gallery, Mancheste r (2009); Kunsthaus, Graz (2009); Monitor, Rome (2009); Manifesta7, Rovereto (2008); 15a Quadriennale di Roma, Rome (2008); 52a Biennale di Venezia, Venice (2007); ViaFarini, Milan (2006); Galleria Civica di Trento, Trento (2005).

Upcoming editions by Elisabetta Benassi, Fritz Haeg, Francesca Grilli, Jorge Peris, Giulia Piscitelli, Nora Schultz. 


For further information please contact:
NERO
Lungotevere degli Artigiani 8 b
00135 Rome, Italy
TEL / FAX +39 06 97271252
publishing@neromagazine.it
www.neromagazine.it

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 03/11/2011, 13:58

nero

ISSUE No. 27
OUT NOW

Click here for contents (English / Italian)

IN THIS ISSUE:

COVER by Todd Hido
SPECIAL PROJECT by Oliver Payne
MARMELLATE by Marcello Maloberti
COMPASSION FOR THE EPHEMERAL by Vincenzo Latronico
FRANK CHU AND THE 12 GALAXIES by Chris Fitzpatrick and Post Brothers
WHY I AM THE AUTHOR OF SOUND POETRY AND FREE POETRY by Henri Chopin
MARIO AIRO' by Diego Perrone
THE UNTROUBLED MIND by Agnes Martin
AROUND FOUR OR MORE CORNERS OR CORNER PIECES... by Jacob Fabricius
LIVES HERE by Maurizio Nannucci
WACKY RACE by Michele Manfellotto
WORKS THAT COULD BE MINE AND WORKS THAT I WOULD LIKE ... by Rä di Martino
TROVATELLI by Julia Frommel
DON'T CALL IT FRISCO the thematic section of the magazine



CHECK IT OUT ON THE WEB SITE

NERO IS DISTRIBUTED IN ITALY AND IN SELECTED CITIES THROUGHOUT EUROPE AND THE US

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 14/11/2011, 21:44

nero


presents



LA TOMBE DES HOMMES-SCORPIONES

an artist book by Nicola Pecoraro
illustrated by Emilio Prini
edited by Luca Lo Pinto





La Tombe Des Hommes-Scorpiones is an artist's book by Nicola Pecoraro made in collaboration with Emilio Prini, one of the protagonists of Arte Povera.
In 2009 Nicola had a residency in Nice at the museum Villa Arson. One day, in the library, he stumbled into a catalogue of Emilio Prini. The only monographic catalogue ever published since 1967 - the year he took part in the seminal exhibition Arte Povera - IM Spazio. An unacknowledged catalogue by the acknowledged ligurian artist, the richest among the poveristi. The publication documents the only solo show of Prini, hosted by a public institution (Fermi in Dogana, Ancienne Douane, Strasbourg, 1995/96). After photocopying it entirely, Pecoraro contributed on every page by drawing, adding geometrical patterns, cartoons and scanned personal or found pictures through an associative process. This process has consequently changed the original sequence of the pages to create a new form. A long distance dialogue which developed itself entirely on a iconographical level. The draft has been presented like this to Prini. Through a cut and thrust made of the selec tion of the images, clippings, adjustments, doubts and second thoughts, the book has undergone at least five drafts to reach this final result. With his proverbially serious and sophisticated, poetical and scientific sense of irony, Emilio decided to define his intervention as an illustrator. Despite the images are many, the cover says "illustration by emilio prini", the substantive is in the singular as if to consider this multitude as one big image, a singular act. From a monologue the project evolved into a tight conversation. Prini played with his images as if they were words, through an associative process at times immediate at times more analytical. Nevertheless his motto says "I don't have programs, I fumble".
La Tombe Des Hommes-Scorpiones is a book on book, an homage to one of the most enigmatic and influential artist working nowadays, a long distance dialogue between two artists of different generations.

Italian Version

La Tombe Des Hommes-Scorpiones è un libro d'artista di Nicola Pecoraro realizzato in collaborazione con Emilio Prini, uno dei protagonisti dell'Arte Povera.
Li separano 35 anni, ma, come noterete vedendo il libro, non si sentono. Nel 2009 Nicola ha trascorso qualche mese a Nizza in residenza presso il museo Villa Arson. Un giorno, in biblioteca, ha scoperto casualmente un catalogo di Emilio Prini. L'unico catalogo monografico mai pubblicato dal 1967 - anno in cui esordì partecipando alla mostra seminale Arte Povera - IM Spazio - ad oggi. Catalogo, però, non riconosciuto dal riconosciuto artista ligure, il più ricco tra i poveristi. La pubblicazione documenta l'unica personale di Prini ospitata da un'istituzione pubblica (Fermi in Dogana, Ancienne Douane, Strasburgo, 1995/96). Dopo averlo fotocopiato per intero, Pecoraro è intervenuto su ogni pagina con disegni, aggiungendo pattern geometrici, fumetti, scansioni di foto trovate e personali tramite un processo associativo. Tale processo ha di conseguenza alterato la sequenza originaria delle pagine per produrre una forma nuova. Un dialogo a distanza sviluppatosi u nicamente su un piano iconografico. La bozza è stata così presentata a Prini. In un botta e risposta fatto di selezione delle immagini, tagli, modifiche, dubbi e ripensamenti, il libro ha subito almeno cinque stesure fino ad arrivare al risultato finale. Con la sua proverbiale seria e sofisticata, poetica e scientifica ironia, Emilio ha deciso di definire il suo intervento come illustratore. Nonostante le immagini siano numerose, la copertina recita "illustrazione di emilio prini" con il sostantivo al singolare come a considerare questa moltitudine un'unica grande immagine, un singolo gesto. Da monologo il progetto si è trasformato in una conversazione serrata. Prini ha giocato con le sue immagini come fossero parole attraverso un processo di associazioni talvolta immediato, altre volte più analitico. D'altronde il suo motto recita "Non ho programmi, vado a tentoni".
La Tombe Des Hommes-Scorpiones è un libro su un libro, un omaggio a uno dei più enigmatici e influenti artisti contemporanei, un dialogo a distanza tra due generazioni diverse.

Published by Nero - 2011
Edition 200
€30

Supported by
Depart Foundation
and
Galleria S.A.L.E.S.

Now available in selected bookshops and in our shop online.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: NERO freemagazine

Messaggio da carlo » 18/06/2012, 21:14

Nero







LA SECONDA LUNA ON TOUR
IN VIAGGIO ATTRAVERSO L'ITALIA A CACCIA DI PASSIONI
TAPPA #3: ROMA

Congresso
barra

Dopo le tappe all’Hub di Rovereto e a palazzo Ducale a Genova Il tour italiano del Premio dedicato alle passioni La Seconda Luna prosegue: dal mese di giugno e fino al termine del bando questo particolare contenitore di progettualità e idee fuori dal comune toccherà da nord a sud centri e luoghi della cultura, spazi autogestiti e incubatori di innovazione e creatività d’Italia per raccontare, in luoghi e con persone e temi sempre diversi, tutte le possibili declinazioni dell’infinito mare delle passioni.
Il terzo appuntamento per conoscere da vicino il volto de La Seconda Luna è martedì 19 giugno alle ore 18.30 presso NERO HQ a Roma.
L’incontro vede il curatore del progetto Denis Isaia introdurre le novità della seconda edizione del Premio e proporre una esplorazione nell'Archivio delle Passioni. In particolare la discussione si concentra sulle categorie non-convenzionali che costituiscono una delle parti più interessanti dell'archivio nonché il tentativo di riconoscere la natura delle passioni e il sistema di valori che le stesse vanno definendo. Attraverso esse il progetto svela la sua natura più propriamente esplorativa tesa ad individuare attraverso la ricerca di aree marginali e campi di indagine eterodossi alcuni dei desideri che animano il tessuto sociale.

La Seconda Luna è un progetto che raccoglie e valorizza tutte le passioni umane indipendentemente dalla disciplina di riferimento. Il premio diretto sia a dilettanti che ai professionisti, mette in palio un montepremi totale di 26.000 euro e 13 premi: oltre al “Premio principale”, il “Premio alla passione scientifica e tecnologica”, il “Premio alla passione divenuta professione”, la “Menzione speciale alla passione per la normalità”.
L’obiettivo del progetto è diventare il punto di raccolta di tutte le esperienze di singoli o gruppi residenti nei paesi dell’Unione europea che - in qualsiasi settore - coltivano, condividono o promuovo una passione, sia essa un hobby o un mestiere. La seconda edizione si è aperta ufficialmente il 29 febbraio, forte degli ottimi risultati della prima che aveva raccolto più di 1.000 candidature da tutta Italia.
Scovare i vari appassionati è una piccola impresa: per questo, fa capo al premio un vero e proprio laboratorio di comunicazione. Cinque agenti, residenti nelle principali aree linguistiche europee, facendo leva sulla condivisione del progetto e la volontà comune di dare spazio a nicchie culturali “speciali”, alimentano giorno dopo giorno la risonanza del Premio a livello europeo. Con questo spirito il premio lancia un appello: segnalate gli appassionati che conoscete! Ognuno di noi conosce un appassionato, nel proprio quartiere, nella propria città, fra i propri amici e, nel caso in cui il segnalato vinca un premio, è prevista una ricompensa pari al 10% del premio vinto da attribuirsi al segnalatore.
Il termine per partecipare o per inviare la propria segnalazione di un amico appassionato è il 16 ottobre 2012.
Il bando e tutte le altre informazioni su La Seconda Luna sono disponibili sul sito www.lifelongpassionsaward.eu


barra

NERO
Lungotevere degli artigiani, 8/b
00153 / Rome / ITA
+39 0697271252
info@neromagazine.it
tel/fax +39 0697271252



















DISCLAIMER:

To remove your e-mail from our mailing-list please visit http://www.neromagazine.it/newsletter/ and use the form or contact us. Thank you. Per eliminare la tua e-mail dalla mailing-list ti preghiamo di collegarti a http://www.neromagazine.it/newsletter/ ed utilizzare l'apposito modulo o di contattarci. Grazie

Rispondi