AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Discussioni di vario genere, libri e poesia
michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

IL CASOLARE

Messaggio da michael santhers » 20/05/2010, 0:49

Come a voler riprendersi mal tolto
la natura avvinghia radiche al casolare,
cadente segnale di lacrime
che aspettano di ritornare agli occhi

Liscie pietre unte da gratti animali
riflettono stesso sole oltre oceano
è lì che stanno cuori confetti lanciati
verso matrimoni ciechi
mai domi a nostalgie tarlanti

Una porta semi aperta
baciata ai piedi da foglie morte
e una finestra che saluta al vento
sono queste scene del destino
ravvivate da un passero stridulo

Sul tetto, gramigne
capelli del tempo tra tegole
ancora berretti ai pensieri lontani
--------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

GRAZIE DELL'OSPITALITA'
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

IL VECCHIO PAGLIAIO

Messaggio da michael santhers » 20/05/2010, 0:50

Arroventato dal sole
massacrato da gelidi venti
azzannato da animali affamati
resiste ancora il vecchio pagliaio,
sulla collina e ormai stanco,
monumento a fatiche
consegnate all’oblio

Ne ha ascoltati di umori
di contadini al riparo da temporali
spendevano imprechi a evitare grandine
e spesso inascoltati al cielo murato di nuvole
vedevano cancellare raccolti
e in pianti segreti per un anno in più sulla pelle
e uno in meno verso orizzonte di baratro

Tempio d’eventi mutevoli
d’inverno, gravido d’uomini barbari
violentato da occulti fucili
in premio di morte a migrazioni d’uccelli

Qualche gioia l’ha pure ospitata
quando acerbi amori,smaniosi
eludevano sguardi adulti severi
per scambiarsi nel ventre di paglia
giocosi rossi stupori sbocciati
su pallidi fremiti visi

Sta per accasciarsi per sempre al suolo
Il vecchio pagliaio,ultimo testimone
d’un tempo agreste legato all’ultima coda
di vecchi che ormai omettono racconti
tanto nessuno li crede
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

CAMPOMARINO

Messaggio da michael santhers » 21/05/2010, 1:59

Tetti muschiosi
ondulati
berretti su finestre
occhi guerci
con vista inventata
-Case
custodie
di vite annoiate

Campomarino
paese sul mare
sosta di naufraghi
con un piede
lasciato sott’acqua

Vecchi guardoni
che spiano guerci
dietro canneti
massacrati dal vento
tosse di un Dio malato

Cagne randagie
col pelo increspato
trascinano il passo
a partorire in periferia
non per difesa
ma per pudore
lo stesso
di donne incaute
che vanno in chiesa e dintorni
a ricostruire un prestigio,
velo bianco
su statue
di Madonne ossidate
da mani e saliva

Centri culturali
sezioni di partiti politici
come dune di sabbia
che imprecano il vento

Campomarino
unico posto
dove gli sbadigli vincono
sulla frequenza cardiaca

Campomarino
riscattaci
dacci l’alibi per scappare
E sprofonda più presto che puoi
.......nel mare...........
-------------------------------
Da:Vite Contromano
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

DISORDINE

Messaggio da michael santhers » 21/05/2010, 2:01

Sul camino
vecchi barattoli etichettati
orfani del prestabilito
ora pieni di dissensi
assensi obbligatori
ad ingannare l’anima

Fuori geometrie
sedie al tavolo
e questo alla TV
allineata al gatto
a caccia d’altrovi vivi

Ovunque disordine orientante
a psiche associativa
in ricordo al tempo utile
riempito di voci

Un bicchiere di vino
amoreggia con la sigaretta
tra gelosie del caffè
e nervi spenti

Sulla scrivania,
fogli a bianche lenzuola
di fossa comune di pensieri
e la foto di chi innescò il cuore
a retromarcia
---------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

PANTEGANA

Messaggio da michael santhers » 23/05/2010, 2:22

Non capirò mai
come molte donne
amano alla follia
travestirsi
da animali rari leggendari
effige di fierezza
velocità,potenza
arguzia,eleganza
perciò entrano
in curate pellicce
di tigre,leopardo,volpe
lupo,ermellino,giaguaro
ma poi stranamente
fuori dall’anima
di ciò che indossano,
tante finiscono
per incarnare a vita
una specie estranea
detestata
con ribrezzo,
totalmente distante
dal preposto
…la pantegana..........
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

MACCHINE

Messaggio da michael santhers » 23/05/2010, 2:24

Uova pasquali lamierati
unico regalo a se stessi
cuore a sorpresa

Rotolano verso non so dove
smaniosi di partire
tristi ad arrivare
amorfi a vie di mezzo

Occhi sommelier di retorica
sorseggiano paesaggi
pasteggiano bestemmie
dipingono divenire

Giocano respiri
tra incensi gratuiti
di funzioni a scongiuri

Minigonne su cartelloni
icone di chiese sconsacrate
estorcono paragoni
a retoriche domestiche
inconfessabili

Claxon invitano
a visitare morti
a deforestare teste
a sorteggiare madri

Strada è vivere
tra due capolinea
da evitare
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

AMARCORD

Messaggio da michael santhers » 25/05/2010, 2:22

Nacqui in un paese si montagna
a sud del sapere,a Nord dell'ignoranza
a est d'abbandoni,a ovest del destino
-Ove
-vecchi passano giornate a contare mosche
-oziosi cani fungono da strisce pedonali
-galline intentano telenovelas
-maiali unico affetto redditizio di contadini
-buoi con corna fasciate ad arte
a censura di simbolo d’adulterio,
-asini addobbati a distinzioni di prestigio
-pecore marchiate a rammendo di possesso
-macchine fiat a ricordare limiti meccanici
e scarpe vanno ai piedi non alle lamiere
-frequenze cardiache a inseguire sbadigli
-preti e politici a contendersi miracoli
-bimbi a gareggiare con secrezioni nasali
-peperoncini piccanti antidoti a letargie
-giradischi a testimoniare che con voci
si può fare altro e non solo sproloqui
-balli su aie a conciare ossa disarticolate
-fienili sognati letti a cinque stelle
per viaggi di nozze senza partenze
-libri considerati tomba inviolabile del sapere
-Matrimoni,contratti a guardia d’averi riuniti
-Stagioni,procedure celesti per colorare il lavoro
-Sofferenza e morte,premio di casa oltre le nuvole
----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

LO SCRICCIOLO

Messaggio da michael santhers » 26/05/2010, 0:30

S’affacciò
da sotto una tegola
pallina di piume
accento la coda
occhi vitrei spilli,
saltellò con grazia
sulla grondaia
aprì la primavera
con sublime canto
e persino un gatto
allentò impeto felino
fulmineo sfibrò i baffi
addomesticò la fame
si sciolse in fusa
come a dire
Inconsistente pasto
sublime note
al plagio d’istinto
-Vinse la poesia
----------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

IN VIAGGIO

Messaggio da michael santhers » 06/06/2010, 1:57

All'ennesima brusca fermata
alzai la testa pesante,sognante
che già elaborava il ritorno
e gli occhi pigri si spalancarono
allertarono il cervello confuso
-Vidi salire una ragazza così bella
che mentre provo a descriverla
il cuore impazza e la penna trema
-Aveva in braccio un cagnolino
l'autista fece per dire
...ma....Signorina…..ma..
si bloccò e incominciò a masticare
parole che s'arresero alla mimica di finto rigore
-Una zitella con virtù perse negli anni
sussurrò stridula.. è un pullman
non carro bestiame
e l'invidia per quel fiore di gioventù
fece battere alcune vene nere
del suo sfiorito viso truce
-Tra i presenti incantati,un vecchio la riconobbe
la invitò a sedersi a fianco
e quando lei con Divina grazia lo fece
incominciarono suadenti a conversare
e la bestiola s'adagiò soave sul prosperoso seno
ruotò compiaciuto la lingua a termometro
a misurare e circoscrivere Paradisiaco idillio
-La realtà mi procurò inquietudini,
socchiusi gli occhi e ricominciai a sognare,
dopo un pò abbaiai sentendomi toccare il pelo
poi un tonfo e mi svegliai fulmineo,
con tristezza constatai al capolinea
la mano rude dell'autista sopra la spalla
.che mi diceva lapidario
.....Signore.. siamo arrivati.....
---------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

NOTTE ESTIVA

Messaggio da michael santhers » 17/06/2010, 23:54

Notte d’estate come tante,la mia
anni appesi al lampadario
sotto il portico
osservatorio auspicante
a piogge purificatrici

Profumo di cero Indiano
allucinogeno a zanzare profughe
rifornite di sangue stanco

Voci strozzate d’esseri indefiniti
srotolate al domani incerto
tra alberi assopiti che puzzano di tavole
mendici a brezze a ravvivarli

Lessa sogni a fronte corrugata
la calura e sprona mani incerte
ad argininare argenteo olio di nostalgie

Da qualche rudere canta un civetta
media tra il regno del non senso
e quello d’intrusi a cottimo
che masticano rinvii vidimati

Cade una stella sovraccarica
di speranze impacchettate,
gli occhi tentano d’afferrarla
e schiacciati cadono nel sonno
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

Rispondi