AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

discussioni di vario genere, libri e poesia
l.zag

Re: AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Messaggio da leggere da l.zag » 01/01/2010, 16:14

bravo Fabian  :laughing7: speriamo che santhers scriva subito qualcosa sugli evasori hahaha

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

L'INPS

Messaggio da leggere da michael santhers » 01/01/2010, 19:00

Sta facendo un ottimo lavoro tanto è vero che ha riportato il bilancio in attivo e ha smascherato il 23 per cento di lestofanti che percepivano immeritatamente pensioni,ciechi al volante ..ecc..l'epitaffio è un sarcasmo sulla coppia
con una sferzata al vecchio inps...ma non va trascurata la delinquenza del popolo che siamo noi..amen
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

Per Luigi

Messaggio da leggere da michael santhers » 01/01/2010, 19:01

figurati se mi mancava la tua richiesta..ecco
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CAMPIONI D'ITLIA?

Messaggio da leggere da michael santhers » 01/01/2010, 19:02

Campioni sportivi
incassano miliardi
e li portano in segreto
in custodia a Montecarlo
e quando raro scoperti
mediano col fisco
che si cala le brache
conciliando dimezzo evaso
-E’lo stesso fisco
feroce intransigente alla pena
d’omissione di fiscale scontrino
per una busta di patatine
acquistata da bimbo al bar
-Or dico io,
questi galantuomi evasori
per spedire un cuoio gonfio
in una rete( e di tal gesto
se ne può fare a meno)
guadagnano tanti soldi
addizzionati ad altri
al prestar affidabile immagine
a pubblicità in TV
-Sconcertante è constatare
che il popolo ignora reato e morale
e si pastura affidabile
ai suggeriti prodotti
-Ancor più irritante
è vedere questi eroi
a internazionali podi
recitare commozioni
al Nazionale Inno di Patria
salvo averla in occulto
depredata
-Trovo sarebbe più giusto
far elogiare i suddetti figuri
con fanfare del paese-salvadanaio
del gruzzolo
--------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

TASSE IN ITALIA

Messaggio da leggere da michael santhers » 01/01/2010, 19:07

Il governo attua
l’Arsenio Lupin tax
-il suo ministro,saggio
bilancia con la Robin Hood tax
-L’opposizione inerme
avalla la Pilato tax
-Il popolo impreca
la caritas tax
-Mi consenta
dice Gesu’ d’Arcore
dopo di me il diluvio
ci vuole la Noe’ tax
-----------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

DOW JONES

Messaggio da leggere da michael santhers » 01/01/2010, 19:21

Dico bona sera
ma è chiù nu malaugurio che nu saluto
e me tocco li zebedei
me chiamo Zi Pasquale Cacciafieno
e pe tutti i fulmene sto ncazzate brutte
sti Americani devono fenì cu sti nomi strani
che imbrogliano la gente
lu Nasdaq, Pil e quellu curnutone de Dow Jones
dicene che la borsa cala cu l'infrazione
a me è arruate ncoppe li scarpe
-Io sono ano-fal beta
ma na cosa è certa che li pecuri
nun rendono chiù comme apprima
e lu latte scenne invece a lu padrone,
poi dicene che li Botte fanne Ciccittì
come se facessero sulletiche e invece
pe li Santi fanno male ncoppa a schiena
-Ce mancave pure l’indice
de quell’autu curnuto de Mibtel che dice
che l’ha perso e nesciune l’arritrovato
ormai tena na mano cu quattro dite
e sta encazzato
po nun parlamme de Walll Street
c’avessa significà strignete la cinghia
e qua so remaste solo l’ossa,
fanno vedè pe televisione li cummerci de
la borsa, na fiera co li compiuter
alluccano ,come na volta fanni muvimenti
telefonano,insomma na casciara
ma nun se vede la merce esposta
tutte gli animali stanno alla stalla
-Ma che munne è questu
era megliu quante se cuntava cu li cice
fagioli e ce se scagnava la robba
cu na stretta de mano
-Come disse la crapa..salute
e fronde e lu munne gira
è na palla, rispose la pecora
in inverno quando gli alberi perdono li foglie
te magni sto cazzo,li conifere nun so commestibili
-Ve salute o popolo a tutte quante,
se me leggeti de giorno
bongiorno e me ne frega un corno,
se de notte bona notte
co na mazza e due pallotte
-------------------------------------------------------
Da:Poesie cialtrone
www.santhers.com

ehhh.credevati di prendermi alla sprovvista e ne ho su questi argomenti...amen :BangHead:
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

SAN FRANCESCO

Messaggio da leggere da michael santhers » 02/01/2010, 4:14

San Francesco a Roma
a chieder avallo al Papa
per fondar nuovo ordine
mirante a povertà assoluta
e quando Innocenzo III lo vide
a incarnar tal rigore,sbottò
e in Napoletano stretto borbottò
..vuagliò tu ce vuò mette a stecchetto
val bene la fede ma nun ce rompere a vuallera
qua rischiamo e ce murì e famme
e intanto dai giardini del Vaticano
inebrianti odori di polli e caprioli arrosto
solleticavano nasi a Cardinali e Vescovi
-A tal sentire il pellegrino d’Assisi
chinò la testa esacerbato in viso
alchè il Pontefice carpì rammarico,
promise d’esaminar questione all’indomani
e benedisse tutti...ndulgentiam,
absolutionem et remissionem
omnium peccatorum vestrorum,
spatium verae et fructuosae pænitentiæ,
gratiam et consultationem sancti Spiritus
Amen.
-Poi s’avviò al desio e nei corridoi
tra se e se..quillu giovanotte me piace
ma mannagge me stava a fa arrefreddà l’arrosto
-L’indomani diede consenso a fondare
nuova dottrina a patto si tenesse
lontano dal ficcar naso in arrosti altrui
e poteva si esser amico protettore d’ogni animale
ad eccezione di quelli in Santa sede
in quanto bastava il Papa a benedirli al vino
-----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

MEDIA PIANIFICATA

Messaggio da leggere da michael santhers » 04/01/2010, 4:01

Cade vitreo silenzio
su davanzali labiali,
apparente pace
solo frutto
di forze mancanti

Rassegna anime
l’inquadramento
di coscienze in somma
messe in bilico
da poteri occulti
con ombra vegliante
e dolore distante

Media pianificata
a frequenze cardiache,
incentivo unisono
controllabile
piatto cammino
migrazioni esodi
tra gard-rail,smorfie
con sogni deraglio

Inaccettabili rimorsi
macinati carcinomi
in religioni a misura
e braccia allargate
la vita stesa
mosaico
finti paesaggi

Antidoti,ibridi,
segreti amori
scelgono
stelle artificiali
spiano
passi senz’orme
cieli in barattoli
capricci di farfalle

Zolla di zucchero
lanciata in mare
misura al disincanto
---------------------------
Da:Parole Fredde
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

LA TRIGLIA E ARCIPIGLIA

Messaggio da leggere da michael santhers » 25/01/2010, 2:16

Oh!porco d’un rognoso randagio cane
qua va tutto in malora a puttane
se poi penso alla mia unica figlia
infatuata di quella faccia da triglia
che vuol mettere su famiglia
giuro,lo riduco in poltiglia,
mia moglie Contessa Arcipiglia
dice ma chi matto se la piglia
quel salame per lei fa mille miglia
-Io sono il Barone Sinarca Losiero
blasonato illustre gran condottiero
una vita seria consacrata agli allori
lungi da me lamentare a causa dolori
ma quando è troppo è davvero troppo
quel presunto genero non vale tappo
-Orsù mio dolce amato devoto marito
tra moglie e marito non metter dito
affibbiamo al bacucco l’ormai zitella
se non altro le manca qualche rotella
sempre allo specchio a mangiar nutella
senza poi trascurar l’occhio guercio
che la portano fuori d’ogni commercio
-Cara Arcipiglia a pensarci hai ragione
la storia va adattata alla situazione
nostra figlia è ingombrante cataplasma
io in salute minata da inseparabile asma,
al nostro andare avanti con gli anni
invece che sollievo ci porta affanni
e come dice il proverbio chi si somiglia
s’impiglia,s’acciglia si triglia si piglia
ogni cerchione trova il suo copertone
prima o poi ogni coperchio un bidone
-------------------------------------
Da:Destini E Presagi

LA CONTESSA ARCIPIGLIA

Despota e brutta
e sulla bocca di tutti ormai alla frutta
chi se la piglia chi se la piglia
la Contessa Arcipiglia di Castiglia

Negli anni verdi fece furore
ma il tempo silenzioso inclemente
accontentandosi di qualche dente
passò sul viso senza fare rumore

A nobiltà zotica cavalier volta lo sguardo
non è più pulzella di ambito traguardo
a nulla valgono i possidimenti
se al mattino triste visione a occhi sgomenti

Il Marchese Candela
che mai colse la mela
sempre costante al corteggiamento
spense l’ultima flebile fiamma
quasi felice del dramma
al consumo di cera nel vento

La Contessa Arcipiglia
triste per non poeter aver più famiglia
per ridurre al cuore le pene
con una lametta interruppe le vene

Un poeta su lapide pose
il destino ai due cuori si oppose
Candela che mai diede all’anima luce
solo inutile cera al dolore truce
vanitosa Arcipiglia
mai si vide rifiorir in una figlia
-----------------------------------------
Da:Vite tremule
www.santhers.com
Note: La Contessa Arcipiglia è la sorella della moglie del Barone Losiero,quindi cognata
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

MISTER X

Messaggio da leggere da michael santhers » 03/02/2010, 3:17

Sempre avvolto nella nebbia
infilzato alle spalle
da malizie velenose

Si trascinò senza nome
in un’esistenza di dubbi
nascondendo l’anima
da trappole che parvero
giorni e notti

Morì in solitudine
senza sapere
che arcieri di calunnie
non ebbero coraggio
di fingere un pianto muto

Poi l’erba del suo giardino
divorò ogni fiore a lui caro
e il suo cane disperato
continuò ad abbaiare
a lune finte
e....tutti...
se lo ricordano ancora
..il cane...senza padrone....
---------------------------------
Da:Vite Contromano
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

NEL BOSCO

Messaggio da leggere da michael santhers » 03/02/2010, 3:18

Nel bosco
al tramonto
lento, guardingo
s’adagia tremolante
stridulo piede
su secche foglie morbide
incollate
da stagnante rugiada
in compatta cotica
forata da sogghigni d’inferi
peli di funghi
avvelenati
e accarezzati
da sibilii di fiati
pregni di lamenti
orfani
a carne dispersa
emigrata
di morti lasciati indietro
da sbrani violenti
e incastonati
a radiche grinfie

Aleggia mistero
in ombre infilzate
da fili di flebile luce,
occhi evasi, vaganti
scompaiono
morsi da silenzi d’agguati

D’improvviso
fruscii
gelano sangue
..la mente sconfitta
soffoca paura e pensieri
azzittisce
con tonfi respiri
tremuli cuori
incavernati nell’anima

Senza cielo
si voltano presagi
a guardare in faccia
vibranti tentacoli

Impalliditi alle vene
globuli chiedono aiuto
a ossa scricchiolanti
gelate

Fauci invisibili ovunque
e il sudore granitico
si scioglie
..più in là, fari
una strada
la vita urla ai rumori
in cerca di timpani
..da violentare..
nell’inferno di compagnia
dove sagome senza paura
muoiono consapevoli
vegliate
...da solitudini estreme...
-------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

SVOGLIATAMENTE

Messaggio da leggere da michael santhers » 07/02/2010, 1:47

Oggi sono apatico, svogliato
indeciso se farmi una sauna,provare una canna
oppure andare dalla Dottoressa
una ricettaia miope col prontuario malanni
e le dico d’accorciare la mia finta malattia
per tornare in ufficio-mobbing a collegarmi gratis
(paga lo Stato)a internet e sbirciare
qualche impiegata oca sorridente in minigonna
mentre raccoglie insensato foglio
fatto cadere con malizia di mostrare
gambe fresche d’estetista al bavoso capo
magari se trovo ispirazione
scrivo pure una poesia falsa lagnosa
da pubblicare su qualche sito-combricole ove
parole zuccherose fanno tendenza,socialità
poi è bello guardare dalla finestra
il giardino variegato,accudito da bontemponi
raccomandati da qualche Azzeccagarbugli
e poi ascoltare cinguettii d’uccelli
sfuggiti a fucili e veleni a dismisura di gretti contadini
e trasferiti nell’indifferenza urbana
dove si sentono al sicuro in quanto per legge
si può sparare qualsiasi essere ma simile a umana taglia

DAL GIARDINO

Saltella sul ramo un pettirosso
con coda a molla
dirige canti circostanti
interrotti da rombi bulli

Sopraggiunge un merlo
e dal becco si contorce un verme,
più in là carnei triangoli
sbocciano da pugno ceppeo
tremuli in mira a fogliame cielo
attendono scelta a giro
di saggia madre,perpetuo dono

Come ricciolo ribelle d’angelo
tagliato a sfizio da Supremo Padre
e rimesso in vita a divertire
intrigare a terra,uno scricciolo
ballerino in gioco a sipari foglie
e di tanto in tanto pizzico di violino
il canto a burla d’orecchi tesi
a carpire mai precisa deliziosa fonte
ma l’anima mia finalmente ristora
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

EPITAFFIO 70

Messaggio da leggere da michael santhers » 19/02/2010, 3:16

Da bambino
ero un puzzle d’imput
di genialità
e tutti s’aspettavano
che prima o poi in un campo
mi consacrassi
-In realtà
non avevo talento
per elevarmi alto
ma solo un ribollir d’idee folli
che m’estranearono
anche dalla norma
-Persino farla finita
in modo eclatante
non mi risucì
quando tentai d’appendere
il cappio all’arcobaleno
-Ora qui giace
la più grande maschera
che recitò l’incompreso
ma in verità
fu un teorico prototipo
d’ogni intento umano
mai in lume pratico
..........amen.............
------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

EPITAFFIO 71 (L'alchimista)

Messaggio da leggere da michael santhers » 19/02/2010, 3:29

Polvere di sogni
sale e succo di girasoli
e mai creò l’oro l’alchimista
e quando ormai vecchio stanco
di tumulare nel cuore insuccessi
all’ennesimo assaggio e in ripiego
a sperimentare pozione afrodisiaca
sentì il corpo vibrare d’impulsi d’amore
alchè felice intensificò intrugli
e subito mise ricetta in commercio
-Purtroppo non ebbe tempo
a constatare contrindicazioni
infatti la formula aumentava si prestazioni
ma spesso mentre gli amanti in sintonia
liberavano ritrovati sensi in delirio
nell’intestino dolorosi subbugli
sfocianti a forti rumori imbarazzanti impoetici
atterrivano fantasie che slacciavano
in repulsioni corpi sgomenti frustati da intrusi
-Una sera d’un tetro dicembre
mentre gioiva della seppur
tardiva rivalsa di scienziato
un dito d’amante deriso,deluso
fece partire uno sparo e l’uccise
-Cadde riverso senza rendersi conto
che cio che sembrava riscatto
altro non era che ennesimo fallimento
-In onore a verità e in elogio
a chi diede la vita a sperimentazioni
gli amici questa lapide posero
.............amen................
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

NON BASTA

Messaggio da leggere da michael santhers » 22/02/2010, 0:16

Ormai
non ci salutiamo più
e la parola amore
è tosse nel cuore,
abbassiamo lo sguardo
e ci beviamo il tempo
come amaro veleno
ma appaiono ricordi
sulle lavagne bianche
della faccia
e non basta una saliva
di rancori a renderli
fradici e cadenti
come non basta un sorriso
torchiato dalla rabbia
a dipingere indifferenza
alla mostra d'orgoglio
che ci facciamo
per flagellare gli occhi
sul muro di figure

A casa la sera
nel diario impolverato
può bastare una forbice
assassina a dividere due volti
sorridenti su una foto con dedica
purtroppo stampata
per superare l'infinito
sulla pellicola dolce dell'anima

Come ogni foto
si conserva meglio all'ombra
perciò esporrò l'anima
a verità di luce

Un giorno troverai per terra
attorcigliato al tuo tacco
con sgomento il negativo
senza memoria,appena visibile
due ossa di un amore
...era questo che volevi?...no..
------------------------------------
Da:Voci Scomode
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

VIALE 17

Messaggio da leggere da michael santhers » 22/02/2010, 0:18

Sono belle
e si vendono per poco
mi dico meno male
e lesto la mano corre
al portafogli
per dar vita al cuore
imbalsamato

Fai piano
dice la donna
vestita di coriandoli
coi profumi che litigano
e i tacchi che burlano
l’equilibrio
anche il risveglio ha bisogno
di preliminari
e ci puoi credere se lo dico io
che coi sogni ci lavoro

L’amplesso durò
quanto una bestemmia
sotto gli aghi delle stelle
e il cronometro della luna
che imbrogliò il fantasma
di figure deformi

Mi alleggerii della minaccia
dei duri pensieri
stampai le labbra
sulla banconota
mio lasciapassare
agli sconfitti
dell’inferno dei vivi

Sfrecciavano le macchine
come le idee
nel domani
lungo il delirio del viale 17
...i loro rumori
i loro fumi
erano tuoni e nebbia
nelle miserie degli illusi
...fuochi d’artificio
per la festa
del mio cielo basso
----------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com________________
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

DURO INVERNO

Messaggio da leggere da michael santhers » 22/02/2010, 0:19

L’inverno
duro
è arrivato
impercettibile
come vecchia lama
di rasoio in mano tremante
che liscia visi per doveri
a stento su vene fredde

Amore mio
è stata dura giocare
col rumore di parole
col silenzio
vedere i pensieri
farsi le smorfie
nello specchio del vuoto
dietro una lampada bugiarda
nello stomaco
di quattro mura

Come carte al cielo
di caramelle consumate
che ho donato per il plagio
tradito dagli angeli
i fiocchi di neve
ritornati
sogni bianchi sulla terra

Il melodioso canto
di uno scricciolo
e un filo di sole
la speranza
mi riparte il sangue
e stavolta andrà veloce
amore
non ti aspetterà
e il ricordo
nell’unica scia
di neve
-------------------------
Da:Soste Precarie
www.santehrs.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

PALLIATIVI

Messaggio da leggere da michael santhers » 22/02/2010, 0:21

-Ragli
sferragli
discorsivi
palliativi
-Palle
a monte
a valle
palloni
pallette
a giocarci
per diletto
a letto
all’erba
a neve
a lungo a breve
-Televisione
a ogni situazione
un canale
sul vecchio,l’attuale
dal bene al male
vale non vale
è digitale
-Gossip
lanciato sms da un bip
c’è una zip di vip fa zip
a dar luce a uno slip
e una mano scrive pippa
poi in tremore s’ingrippa
-Politica
di destra il cinghiale
di sinistra il maiale
di centro la pecora
salvo ultim’ora
-Su una cosa d’accordo
sul baraccone a bordo
tutti a tavola
gallina e bresaola
arte culinaria s’invola
-Tradizione
nord,sud,meridone
ancor ci crede qualche babbione
a riempir al pozzo il secchione
-L’Italia dei parassiti
lucra su milioni di fessi
che vivono in altrui ori rifilessi
------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

AFORISMI

Messaggio da leggere da michael santhers » 25/02/2010, 15:16

SILENZI

Vi sono silenzi
che coltivano la storia
-Vi sono deserti di silenzi
che annullano superfue esistenze
-Vi sono silenzi per capire
e altri che sottraggono la vita
alle parole
e nulla più

AMICIZIE

Amicizie
fatte di interessi comuni
condivisioni di gioie
solidarietà di dolori

Amicizie
scene d'imbrogli
al proprio IO
per solitudini personali
alate da altrui parole
di convenienza

Amicizie
quotidiani scambi
d'aghi di dolore
tra denti del cuore
in una risata finta che scema
fino al plagio
del preposto intento

RICORDI

Anime vagabonde
che ritornano
sull'ormai invalicabile
muro del presente
che può essere solo aggirato
in un tempo
non più utile
alle frette del cuore

MATRIMONIO

Tentativo
d'immagazzinare
la felicità
d'un amore
tra un sermone
d'un prete
e due firme
su foglio
con un pubblico
festoso e perplesso
che rincuora
la condivisione
auspicata

FELICITA'

Un sorso di grappa
elisisr
costoso
faticoso
che ha bisogno
di tanta feccia

AVARIZIA

Illusione
di conservare
pezzi di mondo
non per goderne
ma per inconscia soddisfazione
di toglierli ad altri
che forte li desiderano

FORTUNA

E' una donna
sensuale
che copula
con chi ha già
una moglie
un'amante
e gode a farsi vedere
da chi è solo
e arrapato

POETI

Cani affamati
e quando sazi
smettono d'abbaiare
e ringhiano
di mestiere
solo per non esser disturbati
mentre satolli
riposano
sull'uscio di casa

VERITA'

E' una sola
ed è il tentativo
di mettere in minoranza
tante bugie
servite
ed elette
a scrutinio segreto

CALUNNIA

Falsa moneta
regalata
e va a mischiarsi
alle altre
guadagnate
con sudore
di cui ognuno
si guarda bene
dal versare
a solo fine
di ristabilire
verità
inutili
a causa propria


AMORI A VOLTE

Teneri sguardi
superficiali
abbracciano
il lordo dell'anime
ignari
poi si scanneranno
per il superfuo
su baro di bilancia
lasciando ammuffire
il peso primario
...l'amore

A VOLTE FIGLI

Figli
a volte
geometri
e chirurghi
intorno a un cadavere
che li ha nutriti
e riuniti
a leggere
per misure e spartizioni
una mappa di ossa

POLITICI

Artefici
del degrado
per poter millantare
che bisognava
e bisogna
fare qualche cosa
-E' nel bisogno
prestigiato ad arte
che lucra il loro potere
-------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

COMIZIO 3

Messaggio da leggere da michael santhers » 04/03/2010, 5:18

Astrologi sul palco
e ignari deficienti a terra
concordano serafici
stolture in atto
da peggiorare
musicandole
con scroscianti applausi
-Corvi e avvoltoi
in gioco presagio
scommettono
sul numero dei claudicanti
che imbalsameranno
suppliche al cielo
-Wanted su manifesti
di Santi in bacheche,
taglia da riscuotere,elettori
cacciatori di se stessi
-------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

IL DIAVOLO TRA LE MANI

Messaggio da leggere da michael santhers » 04/03/2010, 5:20

Passa contagioso tra le mani
i poveri impazziscono
i ricchi diventano spietati
le donne si spogliano
e simulano orgasmi,
gli angeli si scrollano
polvere alle ali pensionate
e sognano piume d’oro
-Si nasconde su carta filigrana
sotto violentate foto d’illustri
che cambiarono la storia,
accende sogni ai bambini
e barbarie agli adulti
-Plagia ingenue fiabe puttane,
credono di cambiare
fumo di copertoni
in incensi inanellati all’altare
-E’ un uragano,allaga coscienze
corre verso il mare d’indifferenze
misura falso il tempo ceduto
mal pagato da lui scaltro mercante
-Pilota figli evasi a infanzie,
scuoiano padri per pelle
al nudo cinismo ereditato
-E’ male infetto
già nel parto
quando lacera placente
vede tenebre e non luce
-Il diavolo è figlio unico
partorito in alcove consacrate
e tutti,padri a reclamarlo
a scannarsi alla prova del DNA
ma lui vivrà sempre adottivo
e sarà eterno orfano
-------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

LA MELA

Messaggio da leggere da michael santhers » 18/04/2010, 3:07

Per colpa d’un ingordo
che colse nefasta mela,l’umanità
perse per sempre il paradiso

In Trentino come non bastasse la lezione
continuano a coltivarla,
certo che al nord hanno teste di pietre

Comunque a me è andata peggio
anni addietro scavai una patata
e una donna a firmato risarcimento
d’invasione del suo campo
mi assegnò una croce sulle spalle
per interminabile calvario

Una cosa ho imparato
nella vita non bisogna cogliere frutti
né troppo appariscenti,invitanti
né quelli misteriosi nascosti

Come dicono i Buddisti
in via di mezzo a esaltazione e sconforto
si trova pace e flebile malinconia dolce
adatto d'anima tra voli e tonfi
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CINQUE DEL MATTINO

Messaggio da leggere da michael santhers » 18/04/2010, 3:09

Segnate dal pianto d'un lampione
le cinque del mattino,giorno granchio
d'un mese fuori stagione,
la notte ormai di spalle a vite finte
stanche di celare pelle concia di puttane
allo specchietto di macchine in agguato
per nascondere al portiere attore Catone
cruente battaglie finite armistizi non firmati
-Sputano per qualche vomito di troppo i barista
mentre qualcuno porta a spasso eccitato il cane
a mo d'alibi per sfuggire alla moglie grassa e sudata
con ancora qualche voglia da stendere sul sudario
-Inizia man mano il calvario dei dannati
tutta gente che al buio è riuscita a rosicchiare poca pace
e alla luce si confonde accodandosi al progresso
dritto verso il non ritorno, sotto il sole
che griglia anime al sorteggio di pentimenti
-Gocce d'oro brigante, spruzzi di sudore
al sole, grosso cane a divorare il giorno lepre in discesa
sul cuore degli sconfitti,ridotto pozzanghera
salutata dall'ultimo rigagnolo di bava
-L'asfalto corroso dall'olio dei motori
minaccia di vendere cara la pelle
ai piedi che non trovano indice del naso
nel vortice di puzze di miserie
---------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CHIRURGIA PLASTICA

Messaggio da leggere da michael santhers » 18/04/2010, 3:11

Dio le donò grande bellezza
ma lei oggetto costante d'ammirazione
alzò posta al divismo, sdoppiò la personalità,
una al rimiro e l'altra alla conta
di sommata vanità acclamata
ma l'anima gallina alla notte
incominciò a saltare rientro
al petto pollaio
e come si sa per ogni incauto pennuto
che infrange regole c'è sempre
affamata volpe in agguato,interessata
alla carne e non al raffinato piumaggio
-Finì per perdere identità
e porre sempre più dubbi al suo charme
ostacolo a costruire tempra all'inconscio
allenato solo a proteggere vanità
sempre più claudicante inarrestabili
dubbi mentali
-Per consolidare certezze tarlate da fragilità
andò da un luminare chirurgo che rimodellò
verde foglia d'estate in gemma primizia
però distante dall'originale in stagione
e si sentì vivere straniera allo specchio ridente
spesso freddo a riflettere in luce lo sguardo
-Cercò di mediare con tranquillanti
ma chiedevano sempre dosi maggiori
fino a diventare detriti a ostacolare
la già affaticata pompa del cuore
che per sempre si bloccò
-Morì illudendosi di mettere pezze sul tempo
con l'anima disarmonica alla figura
-Lasciò il mondo sconosciuta a se stessa
-------------------------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

ABULICI GIORNI

Messaggio da leggere da michael santhers » 18/04/2010, 3:14

Non c’è amore
in quelli che si guardano allo specchio
e non si riconoscono

Gli occhi
Sguardi palude
a futuro risucchiato
e l’anima pattumiera
all’ordine d’ingoiare tutto

Tra mille volti
visti passare con imbrogli
prosegue piatta la vita
per non allertare
sobbalzi al cuore
spoglio muscolo
che ha giurato
di fare comunque
fino in fondo il suo dovere
come meccanica pompa di tristezze
che lubrifica
abulici giorni
Ignari di calendari
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

LA MIA TERRA

Messaggio da leggere da michael santhers » 16/05/2010, 2:57

Tumefazioni da percosse
colline spelacchiate
archi ponte tra dirupi boschi
lacrimanti ruscelli
e paludoso adriatico
ove a riva si specchiano
tamerici sciatte

Balbuzie di venti
minacce presagi
a cimiteriali facce olivastre
in accenni a sorrisi
tra muschiate labbra
all’ombra di cupidigia

Presepi permanenti
per nascite a dileguo
paeselli di pietre
poggiate senza progetto
ma in accumulo
al senso del meglio di niente

Qualche asino
in sperduti o immaginati anfratti
musica malinconie
di ieri all’oggi scialbo
rivitalizzato da rombi
in esame a progresso
al vanto di caste ladruncole
al perpetuo spenno
di rassegnati adepti

Sempre presenti al dubbio i cani
a guardia di ciò che vale
meno d’agognato pasto
-----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CONTADINI IN MOLISE

Messaggio da leggere da michael santhers » 16/05/2010, 2:59

Erano gli anni sessanta di uomini fuori tempo,
in camera da letto con galline ,aprivano la botola
e lasciavano cadere misurati pugni di fieno all'asino
e non tutti avevano simile fortuna,
spesso la misera stanzetta dei più poveri
si trovava distante dal tesoro stalla
e in rigido inverno, semiscalzi sfidavano neve e gelo
per pasturare stenti all'animale
-Anni nefasti al raccolto vincevano sui benevoli
e tanti torchiati dalla fame emigravano in America
in speranza a nuova futura luce di sazietà
ma spaesati in rumori di lingua in promiscue razze
mendicavano i più umili lavori o presagi
e dimoravano in lerce baracche sovraffollate
ove topi mosche e violenze proliferavano
in sporcizie così nauseabonde
che persino il vento schifato a disperderle
-Sto parlando dei contadini Molisani
selvaggi,prototipi umani eruttati da orgasmi
indottrinati in superstizioni e orgoglio analfabeta,
ai gesti tozzi incollavano sputi e rumori di bocche
copiati a ghigni d'eterna difesa al fato
-Avevano sempre mimiche arcigne
su brecciati visi infilzati da falasche barbe
e non era raro che s'ammazzassero
per un confine o un ceppo di legno
-Pezze saldate a tamponare multistrati sudori flautolenti
si chiamavano vestiti,abbinati a berretti bisunti
a cui attecchivano accennati funghi a tettoia di buonumore
quando affiorava in mostra fuligginosa dentatura
simile a muraglia qua e là abbattuta da invasori
-A guardia del niente spelacchiati cani
in eterni inchini a seguire tozze mani al pranzo
a sperare uno starnuto sparasse briciole
-Con spuntati aratri tirati da scheletriti animali
scorticavano arida impigrita terra
per un raccolto di grano che se abbondante
restituiva seme e un piatto in più
-Paglia era premio quasi certo
martoriate ossa in nuovo calendario
della vita , il senso
--------------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

SANITA'

Messaggio da leggere da michael santhers » 16/05/2010, 3:01

Ospedali, vivai politici
vivere o morire
olio e acqua di malocchio

Manager occultisti
seminatori di Collodi
incantano burattini
con alberi di Giuda

Camere iperbariche
decompressioni
a nomine fruttifere
e macellai orologi di respiri

Voti eutanasia
investiti redenzioni
e Il numero di generali
è il doppio dei soldati,
curare è comandare

Bastoni a forma carote
asini, in lettiga
bolidi da obitori a cimiteri
cronometrati da rosari

Rifugi peccatorum
gestiti da galoppini,
prenotare,incentivi
da cappone a gallo

Il popolo alle urna
consapevole disegna
identikit alla sua mummia
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

DELIRI IN SOGNO

Messaggio da leggere da michael santhers » 16/05/2010, 3:03

Sogni sfuggiti al vino
a sua volta evaso agli anni
e..in delirio.............

Preti nei campi
politici chierichetti
avari mecenati a fiere

Atei a pregare con telecomando
uccelli coi fucili
e alberi in frac

Manager a carponi
a mo di bue e asinello
a presepi d'ogni giorno

Sorrisi a motore
in modo perpetuo,
rabbia carburante ecologico
affetti,capolinea
desideri,cambio di marce

Baci coniati
incisioni d'agnelli
in zecche patronali

Sciopero di rosari
a lingue lucertole
Santi un uffici postali
e al refettorio in banche

Poeti,perenni in cattedra
asceti a fili d'inganni
a spiegare al silenzio
pane vuol dire grano
amore ozio di sensi,
condiviso

Che Guevara
su arcobaleno di colori vergogna
spara confetti,
su CD d'ostie incide vangeli
condanna a comunioni
Robin Hood invertiti
-------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Messaggio da leggere da carlo » 19/05/2010, 14:34

Grazie michael.

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

IL CASOLARE

Messaggio da leggere da michael santhers » 20/05/2010, 1:49

Come a voler riprendersi mal tolto
la natura avvinghia radiche al casolare,
cadente segnale di lacrime
che aspettano di ritornare agli occhi

Liscie pietre unte da gratti animali
riflettono stesso sole oltre oceano
è lì che stanno cuori confetti lanciati
verso matrimoni ciechi
mai domi a nostalgie tarlanti

Una porta semi aperta
baciata ai piedi da foglie morte
e una finestra che saluta al vento
sono queste scene del destino
ravvivate da un passero stridulo

Sul tetto, gramigne
capelli del tempo tra tegole
ancora berretti ai pensieri lontani
--------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

GRAZIE DELL'OSPITALITA'
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

IL VECCHIO PAGLIAIO

Messaggio da leggere da michael santhers » 20/05/2010, 1:50

Arroventato dal sole
massacrato da gelidi venti
azzannato da animali affamati
resiste ancora il vecchio pagliaio,
sulla collina e ormai stanco,
monumento a fatiche
consegnate all’oblio

Ne ha ascoltati di umori
di contadini al riparo da temporali
spendevano imprechi a evitare grandine
e spesso inascoltati al cielo murato di nuvole
vedevano cancellare raccolti
e in pianti segreti per un anno in più sulla pelle
e uno in meno verso orizzonte di baratro

Tempio d’eventi mutevoli
d’inverno, gravido d’uomini barbari
violentato da occulti fucili
in premio di morte a migrazioni d’uccelli

Qualche gioia l’ha pure ospitata
quando acerbi amori,smaniosi
eludevano sguardi adulti severi
per scambiarsi nel ventre di paglia
giocosi rossi stupori sbocciati
su pallidi fremiti visi

Sta per accasciarsi per sempre al suolo
Il vecchio pagliaio,ultimo testimone
d’un tempo agreste legato all’ultima coda
di vecchi che ormai omettono racconti
tanto nessuno li crede
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

CAMPOMARINO

Messaggio da leggere da michael santhers » 21/05/2010, 2:59

Tetti muschiosi
ondulati
berretti su finestre
occhi guerci
con vista inventata
-Case
custodie
di vite annoiate

Campomarino
paese sul mare
sosta di naufraghi
con un piede
lasciato sott’acqua

Vecchi guardoni
che spiano guerci
dietro canneti
massacrati dal vento
tosse di un Dio malato

Cagne randagie
col pelo increspato
trascinano il passo
a partorire in periferia
non per difesa
ma per pudore
lo stesso
di donne incaute
che vanno in chiesa e dintorni
a ricostruire un prestigio,
velo bianco
su statue
di Madonne ossidate
da mani e saliva

Centri culturali
sezioni di partiti politici
come dune di sabbia
che imprecano il vento

Campomarino
unico posto
dove gli sbadigli vincono
sulla frequenza cardiaca

Campomarino
riscattaci
dacci l’alibi per scappare
E sprofonda più presto che puoi
.......nel mare...........
-------------------------------
Da:Vite Contromano
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

DISORDINE

Messaggio da leggere da michael santhers » 21/05/2010, 3:01

Sul camino
vecchi barattoli etichettati
orfani del prestabilito
ora pieni di dissensi
assensi obbligatori
ad ingannare l’anima

Fuori geometrie
sedie al tavolo
e questo alla TV
allineata al gatto
a caccia d’altrovi vivi

Ovunque disordine orientante
a psiche associativa
in ricordo al tempo utile
riempito di voci

Un bicchiere di vino
amoreggia con la sigaretta
tra gelosie del caffè
e nervi spenti

Sulla scrivania,
fogli a bianche lenzuola
di fossa comune di pensieri
e la foto di chi innescò il cuore
a retromarcia
---------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

PANTEGANA

Messaggio da leggere da michael santhers » 23/05/2010, 3:22

Non capirò mai
come molte donne
amano alla follia
travestirsi
da animali rari leggendari
effige di fierezza
velocità,potenza
arguzia,eleganza
perciò entrano
in curate pellicce
di tigre,leopardo,volpe
lupo,ermellino,giaguaro
ma poi stranamente
fuori dall’anima
di ciò che indossano,
tante finiscono
per incarnare a vita
una specie estranea
detestata
con ribrezzo,
totalmente distante
dal preposto
…la pantegana..........
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

MACCHINE

Messaggio da leggere da michael santhers » 23/05/2010, 3:24

Uova pasquali lamierati
unico regalo a se stessi
cuore a sorpresa

Rotolano verso non so dove
smaniosi di partire
tristi ad arrivare
amorfi a vie di mezzo

Occhi sommelier di retorica
sorseggiano paesaggi
pasteggiano bestemmie
dipingono divenire

Giocano respiri
tra incensi gratuiti
di funzioni a scongiuri

Minigonne su cartelloni
icone di chiese sconsacrate
estorcono paragoni
a retoriche domestiche
inconfessabili

Claxon invitano
a visitare morti
a deforestare teste
a sorteggiare madri

Strada è vivere
tra due capolinea
da evitare
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

AMARCORD

Messaggio da leggere da michael santhers » 25/05/2010, 3:22

Nacqui in un paese si montagna
a sud del sapere,a Nord dell'ignoranza
a est d'abbandoni,a ovest del destino
-Ove
-vecchi passano giornate a contare mosche
-oziosi cani fungono da strisce pedonali
-galline intentano telenovelas
-maiali unico affetto redditizio di contadini
-buoi con corna fasciate ad arte
a censura di simbolo d’adulterio,
-asini addobbati a distinzioni di prestigio
-pecore marchiate a rammendo di possesso
-macchine fiat a ricordare limiti meccanici
e scarpe vanno ai piedi non alle lamiere
-frequenze cardiache a inseguire sbadigli
-preti e politici a contendersi miracoli
-bimbi a gareggiare con secrezioni nasali
-peperoncini piccanti antidoti a letargie
-giradischi a testimoniare che con voci
si può fare altro e non solo sproloqui
-balli su aie a conciare ossa disarticolate
-fienili sognati letti a cinque stelle
per viaggi di nozze senza partenze
-libri considerati tomba inviolabile del sapere
-Matrimoni,contratti a guardia d’averi riuniti
-Stagioni,procedure celesti per colorare il lavoro
-Sofferenza e morte,premio di casa oltre le nuvole
----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

LO SCRICCIOLO

Messaggio da leggere da michael santhers » 26/05/2010, 1:30

S’affacciò
da sotto una tegola
pallina di piume
accento la coda
occhi vitrei spilli,
saltellò con grazia
sulla grondaia
aprì la primavera
con sublime canto
e persino un gatto
allentò impeto felino
fulmineo sfibrò i baffi
addomesticò la fame
si sciolse in fusa
come a dire
Inconsistente pasto
sublime note
al plagio d’istinto
-Vinse la poesia
----------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

IN VIAGGIO

Messaggio da leggere da michael santhers » 06/06/2010, 2:57

All'ennesima brusca fermata
alzai la testa pesante,sognante
che già elaborava il ritorno
e gli occhi pigri si spalancarono
allertarono il cervello confuso
-Vidi salire una ragazza così bella
che mentre provo a descriverla
il cuore impazza e la penna trema
-Aveva in braccio un cagnolino
l'autista fece per dire
...ma....Signorina…..ma..
si bloccò e incominciò a masticare
parole che s'arresero alla mimica di finto rigore
-Una zitella con virtù perse negli anni
sussurrò stridula.. è un pullman
non carro bestiame
e l'invidia per quel fiore di gioventù
fece battere alcune vene nere
del suo sfiorito viso truce
-Tra i presenti incantati,un vecchio la riconobbe
la invitò a sedersi a fianco
e quando lei con Divina grazia lo fece
incominciarono suadenti a conversare
e la bestiola s'adagiò soave sul prosperoso seno
ruotò compiaciuto la lingua a termometro
a misurare e circoscrivere Paradisiaco idillio
-La realtà mi procurò inquietudini,
socchiusi gli occhi e ricominciai a sognare,
dopo un pò abbaiai sentendomi toccare il pelo
poi un tonfo e mi svegliai fulmineo,
con tristezza constatai al capolinea
la mano rude dell'autista sopra la spalla
.che mi diceva lapidario
.....Signore.. siamo arrivati.....
---------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1508
Iscritto il: 20/03/2006, 3:40

NOTTE ESTIVA

Messaggio da leggere da michael santhers » 18/06/2010, 0:54

Notte d’estate come tante,la mia
anni appesi al lampadario
sotto il portico
osservatorio auspicante
a piogge purificatrici

Profumo di cero Indiano
allucinogeno a zanzare profughe
rifornite di sangue stanco

Voci strozzate d’esseri indefiniti
srotolate al domani incerto
tra alberi assopiti che puzzano di tavole
mendici a brezze a ravvivarli

Lessa sogni a fronte corrugata
la calura e sprona mani incerte
ad argininare argenteo olio di nostalgie

Da qualche rudere canta un civetta
media tra il regno del non senso
e quello d’intrusi a cottimo
che masticano rinvii vidimati

Cade una stella sovraccarica
di speranze impacchettate,
gli occhi tentano d’afferrarla
e schiacciati cadono nel sonno
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
ichael santhers

Rispondi