I Corsari di Namio

"Officina" come luogo, dove si può imparare a capire cos’è un racconto, dove poter apprendere le tecniche costruttive della narrazione, almeno le più elementari.
Si organizzeranno corsi strutturati in varie lezioni.

Moderatore: Gaetano Intile

Robennskii
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 140
Iscritto il: 15/12/2022, 21:05

I Corsari di Namio

Messaggio da Robennskii »

Ringraziare Namio per quanto fatto, oltre a un dovere morale, è un vero piacere.

Anche ringraziare voi, miei colleghi di corso. Una istruzione di alto livello: avremmo voluto essere di più... avremmo potuto essere di più.

Ringraziare chi ci mette a disposizione questi spazi, senza ovviamente dimenticare il sito BraviAutori che, credete a un navigante disperso, non ha eguali nel panorama internettiano, resta anch'esso un "must". Non si può dimenticare quanta parte, nel successo di BraviAutori e mi sembra anche in questo sito, abbia la perizia di un timoniere come Massimo Baglione a cui va il mio saluto, Nel quale, spero, si riesca a scorgere la tanta stima e una gratitudine inossidabile.

Con l'occasione, un augurio a voi tutti, Namio e Corsari di Namio. Buone feste e un 2024 pieno di bei racconti.

E ora veniamo a noi: avrei un'idea. Namio vedrà se valida o no, se appropriata o no. E voi tutti, dite la vostra.

Namio, potremmo giocare in modo intelligente. Propongo di aprire un forum (tu sei il Capitano, non dimenticarlo) dal titolo: Lettere rubate / Messaggio in una bottiglia / ecc. ecc. dove ognuno potrà, con il registro opportuno, inserire la propria lettera in un sottoforum. Tema libero, destinatario/destinatari liberi. A tale lettera, chi vorrà potrà rispondere con una sua missiva.

A ognuno decidere cosa postare: dalla letterina di Babbo Natale al "Caro amico ti scrivo..." (però attenti che poi vi arriva la risposta che non vi attendete). Il momento è quello giusto: è tempo di consuntivi. Ma non mettiamo limiti alla fantasia, senza dimenticare ovviamente che il tutto è adattabile con aggiunte, controproposte, integrazioni...

Se ti piace, se vi piace, si può fare. Ma sia chiaro, alla base di tutto c'è un chiaro intento: vorrei che "I Corsari di Namio" diventasse un gruppo permanente.

Un abbraccio a tutti voi.
Avatar utente
Massimo Baglione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1799
Iscritto il: 12/09/2005, 22:26
Località: Belluno
Contatta:

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Massimo Baglione »

Grazie per la stima personale, Robennskii, e per l'apprezzamento verso le attività dei siti ai quali sia io, sia Namio partecipiamo.
AssoNuoviAutori.org e BraviAutori.it sono siti fratelli, il secondo nato qualche anno dopo il primo: la differenza è che al primo partecipo solo come braccia (NASF incluso), perché la mente è Carlo Trotta :-)
Buone feste a tutti!
Gaetano Intile
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 168
Iscritto il: 16/12/2022, 16:29

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Gaetano Intile »

Ciao, Roberto.
Da un pezzo non ci si ritrova. Sto cercando di capire come continuare l'officina, ti farò sapere. Ne approfitto per inviarti i miei auguri per queste feste. Spero tu possa trascorrerle con gioia e in serenità. Con Massimo ci siamo già salutati.
Quanto al forum permanente con le lettere, per me va bene. Non so, però, se valga la pena farlo qui, dato che siamo in pochi, e non piuttosto su BA con una maggiore possibile partecipazione. Ma forse l'idea del forum permanente ha necessità di un pubblico ristretto.
Comunque, per me ci sto. Credo occorra l'input di Massimo per aprire qui sezioni nuove, o sbaglio?
Robennskii
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 140
Iscritto il: 15/12/2022, 21:05

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Robennskii »

Grazie Namio: vediamo se si fa sentire anche qualche altro collega.
Direi che potremmo provare a ravvivare questo sito: magari dall'altra parte si può fare un po' di propaganda.

Non so se c'è bisogno del suo intervento per aprire un nuovo forum ma stai tranquillo che ci legge e se serve il suo aiuto non ce lo farà mancare..
Avatar utente
Massimo Baglione
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1799
Iscritto il: 12/09/2005, 22:26
Località: Belluno
Contatta:

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Massimo Baglione »

Organizzate la struttura della cosa e vediamo come fare.
Giovanni p
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 44
Iscritto il: 01/03/2023, 9:07

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Giovanni p »

Mi sembra un ottima idea, parteciperò di sicuro!
Robennskii
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 140
Iscritto il: 15/12/2022, 21:05

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Robennskii »

D'accordo. Grazie Massimo.

Mi rivolgo direttamente a Namio, ma se ci sono ulteriori idee ognuno può contribuire. Vorrei creare un gruppo, se sei d'accordo: <I Corsari di Namio>. Come tutte le bande che si rispettino, esso avrà un codice e una bandiera (dovremo attendere per il drappo: però ho già un nome di chi potrebbe aiutarci). E ovviamente ci sarà un forum dedicato, solo nostro, amministrato dal Capitano.

E' sul codice che dobbiamo ora concentrarci.... Le regole avranno valenza formale (per tenere viva la parte "corsara") e sostanziale. Provo a piazzarne qualcuna io, affinché possa delinearsi una prima forma:

-Il codice rappresenta il credo della masnada. Esso fonda le proprie radici sui fondamenti di scrittura creativa, di cui al corso presente su questa piattaforma.

-Nostro Capitano è Namio. Egli dirige, decide, consiglia. Ci indica la rotta e, se il caso, ne corregge le imperfezioni.

-Nostra missione è postare nuovi testi, al meglio delle capacità di ognuno, sotto la guida del Capitano.
-Quando il Capitano chiama, la ciurma risponde.

- Una volta tracciata la rotta (traccia/genere/condizioni da rispettare) essa va seguita scrupolosamente, pena salto dal trampolino.

-Ogni corsaro non ha nome né cognome, ma solo un soprannome. Il soprannome è sacro.

Ecco, qui abbiamo una prima impronta. Sto cercando di valorizzare tutto lo sforzo di Namio sulla scrittura creativa affinché diventi un crogiuolo permanente.

Ci dovrà essere un riscontro su BraviAutori. La "cassa mediatica" è fondamentale, dovremmo portare altri da questa parte. Potremmo incentivare la scrittura dicendo che parteciperemo a ogni gara stagionale come ciurma tutta intera (I Corsari di Namio) proponendo il nostro miglior testo.

Atre idee benvenute, al momento interrompo per ricca colazione alla romana.
Maria E.
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 25
Iscritto il: 30/05/2023, 14:30

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Maria E. »

Ciao Rob, ottima idea. Si potrebbero creare delle missioni, dove comporre racconti a più mani, coordinati come sempre dal Capitano. Si potrebbero creare varie iniziative a cui possono partecipare sia la ciurma, sia aspiranti bucanieri (o andare letteralmente a caccia del Tesoro, puntualmente confezionato da Namio). L'idea è molto ampia, vediamo Namio cosa ha in mente.
Onestamente, devo ancora terminare gli esercizi dell'Officina, ma causa Feste e incombenze non ho avuto modo di proseguire. Prometto solennemente che, appena ho riscontro anche da Voi per gli ultimi esercizi, proseguirò con gli altri visto che questo periodo natalizio porterà più tempo libero, e nel frattempo vi seguo in questa iniziativa.
Nutriamo le menti, che le pance sono già ben saziate da questo incessante consumismo.
Auguro a tutti un Natale all'insegna della buona compagnia e dell'amore, stretti attorno ai nostri amati, quelli che ci sostengono ogni giorno e non dimentichiamo di avere un pensiero e un attimo di raccoglimento per tutte quelle anime che non sono state fortunate come lo siamo tutti noi.
Ahoy! e non bevete troppo Grog a Natale :D
Robennskii
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 140
Iscritto il: 15/12/2022, 21:05

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Robennskii »

Certamente, Maria. Siamo in perfetta sintonia: gli eccessi natalizi, al di là della retorica, sono al livello di scandalo.

Ottime idee le tue e bello il "bucaniere". Non ci avevo pensato.

Vediamo cosa fare.
Gaetano Intile
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 168
Iscritto il: 16/12/2022, 16:29

Re: I Corsari di Namio

Messaggio da Gaetano Intile »

Quindi non si discute più di lettere, Roberto. Se non ho capito male, per come lo hai descritto, non si tratterebbe di metter su un'altra gara, ma una sorta di succursale, di costola, dell'officina, dove poter ideare e scrivere dei testi su impulso del sottoscritto. Lascio ad altri i particolari su giuramenti e bandiere, ma sarebbe interessante concentrarsi sui temi.
Nella presentazione dell'Officina ho scritto qualche riga sul Perché si scrive. Cosa spinge ciascuno ad affrontare una pagina bianca? Il perché si scrive, la ragione per la quale si intraprende un percorso, corrisponde al tema di un testo narrativo, racconto, novella o romanzo che sia. Ma cos'è il tema? Il tema non può che essere un punti nodale, dirimente, un sentimento essenziale, un'emozione profonda nella vita di ciascuno. Ad esempio, l'amore coniugale, o il matrimonio, l'amore filiale, l'odio, la vendetta, e via discorrendo. Se chi scrive ha bene in mente un tema e riuscirà a svilupparlo in modo coerente il testo avrà una potentissima linea guida a cui agganciare il resto della narrazione. Accanto al tema esistono dei motivi, che di solito costituiscono l'intreccio, con i vari personaggi, le situazioni, le descrizioni, lo svolgimento con le peripezie, e così via. Se il tema ha valenza astratta, i motivi sono concreti e particolari. In una narrazione devono essere correlati ma non possono essere identici.
Ad esempio, in quel capolavoro che è i Promessi Sposi, il tema è l'amore negato. Ma i motivi che servono il tema sono un'infinità: la fede, la giustizia, la carestia, il coraggio e il suo contrario, l'arroganza e il suo contrario, e via discorrendo.
Ad esempio, un tema che mi sta a cuore è quello della sconfitta. Che cos'è la sconfitta, e come è possibile affrontare una disfatta esistenziale?
Ecco, se tu, Roberto, dovessi affrontare questo tema in un racconto come lo imposteresti? Sareste interessati a sviluppare il tema della sconfitta?
Come ha ricordato Maria sarebbe stimolante, a mio avviso, anche una collaborazione nello produzione dei testi. Si potrebbe creare un collettivo collo scopo di redarre dei testi narrativi su di un determinato tema e con dei motivi correlati.
Rispondi