La caduta di Gondolin - video lettura

qualche minuto di poesia da vedere su web, a cura di fabiandirosa
Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

La caduta di Gondolin - video lettura

Messaggio da leggere da cignonero » 10/04/2009, 7:25

Dopo molto soffrire nel realizzare questo video, Ti propongo la lettura tratta da

Stella del mattino di Wu Ming 4 (Einaudi, creative commons 2.5).

A Te decidere se la montagna ha prodotto il topolino oppure no..

                      http://www.youtube.com/watch?v=WmL0g4wyFrY

TESTO:

Tornò al quaderno, il forziere di poesie e racconti scritti prima della guerra e durante la convalescenza. La sua catarsi, l'appiglio che non era servito a evadere dalle trincee e dai letti d'ospedale. La realtà trasfigurata in favola era compressa in quei racconti perduti e cercava la via di un ritorno possibile. Fiabe, miti di epoche immaginarie. Troppo per il secolo della tecnica e del disincanto. I sogni si erano infranti sul filo spinato della "guerra che metterà fine a tutte le guerre". Quella era stata l'ultima favola, chi poteva volerne un'altra? Le nuove parole d'ordine erano modernismo, realismo. Eppure c'era stato un tempo prima della Catastrofe, in cui i sogni erano stati reali, in cui il mondo era stato se non migliore, almeno più prossimo alla luce originaria. Di questo scriveva e facendolo, si rendeva conto, non poteva che narrare l'ineluttabile precipitare del mito nella storia e della propria giovinezza nell'età adulta.
Passò la mano sulla copertina e lesse il titolo in testa nella calligrafia sottile di Edith: La caduta di Gondolin. Aveva scritto quel racconto tra un attacco di febbre e l'altro. Edith aveva insistito per trascriverlo e rimediare alla sua scrittura illeggibile. Lui l'avrebbe tenuto in brutta copia, per poter continuare a migliorarlo. Gli sembrava sempre che ogni frase potesse essere potenziata, aggiustata, magari anche di poco, ma in modo tale da riverberare su tutta la pagina. Oggi poi si avvantaggiava di una visione più lucida e distaccata, la guerra era finita, i ricordi erano passati attraverso il setaccio della distanza.
Il racconto parlava dell'assedio di una roccaforte e dei coraggiosi difensori che avevano sacrificato la vita nel tentativo di salvarla. I superstiti avrebbero portato con sé il seme di una pallida speranza. Sconvolti, laceri, affranti, fuggivano dalla città come Enea da Troia in fiamme, increduli d'essere ancora vivi, la mente in bilico tra gli affetti lasciati alle spalle e la ricerca di un nuovo sentiero.
Dove si poteva andare dopo un cataclisma come quello? Alla fine della lunga notte sarebbe sorta una stella del mattino a indicare la via?
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: La caduta di Gondolin - video lettura

Messaggio da leggere da carlo » 10/04/2009, 16:37

cigno, ti del progetto wu ming, che ne pensi?

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

Re: La caduta di Gondolin - video lettura

Messaggio da leggere da cignonero » 14/04/2009, 8:06

carlo ha scritto: cigno, ti del progetto wu ming, che ne pensi?
domanda breve - con accento vagamente veneziano o vicentino - vuole risposta breve.

E' un gran bel progetto. Non condivido alcune affermazioni sinistroidi a causa

di una mia tendenza letterara amica del caos e di una mitologia di là da venire,

ma nel complesso mi piace il loro approccio al mondo editoriale e a quello verso la  'Repubblica dei lettori'.
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: La caduta di Gondolin - video lettura

Messaggio da leggere da carlo » 21/04/2009, 13:28

Fascista!

:)

Scherzi a parte, credo di capire cosa intendi e probabilmente la vediamo uguale, l'idea mi piace così come l'approccio ma non condivido tante volte ne il tema ne lo stile.

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

Re: La caduta di Gondolin - video lettura

Messaggio da leggere da cignonero » 22/04/2009, 20:01

Fascista? Anarchico, semmai  8)

Dunque accennavi ai loro temi e stile: anche io della new italian epic comprendo poco

pur subendo un certo coinvolgimento. Trovo invece di grande stimolo quello che Roberto

Bui definisce U.N.O. che dall'inglese vuol dire 'oggetti narrativi non identificati' ma questo

ci porterebbe lontano nella discussione..
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

Rispondi