POESIE ISTANTANEE 4

Forum dedicato alla poesia e al wiki-poetry project
Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

e nella schiavitù che mi impone
continua a salvarmi,
a rendere esplorabile
la quotidianità solida e apparentemente
impenetrabile.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Poco prima di cadere nel sonno
sgrano come un rosario laico
le irregolarità della tua mano
e tutti i giorni trascorsi.
Tutto è quiete e armonia,
lo è adesso e per tutto il tempo.
Buonanotte.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Io me lo immagino a sud
dove il mare è più chiaro e sposa e si fonde
con l'aria terza,
oppure al nord, nelle foreste di luce
dal respiro di cristallo.
Un luogo di quiete
dove morire non è dolore,
dove separarsi è un arrivederci
e un altro principio.
Un posto d'armonia e silente bellezza
dove poter sorridere e pensare
"bene, in questo momento e in questo luogo desidero morire, naturalmente spengermi"
e ricominciare.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Io lo immagino a sud
dove il mare è più chiaro e sposa e si fonde
con l'aria tersa,
alcune persone lo credono al nord, nelle foreste di luce
dal respiro di cristallo.
Un luogo di quiete
dove morire non è dolore,
dove separarsi è un arrivederci
e un altro principio.
Un posto d'armonia e silente bellezza
dove poter sorridere e pensare
"in questo momento e in questo luogo desidero morire, naturalmente spengermi"
e cominciare.

:-)

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Gli venne da pensare, come lampo di perniciosa ombra che transita,
che la poesia era un qualcosa fuori moda,
che oggi come oggi non aveva più senso scrivere.
Continuar a sporcare fogli per cosa?
Per accumulare un vaniloquio qualunque, noioso, grasso e interminabile?
Nel tempo passato, fu cronaca di amori e avventure erranti, ma oggi?
Per chi?
Per quei poveri e pochi esuli
che si ostinano a cazzeggiare con una chincaglieria a caso?
Tutto questo non aveva niente a che fare
con la comunicazione contemporanea, col fare.
Una lingua morta che nessuno osa più baciare, tutto qua.
Niente avrebbe portato se non a qualche attimo
che silente trascorre e pregno di nulla
passa.
Salutò la notte
che discreta teneva il freddo fuori dalle finestre,
mentre da qualche parte, qualcuno intonava un canto
che suonava di bellezza e verità
e altrove
una musica qualunque
continuava a guarire il pianto del mondo.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Si fece movimento,
vagò per giorni e giorni, dimenticando
la meta e il ritorno.
Ogni riferimento si disintegrò
nell’onestà del respiro,
nella stanchezza, nel riposo,
nella notte che si alternava al giorno,
nel naturale risveglio.

Cessò totalmente il dialogo interno,
smise di temere la morte
e d'improvviso fu libera.
Sentì passare sulla pelle
tutti i secoli dei secoli,
tutti i popoli, le religioni, le battaglie,
le madri, i padri, i figli,
fino a percepire esattamente ogni singola esistenza,
ogni singolo granello di terra.

La pensarono deceduta o lontano e comunque senza dolore.
Altre cose, in altro modo dimenticarono,
mentre alcune atmosfere continuavano a invocarla
a sentirne la carne e il respiro fresco.

Discreta e misurata,
perpetua il movimento.
Oggi ancora, in qualche luogo,
snocciola versi
battezzando di grazia
spicchi di terra.
Il mondo tutto
è consolato, guarito,
intatto.
Albeggia un canto
ed è un nuovo inizio.

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 15:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da Vita »

hombre sincero ha scritto:Quando non non c'è più niente da perdere
tutto si fa avventura errante!
Si congedò dai riferimenti quotidiani,
dai vincoli civili
e il delirio liberato
diventò sogno
e anarchia purissima.
Prova a sentirla!

ciao amica Nik, piacere di rileggerti.
Anarchia è
guardare mia figlia
nei suoi occhi profondissimi
e vedere il mondo
dalla giusta angolazione
un metro più in là di dove l'avevo sempre cercato.
Anarchia è amare
virginia, ribelle
virginia, intelligente
virginia, indipendente
virginia, empatica
Anarchia è sovvertire
ogni piccolo schema
fino ad oggi da me seguito
cullarmi nel caos in cui lei
mi ha lanciata.

_sentirsi
persi, ma con un porto sicuro in vista_

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Virginia è una promessa di avvenire
e morde il futuro
con labbra di verità.
Con le manine
schiude lo sguardo a domani
e nel frattempo cazzeggia
d'altro;
ed è la vita!

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Bastarono poche parole benedette
a violare il caos,
liberare il silenzio
e sprigionare pensieri leggeri
come la bellezza.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 21:03
Località: Livorno

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da hombre sincero »

Aspettarla pazientemente,
l'unica,
la perfetta.
Cercarla ossessivamente,
scorgerla, avvicinarla, conquistarla.
Ripeterla amorevolmente, costantemente,
come un segreto,
come una preghiera.
Pronunciarla,
tra le labbra sentirla sorgere, schiudersi, mutare,
vivere.
Come sospiro vivido, come sussurrare Ti Amo,
sentirla cambiare, per milioni di volte
e ogni volta vederla nuova,
vergine, sincera.
Una parola, un canto sacro, vero,
un universo,
una rivoluzione sana, guaritrice, miracolosa.
A restituirci giovani occhi, sguardi speciali
scintillanti di bontà,
di antica e risorta
immortalità.

Rispondi