POESIE ISTANTANEE 4

Forum dedicato alla poesia e al wiki-poetry project
Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da carlo » 01/04/2008, 1:43

Tempo addietro
un idea
io scrivo una poesia
te poi mi vieni dietro
il tempo passa
l'idea cresce
chiudo un libro con il lucchetto
ne apro un altro
con un poemetto

l.zag

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da l.zag » 01/04/2008, 13:38

Giocare con i versi,
è un intuizione felice.

Di parole inventate,
è fatta la poesia
ed è seguita a ruota
da altri versi da riscrivere.

Metafore!

Se poi il tempo passa,
è solo perché invecchiamo
lei invece,
resta sempre tale e quale
è come se le scivolasse addosso,
mentre l'uomo cambia
ed i versi mai scritti
prendono forma
nel libro delle parole inventate.

Con un lucchetto
costudisco il vecchio
nello scrigno delle idee geniali;
prende forma la nuova lirica.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 0:02
Località: Roma
Contatta:

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da carlo » 01/04/2008, 13:52

allitterazioni la accompagnano
per un cammino tortuoso
pieno di vocali e consonanti
che suonano assieme
parole d'amore
paure
a volte terrore

l.zag

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da l.zag » 01/04/2008, 14:25

E' il terrore,
che più di tutto io temo,
delle parole inventate,
prediligo l'amore
a frotte,
consonanti e vocali
scriveranno la storia.

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 15:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da Vita » 01/04/2008, 15:24

L'uno: l'individuo, l'uomo centro
dell'universo.
Il due: la coppia, il singolo che
si fa coppia, multitudine, pluralità,
un cerchio che si conclude, l'eternità.
Il tre: il numero perfetto, il cerchio che
si riapre, invita il diverso, non si richiude, si fa parabola.
Il quattro: apre il lucchetto di un vecchio scrigno.
Diventa Pandora, dal suo marasma
plasma la perfezione di
un verso...
Voci bianche di folli innamorati,
urla insensate di donne angosciate,
latrati di cani randagi ad una luna spietata...
pusher di cangianti realtà che spacciano
illusorie verità...
amori che vivono
il tempo di un respiro
rincorrono le dita
di aitanti guerrieri
lungo l'universo di una tastiera.


Bentornati poeti mi eravate mancati! ;D
"Combattere e vincere porta il meraviglioso
combattere e perdere porta quasi il divino...
tu sarai sempre tra i due senza scelta..."

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 16:04
Località: Roma
Contatta:

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da DevilMaster » 02/04/2008, 4:41

Ricordo attimi di vita mancati,
pugni di bimbi... mai schivati...
Ricordo... un'isola sconosciuta,
e una corsa infinita.

Un arrivo inarrivabile,
per un gioco inconcepibile.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 11:08
Località: Firenze
Contatta:

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da cignonero » 02/04/2008, 9:15

ricordo quando passai anch'io da lì
fiume di parole
parole sui sassi
sassi che rotolano
ricordo me sullo slittino
rotolare nella neve
avrò avuto cinque anni
ricordo...
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

l.zag

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da l.zag » 02/04/2008, 12:04

Profuma di vecchio il passato
e nella mia mente sgombra,
non c'è posto per i ricordi
il presente, è vita, ed è vivo,
il passato, muore all'istante,
i ricordi puzzano di polvere.

l.zag

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da l.zag » 02/04/2008, 18:14

Di sintassi, di polvere,
e di altre sciocchezze
si forma la poesia.

Consonanti, vocali,
congiunzioni!

Una dopo l'altra,
le parole si arringano
comuovono gli uditori
poi, temono la fine.

Cessano di esistere
e muiono in silenzio
nessuno le cita
chi le ricorda,
finisce con loro oziando
giocando con l'amore

Sono come sassi
che scendono dal cielo
grandine di primavera
neve che non s'adagia
vento che non si spegne
pioggia che come tormenta
tempesta di mare agitato.

Avatar utente
nikita
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 485
Iscritto il: 14/01/2008, 14:24
Località: torino

Re: POESIE ISTANTANEE 4

Messaggio da nikita » 04/04/2008, 19:32

Piove pioggia
nevica neve
piangono lacrime
-non e' tempo di assenzio-
e lacrime piangono
di sangue, liquidi e silenzio.
Da sole facciamo paura alla morte
un sole spento
un sole senza luce ci conduce
alla solitudine.
Abbracciata stretta, sola
la tua amata in controluce
brilla di stento e fatica
fioca
di una forza antica
illumina la stanza.
L'invidia è una brutta bestia, se ti morde in giovane età...sei fottuto!

Rispondi