poesie istantanee 3

Forum dedicato alla poesia e al wiki-poetry project
Avatar utente
patrizia
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 454
Iscritto il: 20/12/2006, 18:18
Località: sempre e solo ,-| nordest produttivo

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da patrizia » 03/11/2007, 14:53

A un cantare che piace
B ma questo verso
A nel mondo fugace
B si disvola diverso

C ecco che vieni
D gioioso toscano
C lasci tra vuoti e pieni
D che giochi la mano

A poi passi ad un altro
A che avvia tra i sentieri
B di un rimare assai scaltro
B l'angoscia di oggi e l'ansia di ieri
patrizia

veronica
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 47
Iscritto il: 27/10/2007, 15:05
Località: terrasini (Pa)
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da veronica » 03/11/2007, 20:11

[quote=""hombre sincero""]D'Andrea il volto e' spaurito
e innocente.
Sopra le righe tortura
una frase, sperando di costringerla
a una qulasiasi verità.
Altro non chiede di sapere
e cieco e stolto
continua il suo cantare.
Firulà firulé firulì

:angel4:[/quote]

firulì firulà
ma chi è st'Andrea qua?
stiam da giorni qui a cantare
chi non riesce a poetare
lui si strugge , si dispera
per un verso fino a sera
è un bambino ? è un poeta?
e quale è la sua meta
or vi prego rispondete
voi che certo lo sapete
io mi sto qui a scervellare
ma chi cazz mò fà fare :-))
on fermare il cuore di una donna niente vale di più....una carezza sul cuore veronica
http://veronicaph.altervista.org
http://struturanuova.altervista.org

Avatar utente
patrizia
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 454
Iscritto il: 20/12/2006, 18:18
Località: sempre e solo ,-| nordest produttivo

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da patrizia » 03/11/2007, 20:33

A sapere il volto
B la strada intrapresa
A a volte non è torto
B ma la ragione non è offesa

C il rimare del topic è scopo
D spremere baci emozioni e carezze
C con il cursore guidato dal topo
D deve essere tra le nostre certezze

E veronica mano pietosa
F ricorda il volto cui tergesti la fronte
E stai con noi non essere irosa
F e della poesia conserva la fonte
patrizia

veronica
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 47
Iscritto il: 27/10/2007, 15:05
Località: terrasini (Pa)
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da veronica » 03/11/2007, 22:21

irosa mai ,ironica semmai
la rima mi sorprende
a baciar righe alterne
su carezzevoli fogli

e far poesia d'amore
è il mio diletto
che fonte di dolore
spesso strappa il mio petto

di baci e di carezze
abbonda la mia penna
priva ormai di certezze
un sogno che mi inganna.
on fermare il cuore di una donna niente vale di più....una carezza sul cuore veronica
http://veronicaph.altervista.org
http://struturanuova.altervista.org

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da cignonero » 03/11/2007, 22:53

povero Andrea
che specchio t'hanno dato
non era forse meglio
non fossi mai nato

No! Non dir così allo zingaro
che nel paese vagò
di penne e di matite
ne ha già mangiate un pò

Se fonte di poesia
era il monte dell'Amore
allora stà tranquillo
che l'acqua non finìa
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 03/11/2007, 23:32

Non fossi mai nato,
immune dal mal di vivere
ne dei ne uomini
ti avrebbero mai toccato.

Ah che pace, silente libertà di nulla
al sol pensarci ti senti
sollevato!

Ma...Il gusto fresco del gelato?
La carne bollente del tuo amore?
Gravide d'ozio le lenti e dolci ore?
Un sorriso scoccato?
Il tabacco arrotolato?
Un bel culo arrotondato?

Da tutto avresti digiunato,
ed essenza del niente, niente
avresti gustato.

Sluurrrrrp

Meglio una pena
e un bel godere
e del bicarbonato
per digerir le penne
che lo zingaro ha mangiato.

RRrrrrrutttt
Salute
Cin Cin
Hombre Sincero

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 04/11/2007, 12:04

Non fossi mai nato
di cosa "sarebbi" composto?

Uno specchio rotto
o il canto a dirotto del povero Alfredo;

curatevi o mio amato e amatemi
sarei forse questo?
Le note di un opera?

Non fossi mai nato
chi lo può dire cosa "sarebbi"
magari un pezzo di parola?

Vino! si mi piace il vino
nel vino mi mescolerei
tracannato dal carbonaro
magari Gasperino
oppure uno scherzo del marchese
chi lo può dire
se non fossi mai nato.

Penso al cielo
ad una nuvola
al vento che carezza una farfalla
o allo specchio rotto
di cigno nero;

se non fossi mai nato
mi piacerebbe essere
una parte del nord est produttivo;

non fossi mai nato
mi piacerebbe essere alluvione
allagherei il tuto sud est
passando per livorno
colorando di rosso il colosseo
lo riempirei come un catino;

non fossi mai nato
canterei celeste aida
o un pesso delle mura di troia
o la strada che calpesto
o la parola che mi manca;

non fossi mai nato
sarei calpestato odiato
come la canzone di rino
si vorrei essere una canzone
libera come la farfalla nel vento;

non fossi mai nato
vorrei essere un pezzo di vento
che trasporta le parole mai dette
amami allfreeedoooooo zazazazazaza

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 04/11/2007, 15:05

Non fossi mai nato
mille ballate di niente
avrei inventato.

Venghino signori,
venghio a sentire,
ce ne per tutti i gusti
tanto di grassi frutti,
quanto di secchi arbusti.
Ballate generose,
dall'ironia ritmate,
dal caso messe in fila,
guardate e poi rimate.
Ne abbiam di passionali,
sagge lungimiranti,
cieche con gli occhiali,
di acide e stizzose,
di ghiotte e di polpose,
carnali di bollore,
tristi di dolore.
Ne abbiam di demenziali,
terrestri
e pur spaziali.
Non c'e' che l'imbarazzo di scegliere e assaggiare,
servitevi, mangiate e poi andate a cagare..
Satolli e straripanti, ormai refrattari, al suon del bel rimare
subentra il vomitare.
E come un'onda estranea, lieve e quasi assente,
a inondar di ballo, le cose e pur la gente.
Hombre Sincero

Avatar utente
patrizia
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 454
Iscritto il: 20/12/2006, 18:18
Località: sempre e solo ,-| nordest produttivo

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da patrizia » 04/11/2007, 18:05

uso la mia rima
non per fare prima
dimostrare invece
che il verso non è pece
incollare asfalto
edificare in alto
a noi non compete
sentiamo altre mete

di un bacio noi parliamo
e ve lo regaliamo
di un sentir sottile
che elevi l'uomo a virile
che riempia la femmina firmata
di visioni non di facciata

con questo ho detto tutto
e questi versi or li butto
torno al libero ritmare
ché nulla ho da dimostrare
patrizia

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da cignonero » 05/11/2007, 9:37

è lunedì!
ho atteso l'adesso
per fare l'appello
Evocativo? Provocativo!
La caccia alle streghe è terminata
e per fortuna i complimenti scarseggiano
come lo scambio di mucose
di un vedovo ahihai bianco.
Provocazione dello spirito gitano
acqua.
ho sete e bevo, sete ancor, più sete avrò
se il sale sputo
voglio.
bieta, zucchero e basilico
poi grani di pepe e perle nere per farne una collana
da porgere al tuo collo
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 05/11/2007, 13:59

Non fossi mai nato

in un sorso di bicarbonato
avrei tutto il di soggiornato;

non fossi mai nato
del mondo intero,
me ne sarei fregato
come in un quadro di botero;

se vuoi la mia rima
non posso che dirtelo prima
e tu Hombre poeta di sintassi
mi piaci e non mi scassi
coi tuoi versi pesanti come sassi.

Vuoi la sfida?
Ma lei Poesia di noi si fida?
Meglio di no,
questa non è la corrida
ne una sua prerogativa
ma un opera prima
che usa la rima;
Carlo Trotta s'inchina?
Un sorso di falanghina
in onore dell'Inter meneghina..
a Torino questo li fa incazzare?
Bhe nel calcio ci può stare
e fuori casa si può pareggiare
dall'alto ancora noi stiamo a guardare...

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da carlo » 05/11/2007, 17:50

ber per l'inter
mai e poi mai
fino a che tu,
luigi,
zagarierai

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 16:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da Vita » 05/11/2007, 18:35

Non fossi mai nata
mai sarei stata baciata
da questa allegra combriccola
sarei stata alienata
e da questa ondata
non sarei stata bagnata;

non fossi mai nata
di versi
ne avrei persi
e le rima
altrnata
l'avrei forse sfiorata
di certo bramata
sognata
agognata

Ma son pur sempre la piccola
di questa combriccola
e quindi eccoli i miei versi
tu hombre tergiversi
mi investi
mi spodesti
e mi lasci nei miei vecchi bui pesti

Or su dunque vi invito
nelle vostre vecchie vesti
riempite i cesti
di incubi nefesti

si aprano le danze
al ghetto le dimenticanze
di Venere e di Bacco
si riempiano tutte le stanze...
"Combattere e vincere porta il meraviglioso
combattere e perdere porta quasi il divino...
tu sarai sempre tra i due senza scelta..."

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 05/11/2007, 20:02

Non fossi mai nato
non avrei certo pensato
a cercar parole alate
per poter scriver ballate.
Serie, colte ed eleganti
o scazzate e ignoranti
sono stanco, mi hanno rotto
e del resto me ne fotto.
Che sian sassi assai pesanti
o leggere e alte fluttuanti,
di baciar non ho piu voglia;
bevo un rum e fumo la foglia.

:lol:
Hombre Sincero

veronica
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 47
Iscritto il: 27/10/2007, 15:05
Località: terrasini (Pa)
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da veronica » 05/11/2007, 22:31

non fossi mai nata
sta sigaretta
non l'avrei fumata
non mi sarei lasciata
intossicare
al punto di potermene
ammalare
non fossi mai nata
non avrei fatto seguito a parole
qui scritte ad elogiar la poesia
sarei rimasta muta
in pancia a mamma mia
non fossi mai nata
di certo nn mi sarei
mai preoccupata
di chiedermi il perchè
tanto dolore
se all'orizzonte ancor
non vedo amore
non fossi mai nata
non avrei gridato
alla luna le mie pene
e forse entrambe
saremmo state bene
non fossi mai nata
non mi sarei accorta
che vivere ci porta solo guai
e che la vita
non è affatto bella
se stai da sola
a scartar la caramella
non fossi mai nata
nessuno mi avrebbe
calpestata
ne lacrime mi avrebbero
bagnata
sarei rimasta a volare
in questo cielo
che si fa sempre più cupo
e ancor più nero
certo sarebbe stata
la cosa più azzeccata
se non fossi mai nata.
on fermare il cuore di una donna niente vale di più....una carezza sul cuore veronica
http://veronicaph.altervista.org
http://struturanuova.altervista.org

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da cignonero » 06/11/2007, 13:03

Non l'avessi mai detto
non fossi mai nato
non avrei letto e
non mi sarei bagnato.
Di risate ne ho fatte tante
per favore
considerate
questo cigno
con le penne sulle ali
vuole bere forza!
Empoli: non fossi in serie A
io non non sarei qua...
che vuoi dire
vil marrano
non lo sai
non lo sa
io fiera
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 06/11/2007, 19:59

Non l'avessi mai scritto
avete fatto un bel soffritto;

se a piatto ricco mi ci ficco
mi rimane che tirar dritto
evviva l'inter e chi la scritto.

io berrò e zagarierò,
tu berrai e trotterai?

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 06/11/2007, 22:22

Ascoltare solamente
il silenzio delle parole,
che è quiete e bellezza
e armonia strappata
a ciò che confonde
e ci circonda.
E se non fossi mai nato?
E se fossi stato?
E se avessi cagato?
E se la mia nonna aveva le ruote era un carretto?
E chi se ne frega!
Adesso basta aprir la finestra
e piatto ricco mi ci ficco
tanto da godere
hasta la muerte.
Sento
la carne ora,
il gusto ora,
lo sguardo ora,
i denti del sorriso ora,
le lacrime del mondo ora;
il resto e' roba per poeti.
Ah, com' è leggero e puro
il falco alto levato!
Hombre Sincero

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 10/11/2007, 12:44

Non è chiedere
e meno che mai
rispondere.
Non è il non conoscere
che qui e adesso
è cosa gia risolta.
Dentro, in fondo,
negli angoli bui della pancia,
nell'ombra chiusa della pelle,
nella pausa del discorso,
negli sguardi bianchi,
lo sappiano.
Lucidità intermittente
che costringe a fingere, mirare altro,
e d'incanto, per un attimo
dona il vedere.
Pacifici guardiani di un segreto,
sussurrando intonano
una parola muta;
altrove ascoltata.
Hombre Sincero

Avatar utente
patrizia
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 454
Iscritto il: 20/12/2006, 18:18
Località: sempre e solo ,-| nordest produttivo

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da patrizia » 11/11/2007, 19:03

altrove
ascoltare

ho visto il sangue
delle idee
farsi ossido

ho letto le parole
su inchiostri pallidi
che miravano umili
gl'infiniti

vedrò forse anche la siepe
che interrompe

rimiro le geste
e gli ansimi
dei giovani avi

ne sento il verso
teso ad impastarsi
al grido d'Uomini
ne sento la gioia della fine

e cammino

........


scarto qua e là
i gesti dei fatti
anime d'ossidi
di angoscia piene

e cammino


(mi fu fatal
il buio incontro
all'Ignoto Milite
ed il Suo pianto)

off topic: Carlo Knows
patrizia

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 12/11/2007, 21:47

L'ossido ridotto all'osso,
ossessionava con occhiate assassine
l'osservatrice assente
che assonnata,
assaporava l'assenzio, invenzione di
un asso
assetato di assenzo,
col cuore nel sol,
rosso d'amor.
Olé!
Hombre Sincero

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 15/11/2007, 10:51

volgi a me lo sguardo
lieto e pensoso
che si rispecchia
nel tepido scoppiettare
della fiamma di un falò;
quando io conobbi
l'azzurro dei suoi pensieri
vidi all'orrizzonte un immagine
candida in viso come la natura
armoniosa nelle sue forme
la sua bellezza;
immersa nell'acqua,
il suo corpo, il suo viso
splendeva al sole che si specchiò;
aprii gli occhi e come in un sogno
svanì come un incanto;
poi la risacca fece tutto il resto
accentuò il ritmo della mia solitudine

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 17/11/2007, 12:01

Nascere nuovamente
con le foglie dorate
sbocciate sulla terra fresca.
E andare off topic, senza temere
la sfida, la possibile sconfitta, l’esilio,
e rischiare
sempre.
Pensavo tra me e me
che la comodità appiattisce il culo
e il cervello
e anche oggi credo sia vero.
Mettersi volutamente scomodi,
scardinare le abitudini,
ascoltare il formicolio crescere,
vedere, sentire,
dire, fare, baciare, lettera, testamento…
Il coccodrillo come fa?
Non c’e’ nessuno che lo sa
si dice mangi troppo,
non metta mail cappotto
e con i denti punga…
Improvvisamente
è ancora l’autunno.
Hombre Sincero

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da cignonero » 17/11/2007, 16:29

Invocai l’indomani quell’Estimatore,
a non giocar del Pittore il Colmo ignorato:
la Tela più alta nel Prezzo comprò,
che riusci’a far vendere al bravo Maestro.
Staccato l’Assegno con grande Solerzia,
incanto maggiore d’Alcuni mostrò,
lasciando il dipinto davanti al suo Autore...
far girar i Denari, scongiura Mestizia (?)
O vuoi ancor più scomodità di quante ne hai già?
Tu! piccolo bit sempre in
cerca di sciocchissimissime sfide
pensi di scardinare le abitudini
per una new ispiration?
tieni allora prendi mia moglie
anzichè l'inverno faccia il suo corso
io eterno secondo
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 17/11/2007, 23:01

Non è l'oggetto
ma è il modo in cui
una cosa qualunque viene interpretata
a donare, alla cosa stessa,
il respiro musicale.
Questa è poesia.
Sciocchissimissime filastrocche
annunciano sogni propiziatori
di guerrieri innocenti.
La sfida
è solamente passeggiare
per vicoli sconosciuti
che stanno dietro l'angolo
di casa nostra.
Difficile è capire
ciò che la pelle non conosce.
Primo secondo terzo quarto...
Hombre Sincero

veronica
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 47
Iscritto il: 27/10/2007, 15:05
Località: terrasini (Pa)
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da veronica » 18/11/2007, 13:53

difficile è capire
il verso ,
quando non nasce dal dolore
ma si sgomitola
lungo vallate di erba secca
dove un non fiore
ci dia il segnale di lettura
punto di partenza
dell'intendimento
e ci si perde tra i covoni di paglia
messi li a disegnare paesaggi
sconosciuti all'occhio
poco avvezzo del lettore

parole perse al vento!
on fermare il cuore di una donna niente vale di più....una carezza sul cuore veronica
http://veronicaph.altervista.org
http://struturanuova.altervista.org

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 19/11/2007, 20:41

Parole perse al vento..
fanno dei covoni
gabella sul macinato;
ogni punto indiscusso
nasce tuttavia dal dolore;
ogni intendimento
fa della lettura
un punto di partenza...

questa è la poesia Hombre
e il tuo poetare
di tanto in tanto mi fa sognare
la sfida, è solamente
un anima innocente
che si vanta di filosofeggiare
durante il suo passeggiare;
chi costruisce filastrocche,
vende solo patacche
chi diverte con la poesia
si chiama bufalini il meglio che ci sia;
questa non è ne arte ne parte
è solo l'evidenza da queste parti
son serio non sei su scherzi a parte
Hombre di strada ne devi fare
perciò stamme a sentì, lascia stare
non fare come al solito il polemico
vuoi fare di me un nuovo nemico?

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 22/11/2007, 0:50

Ne abbiamo di strada da fare
e per fortuna non ne vediamo
la fine.
I nemici sono tutti inventati
e intenti a fare il filo
a lame immaginarie.
Il verso è per sua natura
incomprensibile, ma lo si può
sentire respirare,
sfiorare la pelle,
penetrare,
inondare di gestualità straniera
quello che credevamo di aver
dimenticato.
Che bel Vedere
che se la ride dell’occhialuto e stolto
capire.
E’ navigare a vista, d’olfatto seguire
rotte immaginate, improvvisazioni inventate.
Non ci sono segnali e le chiavi
sono tutte rotte.
Un'avventura!
Si alza la brezza che presto
si fa vento
e le parole spazzate via
andranno a posarsi vive
su altre pelli,
in altri paesi.

Ciao Luigi, pure io
sono tuo amico.
Hombre Sincero

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 26/11/2007, 14:07

Chi ama la poesia, è mio amico;
chi la pratica è mio fratello
non abbiamo bisogno del coltello
per dimostrare chi è più bravo
piuttosto la strada è lunga
avanti tutta e senza peli sulla lingua
io scrivo e non mi vergogno
d'esser poeta senza licenza
che provino a fermarmi
perché al fin della licenza
io non perdono e tocco..

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 27/11/2007, 19:24

Tocco
il liscio profilo del marmo plasmato,
il seno caldo della donna accogliente,
i ruvidi pertugi della corteccia vissuta,
il ghiaccio dormiente,
una labile fantasia,
una polpa ardente.
Pesci argentati, stanchi delle profondità,
provano a spiccare il volo
sbiancando in lampi cromati
fra l’acqua e il cielo;
qualcuno li crede coltelli minacciosi.
ovarb ùip li eressE
è un'atmosfera assante.
L'astuta e soddisfatta gazza
ruba l'oggetto luccicante
ed altri lo chiamano patacca
proprio nello stesso istante.
E' tutto vero
ed è tutto il suo contrario.
In questo costante attimo presente
non c'e' memoria che l'assoluto dica,
ma è solo una danza
mossa da una qualsiasi musica.
Hombre Sincero

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 16:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da Vita » 11/12/2007, 19:49

[quote=""Luigi Zagaria""]Parole perse al vento..
fanno dei covoni
gabella sul macinato;
ogni punto indiscusso
nasce tuttavia dal dolore;
ogni intendimento
fa della lettura
un punto di partenza...

questa è la poesia Hombre
e il tuo poetare
di tanto in tanto mi fa sognare
la sfida, è solamente
un anima innocente
che si vanta di filosofeggiare
durante il suo passeggiare;
chi costruisce filastrocche,
vende solo patacche
chi diverte con la poesia
si chiama bufalini il meglio che ci sia;
questa non è ne arte ne parte
è solo l'evidenza da queste parti
son serio non sei su scherzi a parte
Hombre di strada ne devi fare
perciò stamme a sentì, lascia stare
non fare come al solito il polemico
vuoi fare di me un nuovo nemico?[/quote]


Ah Zag voi due siete obbligati a non diventare nemici, perchè siete due genietti del cavolo... fwgwrg43432gw
"Combattere e vincere porta il meraviglioso
combattere e perdere porta quasi il divino...
tu sarai sempre tra i due senza scelta..."

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 16:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da Vita » 11/12/2007, 20:01

Sulla riva mi siedo
ad aspettare un cadavere che
stenta a passare.
Con serafica compostezza
osservo diligente
la mia sconfitta
il mio eremo di cartapesta
casca al primo soffio di vento.
Non un posto dove andare
non uno sguardo da cercare
non un suono da ascoltare attenta nel silenzio,
ma sono come un tarlo...
tu dammi solo tempo.
"Combattere e vincere porta il meraviglioso
combattere e perdere porta quasi il divino...
tu sarai sempre tra i due senza scelta..."

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 12/12/2007, 13:11

L'indecenza nella mia vita
è solo il silenzio
rotto qua e la
dalla sindrome del tarlo
mi accompagna in perfetta solitudine
mio compagno di vita;
solo il buio della mente mi tormenta
temo la pazzia
come il cadavere nel fiume,
teme la corrente che lo porta al mare
dammi solo il tempo di scappare
prima che le parole fermino la mia mano.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 12/12/2007, 21:01

Sulla riva mi siedo,
fissando il gommoso
cadavere.
Accendo una sigaretta
mentre il fiume roboante
scorre via ruggendo.
Chiassoso eremo
ai margini della vita
che in movimento passa
e altrove andrà a spiegarsi.
C'e' poco da inventare...
frulla via il filtro,
si apre il bagagliaio,
la mano si fa spazio fra ciottoli
ed escrementi del quotidiano;
la gomma è da cambiare.
Hombre Sincero

Avatar utente
Vita
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1130
Iscritto il: 04/02/2006, 16:19
Località: nei dintorni di Bloomsbury
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da Vita » 13/12/2007, 13:36

[quote=""carlo""]al mare
a bere
e dissetare
il mio tornado
chiuso in un corridoio[/quote]


Cacchio Carlo ma come le pensi... un tornado chiuso nel corridoio è semplicemente geniale, evoca rabbia, evoca forza titanica, evoca distruzione ed auto distruzione evoca il caos... la perdizione... evoca nord sud ovest ed est...
Tu sei un'impressonista, non c'è scampo, arrenditi al fatto che tu Carlo Trotta sei un cazzo di poeta!!
"Combattere e vincere porta il meraviglioso
combattere e perdere porta quasi il divino...
tu sarai sempre tra i due senza scelta..."

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 25/12/2007, 22:24

E' la bellezza di un attimo incantato
che percuote dentro
e lascia gli occhi spalancati,
umidi e innocenti.
Presto il momento guizza
e fugace, va a posarsi
sulla memoria silente
della pelle vergine.
Hombre Sincero

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 03/01/2008, 22:00

Sbattono dentro
rintronando di boati assorsanti
che feriscono la carne viva e i pensieri.
Che poi sei come uno
che ha appena fatto a cazzotti e suonato
brancola nel buio, accecato
dal sudore salato e dagli occhi che lacrimano
dal casino dei ricordi,
dei rimpianti,
dei desideri,
della merda del mondo...
che tutto va a ingolfare il cervello
che nel vociare assordante non ti ci puoi raccapezzare
e disorientato barcolli,
innocente e cieco
aspetti che passi...tanto, prima o poi
dovrà pure passare la piena di niente
e finalmente fare spazio
al silenzio beato.
Ed è inutile cercare di dare una via,
tracciare una strada
che poi la strada si dispiega da sola
seguendo la logica capricciosa del caso
e delle cose che ho
dimenticato.
Si è fatto tardi, spengiamo le luci.
Good night my love.
Hombre Sincero

Avatar utente
cignonero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 604
Iscritto il: 19/10/2007, 12:08
Località: Firenze
Contatta:

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da cignonero » 10/01/2008, 8:26

[quote=""hombre sincero""]
(...) dovrà pure passare la piena di niente (...)[/quote]

e il sudore Dolce
mi toglie il respiro
mi da affanno nell’ultimo sguardo
per dare senso alla sera
beata o solo serena

Ma di noi non resta che il frutto
l’albero è secco
l’Amore è morto

Evviva l’Amore
se l'invidia è il motore della economia di pace,
lo spreco è il suo carburante. e in guerra papà?

che volevo dire? Ah si, divertitevi! davvero. ma un angolo dello sguardo lasciatelo
a chi soffre, poiché in guerra molti cadono, non tutti muoiono. mentre in tempo di
pace tutti scambiano eppure c'è sempre qualcuno che perde
http://xoomer.alice.it/fabiandirosa/
http://www.youtube.com/fabiandirosa

l.zag

poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da l.zag » 10/01/2008, 20:32

Acre è l'odore,
salmastro il sapore
del tuo sudore..

non inganni l'essenza,
la tua è indecenza
lavarsi all'occorrenza
elimina la recrudescenza..

L'albero è asciutto
l'amore è distrutto
a noi piace tutto

Evviva evviva la befana

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: poesie istantanee 3

Messaggio da leggere da hombre sincero » 22/01/2008, 23:52

E’ la paura che frega, frega
i sogni più belli uccidendoli
di terrore sconosciuto,
frena, frena il viaggio
fino a renderlo sterile e statico.
Marchiarsi a fuoco il petto
con l’iniziale più potente del proprio amore
della propria fantasia,
di un delirio a caso
dalla fede
reso vivo e reale.
Fingere di non avere niente da perdere,
ungersi la pelle,
battersi i pungi sul torace,
spalancare le fauci a mostrare
le zanne grondanti di canto,
ruggire alla luna
e sentire che tutto è permesso,
nel mondo degli uomini e degli dei
tutto accade.
Ringa pakia
Uma tiraha
Turi whatia
Hope whai ake
Waewae takahia kia kino.

Ingredienti:
• 1/3 di
• 1/3 di
• 1/3 di
• Altro
Agitare lo shaker e filtrare nella coppetta.
Hombre Sincero

Bloccato