poesie istantanee 2

Forum dedicato alla poesia e al wiki-poetry project
Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 13/08/2005, 12:37

come
quando
fuori
piove
se non giocate a poker
scrivete una poesia
e sia come sia
lasciatela qui

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 13/08/2005, 13:00

:fisc:
Bellezza in uno sguardo raccontato
in un canto, mandato gi? d'un sorso
nel silenzio d'un verso,
aperto, a onorar belt?
dell'incontro d'intrecci
di miei
e altrui miraggi :fiori:

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 13/08/2005, 13:02

[quote=""hombre sincero""]Che forse miraggi non sono
e nel contesto caotico in cui respiro, sembrano
essere l'unica verita'.
A onorar belta', a dannarsi fino
a perdere l'equilibrio, tanto per
staccare dal niente un suono e
amorevolmente condurlo a casa, renderlo
libero, renderlo quello che e'.
E' la mia casa, e' il mio letto, sono i miei fondi di caffe', e' il mio delirio.
E' qualcosa che ha a che fare con
tutto cio' che di piu prezioso c'e', non
so cosa, ma so che c'e', silenziosamente,
Amorevolmente.


Buonanotte e sogni d'oro,[/quote]

a mo re vo lme nte: un librarsi di suono
Come di farfalle ali
di vita breve e ampi voli,
come di sogni attimi
di verit? venute e morte
in nome di chi di nuovo gi? nasce
qui si fa miraggio IL momento
ora ? la mia, dei miei sogni la casa
di carte incastrate a vana difesa
del vento che spazza

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da DevilMaster » 19/08/2005, 4:01

Ammazza... so' andato ar mare qualche giorno e vi siete eclissati anche voi. ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 20/08/2005, 21:25

niente eclissi...Devil! solo assenza momentanea, per tourn?e massacrante di due giorni, e quattro ore di mare ad Agropoli...che meraviglia di posto! se capiti da quelle parti, va allo scoglio di San Francesco, ? un'ansetta favolosa!

ciao!

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da DevilMaster » 20/08/2005, 22:31

Come dicevo a Luigi... ? molto difficile che passi in qualche posto pi? a sud del circeo (altro posto che, comunque, frequento molto raramente), ma dovesse capitare ne terr? conto. Non ? razzismo... in realt? non so perch?, ma ? cos?. In tutta la mia vita sono andato una volta a soverato (calabria) e una decina di volte in sardegna. Negli ultimi dieci anni sono sempre finito pi? a nord di Roma. Probabilmente perch? il mare non ? che mi faccia poi impazzire. Almeno, per essere precisi, il mare mi piace, e anche molto, ma non per andare in spiaggia. Sono uno di quei malati che adora le giornate di mareggiata con il vuoto sulla spiaggia. ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 20/08/2005, 23:14

Purtroppo, per te, il mare pi? bello ? quello del sud...nel senso che a sud ? pi? facile trovare zone in cui, nonostante tutto, il mare sappia ancora di mare. la mareggiata pi? bella l'ho vista all'isola d'Elba (che non ? a sud!), la spiaggia pi? selvaggia nell'Oristanese. sono stata splendidamente a Tropea due anni fa, dove, per quanto stiano "strutturando" anche l? le spiagge,a uso e consumo del "turismo beach a tutta animazione e olio solare guai a incontrare una medusa!...(splendido esemplare marino, per pi? valido indicatore biologico) per non parlare di quella odiosissima poseidonia (altro indicatore biologico) che portata su dalle mareggiate sporca la spiaggia di cosacce che si appiccicano alla pelle e fanno ombra, che poi l'abbronzatura tocca ricorreggerla con la lampada!!!!!"...beh, dicevo di Tropea...c'? qualche stabilimento, e qualche ombrellone (alcuni bucati) affiancato da scomodissimi lettini...ma il mare ? ancora mare. anch'io amo le giornate di mareggiata con il vuoto sulla spiaggia, ma amo tantissimo anche quello che c'? sotto l'acqua...? un qualcosa che mi riempie di emozione ogni volta...se il mare ? di quelli che contiene ancora almeno un po' di vita...
(per me) il mare ? un mondo tutto da scoprire, e nel quale scoprirsi, guardandolo da fuori e da dentro, e finora (eccetto l'Elba), solo il mare delle regioni meridionali ? riuscito a emozionarmi davvero (ovviamente includo la sardegna tra le regioni del sud), e ne conosco ancora troppo poco...
Via Devil, fa' un piccolo sforzo...il cilento ? di poco pi? gi? del Circeo, e con un altro piccolo passo sei a Capo Vaticano, e se ti affacci di l?, vedi Stromboli e con una nuotata arrivi in Sicilia. Risalendo potresti passare per il Salento :wink:
a me il mare ha dato e d? tanto, e scoprire il mondo meridionale (pi? meridionale dell'Abruzzo, che tanto ? pi? sud che nord) ancora di pi?. nel bene e nel male, ? una realt? che merita molta pi? attenzione di quanta non gli se ne dia.
perdona l'off topic, e il tono un tantino retorico, ma essendo rientrata da poco, ho da smaltire ancora l'esperienza nel napoletano (bella per tante cose, irritante per altre), l'assurdit? della Salerno-ReggioCalabria, l'odore di fumo che saliva dalle scarpate ogni paio di Km, e l'azzurro del mare che m'ha riempito gli occhi!
'notte.

l.zag

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 21/08/2005, 9:05

Vado a letto,
quando le api dormono,
quando le parole,
non sono niente, e in silenzio,
sovrastano i bagliori della notte.
Vado a letto,
quando la natura abbaia alla luna
e le foglie sospinte dal vento
fanno il verso agli aratri
dei contadini inermi
affondati nella terra che riposa.
Vado a letto,
quando sulla battigia,
schiumano grondanti di sudore
le barche dei pescatori assopiti
pronte per salpare,
attendono che l?alba,
scacci i fragori della notte.
Vado a letto,
quando le luci delle lanterne,
sembrano lucciole danzanti
sul filo del mare.
Vado a letto,
quando la notte
smette di offrire spettacolo
e tutto ? stato detto.

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 21/08/2005, 9:27

e tutto ? stato detto
a occhi socchiusi e voce soffiata
o con le vene rigonfie
di grida e di dolore
e nell'aria resta
sospesa l'eco in versi
d'una dolce vitale carezza del mare.




E' molto bella la tua poesia, Luigi!

l.zag

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 21/08/2005, 10:48

Grazie Marianna, leggo con le tue poesie con molto piacere.

luigi Zagaria

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 21/08/2005, 13:44

Stanotte ho continuato la lettera
la lettera che mai gli dar?
nel cielo neanche una stella
e le carte, da qualche giorno, mi vedon sempre vincere

l'ho salutata
ma se ho detto addio,
pensavo "torna da me!"

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 21/08/2005, 17:25

e a chi dice che godersi la vita non sia libert?
chiederei la vita qual ?
il godimento cosa e libero sia chi
una gara contro il tempo
a chi per primo dire
cosa no e cosa s?
di chi e a chi
la vita possa dar morte
con chi e per chi
dormire e anche morire
parate di virt? marcianti
contro vento para pioggia
para lume contro sole
di male e bene
incensate bocche
tappate orecchie e inguantate mani.

l?insana voglia di follia pura
di urlare a d?i inventati oggi come nuovi gusti
al cono di un olimpo a testa in gi?,
di scatenare orge
di tempo e luogo piaceri e sensi
con la luna scambiare il sole
e agli angeli, per chi li vede,
affettare in due le ali
tagliargli i riccioloni
e restituirgli finalmente un sesso
che sia per unanime consesso
un mondo sanatoria e deregolato
dove la vita non inizi e non finisca
in una festa d?addio
di rinnovati onori e vane glorie
di esaurire in tre sillabe vuote la parola libert

l.zag

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 22/08/2005, 14:57

Vorrei essere,
la linfa che ti nutre,
o l?acqua che bevi,
quando sgorga dalla sorgente
i cui riflessi specchiati dal sole,
illuminano i tuoi occhi speziati;
Vorrei,
tutta l?aria che respiri,
intrisa di te
nelle mie lacrime,
fino a divenire
mare che ti bagna.
Vorrei essere,
la mano,
lo strumento della tua vita
il mezzo col quale,
elargisci carezze
quando il pianto,
si arrende innanzi alle parole;
Vorrei,
ad occhi chiusi
immaginarti nel sogno
come il bambino
quando giunge alla vita
dal feto materno
per rinascere finalmente uomo.

Luigi Zagaria

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 22/08/2005, 15:09

overdose di carte stanotte
per non pensare a lei
un black jack prima
un poker poi
per non pensare a lei
ma quando vado a letto
quando mi sveglio nel letto
? a lei che penso
perch? le partite finiscono
ma le passioni sembrano eterne

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 22/08/2005, 18:57

sembrano eterne come
l'aereo che passa tagliando una fetta di cielo, come
il cielo stesso, come
un bacio,
un pugno preso,
una gioia,
un orgasmo,
una sofferenza qalunque,
i colori e il profumo di un fiore.
Poi, dopo, ti volti e vedi che eterno non
era un cazzo niente, nada de nada!
Quel che resta e'
l'ombra di un ricordo, diafana, appena palpitante
percettibile come l'essere sfiorato da
un alito assente.
E cerchi di mettere a fuoco
e quella svanisce.
E cerchi di fermarla, anche per un solo istante
e quella e' gia sparita.
E raccogli la superficialita' che puoi, quel tanto
per tirare avanti, quel tanto che pur lasciandoti
rincoglionito e barcollante ti
risparmia la vita, quel tanto
per campa', perche' me sento un friccico ner core, tanto
pe canta', perche' ner petto me ce naschi un fiore.
E sembrano eterne, proprio come
i colori e il profumo di
un fiore
ed eterne non sono, forse non
lo sono.
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 22/08/2005, 19:47

ed eterne non sono, forse non
lo sono
se non al buio d'un ritmo
di cuore a occhi chiusi
che puoi fermare il tempo
ed essere tutto quanto sei

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 22/08/2005, 21:00

Tutto quanto sei, tutto
quanto miri.
Come battito d'ala che punta un fiore, sfidando
questa brezza, questo tempo, questo
cacciatore.
E non c'e' altro fiore, altra brezza, altro tempo, altro
predatore, solo
questo eterno istante,
presente, mutevole, fragile, vivo,
costante.
Tutto fino a quando vorra' stare, nella
propria effimera sospensione
mortalmente volare.
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 22/08/2005, 21:11

mortalmente volare
con battiti d'ali e sferzate
di vento che affilan le creste
che squarciano il cielo
a fulminee frustate
e tonanti boati
di risa beffarde scroscianti
di gocce pesanti d'umori
che avevan provato a sognare

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 22/08/2005, 21:53

sognare
di poterla sentire
senza farsi un altra volta umiliare
volare senza morire
frustare senza soffrire

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 22/08/2005, 22:17

Frustare senza soffrire, la pelle
che la pelle va a
coprire.
Da dentro una gabbia, leccava
fuori, un tacco a spillo.
E il collare,
le catene,
le maschere,
le luci soffuse,
i gemiti ostentati e quelli sentiti,
le belle forme di lei, che bella, vestiva
l'attillata veste.
Non era certo per amore, ma tanto per
giocare, giocare di lei
che
continua
a
non
chiamare.
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 22/08/2005, 22:29

(ma non ? che le hanno staccato il telefono, perch? non ha pagato la bolletta?)

chiamare per nome
o per cognome
accento acuto e grave
o greve di neve
che in agosto scende
peregrina e irridente
sulle vette del mondo
che gira a fondo
nel disco di un telefono
che rifiuta nei tasti un "io sono"

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 22/08/2005, 22:59

ah, ah, ah.... :evil:

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 23/08/2005, 0:13

Acuto di neve aspirata
che frizza nel cranio, nei denti
fin su, nelle narici liberate.
Le parole che si accavallano, inciampano, si accumulano
e poi per incanto e arcana logica
vanno a ordinarsi in un bel suono
che non e' musica, ma respiro
dall'oblio salvato.
Stare, stare e aspettare
che un cambiamento buono vada
un sogno a fecondare, a farlo
vivere nei fatti e
nelle parole.
Non dormire, non dormire mai, e seduto
alla scrivania continuare ad
ascoltare
con gli occhi colmi
di veglia e
di sogni, ascoltare.
Ultima modifica di hombre sincero il 23/08/2005, 13:00, modificato 1 volta in totale.
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 23/08/2005, 0:34

[quote=""carlo""]ah, ah, ah.... :evil:[/quote]

eddai Carlo...scherzavo!
e comunque dovr? pur esserci un motivo...

beh, spero che non te la sia presa troppo :roll:

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 23/08/2005, 12:59

[quote=""marianna""][quote=""carlo""]ah, ah, ah.... :evil:[/quote]
eddai Carlo...scherzavo!
e comunque dovr? pur esserci un motivo...
beh, spero che non te la sia presa troppo :roll:[/quote]

Carlitos, lei ha chiamato!
Ma il numero di telefono ha sbagliato... :cry:

Un abbraccio fraterno,
Hombre Sincero

l.zag

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 23/08/2005, 18:20

Se ti dicessi come mi sento, tu mi capiresti?
Ma se ti dicessi, da che io sono un altro,
che mi sento come una pagliuzza in balia del vento,
tu mi crederesti?
E se cos? fosse voleresti con me?
Ma se ti dicessi che sono trasparente come l?acqua,
ti disseteresti alla mia fonte?
E mettendo da parte i se e i ma,
allora ti dico che questo amore ? caro ed ? bello,
come ? vero che mi fa sentire libero,
che tutto rende ci? che ingiustamente ha tolto.
Mi fa sentire giusto, ed ? bello essere uomo,
in un contesto ingiusto dove tutto ? opinabile.
Nella ballata delle parole che volano
allora io ti dico arrivederci,
ed ? bello che tu ci sia.
E? bello anche vederti sorridere,
come ? bello ascoltarti in silenzio.
In silenzio vederti andar via,
senza nulla tendere le palme per trattenerti
in un inferno che placa i sensi,
e la ragione distende
in un girare misterioso
quale ? il senso di questo girare intorno,
senza mai affrontare il vero.
Salutare felicit? nascosta agli occhi
della dea bendata che a noi si presenta
come il treno alla stazione che parte
senza mai attendere,
colui che si attarda a salire
per ignota destinazione.

l.zag

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 23/08/2005, 18:23

Vorrei parlarti
infonderti sicurezza
senza alterare equilibri
senza rovistare nelle tue cose.
Entrare nelle tue stanze
come il mare attraversa gli scogli
senza infrangerli,
farne pietra levigata
smussandone gli angoli
anche i pi? prospicienti,
li attraversa
senza che nulla fermi questa corsa,
il senso della volubilit?
che cozza la pietra dura;
tutto si ripete
come il giorno insegue la notte
tutto finisce,
non il moto perpetuo
della natura
innanzi alla quale,
nulla pu? l?umana speranza.

l.zag

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 23/08/2005, 18:25

Proteggerti,
come il mare accoglie gli scogli
infondendo le mie certezze
vedere affondare
nella tua carne
come una spada
senza ferire;
aprire squarci,
verit? nascoste,
partorire alla luce divina
che infonde Iperione
scacciando le tenebre
e l?aurora fuggire
innanzi allo splendore;
colpire le tue membra,
inermi, assecondate, iraconde,
dal mio essere uomo;
ira che s?attenua
innanzi alla luce
dei tuoi occhi.
E? amore
tutto ? un soave intingere
di passioni platoniche
fuggire il mare
al tuo corpo statuario
rorido di sudore
ammainato come vele
fuggono,
al vento che tempesta gli oceani
governati dal vecchio
che soggiorna negli abissi,
sfuggendo all?amore
quando interrogato,
si muta,
sottrarre con l?inganno
amorose essenze d?amor divino,
imprimerle
nelle viscere
delle tue morbide labbra.

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 24/08/2005, 16:17

Capirei i tuoi occhi
di vento velati e crederei
al fondo di uno sguardo
a intermittenza perso
ora, su di me allora,
e alla tua acqua disseterei
la pelle, di finta luna arsa
per cercare stelle, in una notte
di temporale ansimante
nella smania di vedere il mattino.
E senza amore o con
distenderei dai cirri
di sussurri ali
non parole, ma soffi
caldi e gonfi di vita in piume.

Vorrei ascoltarti
bevendo voce
che rimbombi nel petto
ad aprire scrigni e spaccar muri,
e d?onda possente e calda
essere travolta e
perdere d?incanto presa
sullo scoglio il piede
e vacillare, increspata e muta
in braccio al mare
finch? non mi riporti a te
con la pelle squarciata d?attesa
intrigata di sale che brucia
di sole raccolto da sabbia,
che sappia non d?ora, ieri o mai.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 24/08/2005, 18:55

E se domani mi svegliassi con
l?uccello fatto a forma di bottiglia
di Coca-Cola, con tanto di scritta bianca, etichette rosse e tappino
a vite?
Sarebbe erotico? Pop? Mostruoso? Ironico?
Oppure semplicemente una cazzata?
Berreste un bicchiere di merda per
un milione di u.s.dollars?
Se costretti, preferireste farvi tagliare l?arto superiore destro
o essere ripetutamente fottuti da un gorilla maschio adulto
schiena grigia?
L?ultimo tiro e
muoio sparendo nel divano immenso.
Due ore dopo, resuscito vestito
di nuovo
e piu? spossato di prima.
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 24/08/2005, 19:20

(Hombre, stai leggendo Ammanniti pure tu? comesi fa a proseguire con codesta cosa?! :roll: )

e pi? spossato di prima
riprendo il mio cammino
dall'illusione interrotto
d'aver riconosciuto
nello specchio d'una vetrina
qualcosa che conoscevo
non ero io...ora lo so,
solo di me la parte pi? pulita
che la pioggia ha portato via

:wink:

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 24/08/2005, 19:29

non ? un obbligo continuare
solo leggere e poi pensare
e io in testa
ora
ho solo una cosa....

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 24/08/2005, 20:02

Non e' obbligo continuare, non
e' obbligo leggere, non
e' obbligo pensare.
E allora?
Ho fame, vado a mangiare.

:lol:
Hombre Sincero

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da carlo » 25/08/2005, 12:57

grande hombre!


:lol:


ieri alla fine ho scritto
oggi, all'inizio, non ho letto

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

R: poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 25/08/2005, 21:27

Gracias Carlitos!

[quote=""carlo""]grande hombre!
:lol:
ieri alla fine ho scritto
oggi, all'inizio, non ho letto[/quote]


e sono andato a letto
non per dormire, non per amare
ma per spengere tutto, morire senza
la morte.
Da quel momento non
mi sono piu svegliato, la mia
esistenza e' data da ricordi a intermittenza
e tutto posso, per il volere degli Dei, gli unici
limiti sono dettati dalla fantasia e
dalla mia storia.
Credo che non potro' piu morire, non
lo potro' piu fare, consapevolmente intendo,
e mi muovo leggero.
Non crediate cari
che la mia casa sia immune da
drammi, gioie, dolori, preoccupazioni e quant'altro popoli
i vostri alloggi, ma qui, dove adesso mi e' dato di stare, e'
tutto piu diluito, smussato, morbido, leggero, quasi assente
e niente, niente e poi niente e' netto, misurato, esatto, dal tempo
limitato.
Adesso e' ora di congedarmi, tornare
ai miei flussi fluttuanti, a diafani riferimenti, mobili orizzonti.
Pero', prima, prima di tutto cio',
una zuppa di pesce, un bicchiere di vino e il caffe'.
Grazie,
distinti saluti
Hombre Sincero

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 27/08/2005, 12:32

pi? volte nascere e altrettante morire
in istanti perduti e ritrovati
di una vita fatta di giorni e ore
contate minuti e punti
come aghi di pino
costretto in un vaso addobbato per natale.

? per ogni dove quando e come
una vita da nascere vivere e morire

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da hombre sincero » 27/08/2005, 23:51

Piu volte nascere e altrettante morire,
nascere e morire, nascere e morire, nascere e morire,
costretti a essere stanchi, costretti a
essere.
Per caso o volonta' scegliere di stare, non essere ma
stare, muti, dimentichi, assenti.
Lasciare che le cose
semplicemente accadano.
Si posa la nebbia umida del mattino
sulle forti spalle
dell?innocente colosso marmoreo.
Un vaso vuoto e abbondanato, si fece pappagallo vuoto
che volando dalla tornita spalla di
marmo, verso morbidi aghi di pino, intonava
un canto qualunque.
Piu di tutto il mondo
piu di tutto il mondo
piu di tutto il mondo.
Hombre Sincero

l.zag

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 01/09/2005, 14:38

Non per me tesso parole
ma a questa notte in cui,
il silenzio ? tempesta,
e la campagna composta,
disinibita tende l'orecchio
al verso della civetta;
Non per me tesso lodi,
ma a questo vento
che di fine estate,
scompone il silenzio
e gli alberi fa danzare
in questa notte in cui
le voci della campagna,
fanno il verso all'aeroplano.

l.zag

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da l.zag » 01/09/2005, 19:59

Non per me..

Non per me tesso le parole,
di questa notte senza prole,
il cui silenzio nella tempesta,
della campagna composta
avvinghiata al vento disinibita
mormora il verso della civetta.
Per te ragazzo piango miseria,
e questa mia lettera semiseria
di fine estate esposta al vento,
scuote silenzioso il mio tormento,
insonne avvezzo allo sgomento
chiudo gli occhi e chiedo tempo.
Non per me tesso gli odori
di questa notte senza pensieri,
di cui si ode il canto e lei si bagna
della brina che bacia la campagna
e mormora il verso alla montagna
gravida di rugiada e non si lagna.
Per te ragazzo spengo la luce
a questo mio sorriso dolce,
quando si fa sera e tutto giace,
e quando della vita la parola tace,
il silenzio affonda nei miei pensieri
nella notte inconsumata dagli odori.

Zagaria Luigi

marianna
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 291
Iscritto il: 21/07/2005, 7:26

poesie istantanee 2

Messaggio da leggere da marianna » 04/09/2005, 11:45

Nuvole sul mare, questa
? la realt? del cielo
che muto sta dall'alto,
in balia del vento.
Ammaina l'onda, il maree pensa al suo:
preferisce non guardare.

Bloccato