Philip Kindred Dick

Bibliografie e biografie commentate dei grandi scrittori
Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 06/12/2005, 15:45

sono tutti e tre ottimi, labirinto di morte ? davvero stupefacente.... la cosa che differenzia questi tre testi da follia per sette clan, ? la mancanza di ironia e sense of humor, fortementi presenti in quest'ultimo.
I giocatori di Titano, tra i tre che dici, ? quello che ho trovato in fondo pi? "Originale", l'idea di base infatti ? davvero molto particolare e intrigante....

Spero dopo natale di poterne prendere altri suoi...

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 06/12/2005, 17:39

Aaaaaaaaaa mi tokkera` starti dietro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
:D

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 06/12/2005, 18:04

Sar? un piacere, fidati :D a quanti stai?

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 08/12/2005, 3:06

Ho appena finito I giocatori di Titano e... sicuramente fra i tre che ho letto in questi giorni (Occhio nel cielo, Labirinto di Morte e, appunto, I giocatori di Titano) ? quello che mi ? piaciuto di pi?. Non ho letto Follia per sette clan, ma trovo che il fattore umoristico sia ben presente anche ne I giocatori di Titano (specialmente grazie all'effetto Rushmore, ma non solo). Che dire? Beh, che sebbene Dick alla fine ce la metta tutta per cecare di cambiare il significato della storia, per una volta mi sento di dire che ? un romanzo "ottimistico" (sempre per i canoni dickiani). Bella l'idea del monopoli mischiato al poker, anche se poi non eccessivamente originale nello sviluppo della storia. I richiami autobiografici sono evidenti, ma nel caso di Dick forse sono pi? una costante che una novit?. Certo ? che pi? leggo Dick pi? mi meraviglio della sua fantasia. Intendiamoci, la base ? sempre (pi? o meno) la stessa, ma il modo in cui viene esposta cambia radicalmente. In realt? in questo libro si descrivono una serie di avvenimenti accaduti realmente nella vita dello scrittore e nell'america di quegli anni, ma sono mascherati in una maniera pazzesca. Mi piacerebbe saper tirare fuori dai miei pensieri, dalla mia vita e dall'ambiente che mi circonda simili metafore. Mi piacerebbe davvero...
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 09/12/2005, 23:08

Ho attaccato anche Un oscuro scrutare. Azz come ? scritto diverso dai precedenti. Si vede molto che sono passati degli anni. Comunque sono solo all'inizio...
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 10/12/2005, 3:53

Ottimo testo anche quello, a tratti decisamente angosciante :D Dick ? bello leggerlo come lo stai leggendo tu, un libro dietro l'altro...

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 14/12/2005, 0:34

Un oscuro scrutare mi sta inquietando molto... forse troppo...
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 24/12/2005, 23:27

Dopo Un oscuro scrutare avevo attaccato I simulacri, senonch?, guardando bene nella mia libreria, mi sono reso conto che era l'ultimo che non avevo ancora letto, fra quelli da me posseduti. Sono entrato in crisi mistica e mi sono fermatodopo le prime 50 pagine. Non posso finirlo non avendo altro di Dick da leggere.
Cos? mi sono distratto per qualche giorno con altre letture e, finalmente, oggi mi sono comprato anche In senso inverso e Follia per sette clan (visto il commento di Carlo).Ora sono tranquillo per qualche giorno e posso attaccare definitivamente I simulacri... che tanto poi ne ho altri due. ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 25/12/2005, 6:00

ti piaceranno entrambi :) io pure devo cercarne altri, ma ? faticoso...

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 25/12/2005, 17:21

Io ne ho ancora abbastanza da leggere, anche se ammetto che quelli della fase mainstrem mi interessano meno. Piuttosto mi stavo chiedendo una cosa: ma la trilogia di Valis si trova? In tutte le librerie dovo sono andato non mi ? mai capitato di vederla esposta. E' introvabile oppure si trova? E, se si trova, di quale edizione?
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 25/12/2005, 17:48

ti avviso subito, anche se credo tu lo sappia, che la trilogia ? alquanto "Impegnativa".... e che conviene tenersela in fondo. Io comunque ho una splendida edizione "piccola biblioteca oscar mondadori", in cofanetto tutti e tre a 20euro e 20 centesimi. Mi pare di averli visti anche in volumi separati ma non ricordo l'editore.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 27/12/2005, 23:39

Grazie per l'informazione. :)
Ne avr? letti una quindicina, penso anche di poter provare a leggere la trilogia per poi magari rileggerla ancora fra qualche anno, quando avr? letto altre cose ancora di Dick, e vedere le differenze.
E nel frattempo... ho attaccato anche In senso inverso. :)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 28/12/2005, 13:38

sicuramente capire capisci, ma difficile gradire appieno, comunque ? piuttosto pesante, anche se la trasmigrazione di timothy archer mi era piaciuto moltissimo.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 30/12/2005, 17:44

Finito anche In senso inverso mi sto divorando Follia per sette clan... uhmm... mi sa che adesso esco e vado a fare un po' di spese: Noi Marziani, E Jones creo il mondo e, se la trovo, la trilogia di Valis. :)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

kurtz
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/01/2004, 16:26
Località: Roma

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da kurtz » 30/12/2005, 19:17

a devil, ma stai a piott?... un dick al giorno! :shock:

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 30/12/2005, 20:12

Eheheheh... sono entrato in loop. :)
Uno al giorno non esageriamo, ma un paio a settimana (a volte tre) me li sto facendo. :)
Comunque oggi non ho fatto in tempo ad andare da Mel book a comprare i titoli che ho citato sopra nel messaggio precedente (in compenso mi sono comprato, finalmente, la tastiera e il mouse nuovi), ma lo far? domani.
Intanto mi finisco Follia per sette clan (bellissimo). :)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

kurtz
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/01/2004, 16:26
Località: Roma

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da kurtz » 30/12/2005, 20:24

beh io finora di dick a memoria ho letto: ma gli androidi sognano ancora pecore elettriche, i giorni di perky pat, scorrete lacrime, in senso inverso, labirinto di morte (forse il mio preferito!), occhio nel cielo e ubik... poi ho preferito fermarmi, e probabilmente ho sbagliato perch? mi piaceva molto e forse ho perso l' "influsso"... ma stavo per impazzire!!!!
comunque a breve comprer? la svastica... e l'oscuro scrutare. mi interessano molto!

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 30/12/2005, 20:44

Di quelli che citi non ho letto solamente Scorrete lacrime (com'??), per? ne ho letti molti altri (troppi da elencare tutti). Ho quasi ripreso il buon Carlo (diciamo che andando avanti cos? per fine gennaio l'ho ripreso). ;)
Io con Dick sto andando a "vampate" Ne leggo parecchi tutti di fila, poi mi fermo qualche mese e poi ne rileggo parecchi di fila.
Proprio ieri stavo pensando che nell'ultimo anno e mezzo mi sono fatto praticamente tutta la bibliografia di Vonnegut, ho letto pi? di 15 libri della sterminata bibliografia di Dick, mi sono riletto tutta la bibliografia di Lovecraft e di Poe, pi? svariati libri singoli (almeno una ventina). Sto diventando un maledetto topo da biblioteca. ;) Devo ammettere che Dick e Vonnegut, ma soprattutto Dick, li sto vivendo come una droga. :D
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 30/12/2005, 20:50

[quote=""Kurtz""]
comunque a breve comprer? la svastica... e l'oscuro scrutare. mi interessano molto!
[/quote]

La svastica sul sole ? il primo che ho letto di Dick. Non mi fece impazzire, anzi forse la parte che ho preferito sono stati i due capitoli aggiuntivi che fanno parte del sequel poi mai finito. E' vero anche che forse dopo tanto tempo dovrei rileggerlo. Probabilmente mi farebbe un altro effetto.
Un oscuro scrutare l'ho letto poco tempo fa (una ventina di giorni fa) ed ? forse il libro pi? inquietante (per diversi motivi) che abbia mai letto. Se stavi impazzendo con libri tipo ubik o Labirinto di morte... con Un oscuro scrutare completi l'opera e rischi di finire su Alfa II. eheheheheh ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 30/12/2005, 20:58

scorrete lacrime, disse il polizziotto, ? molto bello, ma come dire "diverso" dal classico dick, a tratti pi? intimo. Se continui cos?, devil, altro che superare me, superi pure Dick...

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 30/12/2005, 22:13

Ehhhh... avoja. Fra poco sar? difficile anche per me trovare qualcosa di suo che non ho abbia gi? letto. Anzi, mi chiedo se, prima o poi, riuscir? a finire tutta la sua produzione. Per quel che ne so al momento molti titoli sono introvabili.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 02/01/2006, 10:47

Ne ho regalato uno a mio papa` per Natale ed uno l'ho comprato io qualche giorno fa, "I simulacri"
eheheh
sto rientrando nel tunnellellellellell

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 12/01/2006, 15:53

Grrr... come immaginavo la trilogia di Valis ? fuori produzione. :( Mi toccher? aspettare che venga ripubblicato dalla Fanucci o sperare di trovarlo usato in qualche mercatino. :(
Nel frattempo mi sono preso Deus Irae, Lotteria dello spazio (il primo romanzo scritto da PKD) e Vita breve e felice di uno scrittore di fantascienza. Dopo aver finito Follia per sette clan mi sono preso un periodo di pausa, ma penso che a breve riattacco ripartendo da Deus Irae (scritto in collaborazione con Roger Zelazny) che, dai commenti che ho letto, pare sia la base da cui probabilmente ? poi nata la trilogia di Valis.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 09/06/2006, 11:20

Ho finito di leggere anche Noi Marziani e, sebbene la prima parte l'abbia trovata abbastanza noiosa, come spesso accade in Dick, la seconda parte del libro ? un piccolo capolavoro. Pi? leggo Dick e pi? lo sento affine alla mia schizofrenia autistica. ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 09/06/2006, 13:32

"Noi Marziani" l'ho finito una settimana fa gvmhn890s

Ragazzi che balla stanotte... fewfvefweaf se

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 25/07/2006, 7:06

Non l'avrei mai detto ma... sono rimasto stupito da Lotteria dello spazio (o Disco di fiamma che dir si voglia).
E' il primo romanzo scritto da Dick (anche se aveva gi? pubblicato moltissimi racconti brevi) e, considerando lo stile confusionario di un certo periodo dickiano, l'ho tenetuto sul comodino per parecchio tempo prima di leggerlo.
Mi aspettavo una storia distorta e confusionaria, comunque difficile da seguire chiaramente e invece... mi sono dovuto ricredere non poco. Certo, in effetti, in alcuni momenti si fatica a capire chi dice cosa e a chi, ma nell'insieme direi che ? scritto moooolto meglio di altri romanzi scritti in seguito.
Anzi, per essere il primo romanzo, l'ho trovato assolutamente ottimo e moooolto avanti sui tempi; nonch? molto originale.
Ho intravisto molti aspetti che non ho avuto certo difficolt? a collegare con alcuni dei pi? bei romanzi che Dick scrisse poi in seguito.
Fra i pi? importanti non si possono non riconoscere le idee di base che poi porteranno a capolavori come I simulacri e I giocatori di Titano, il suo rapporto molto controverso con le donne (presente in quasi tutti i suoi romanzi) e quell'atmosfera che fa tanto "non ho pi? niente da perdere, quindi ora tento il tutto per tutto e come vada vada... fanculo al resto del mondo". ;)
La differenza probabilmente pi? importante con i suoi lavori seguenti ? che ? forse l'unico romanzo a finire completamente bene. Non ricordo altri romanzi di Dick con un lieto fine cos? "pieno". In genere c'? sempre qualcosa di "cupo" nei suoi finali, se non quando il finale ? "totalmente cupo".
Certo, nella storia che dovrebbe essere la principale (il disco di fiamma), l'autore ci lascia con l'incertezza che tanto gli sar? cara in seguito, ma se in questo caso non abbiamo certezze che tutto sia finito bene, non abbiamo nessun indizio che ci possa far pensare che finisca male; anzi, gli indizi che abbiamo ci fanno supporre proprio il contrario.
Ho scritto della parte di storia che "dovrebbe" essere la principale, perch? in realt? il viaggio della navicella verso il disco di fiamma in confronto alla storia di Benteley, e atutto quello che gli capita intorno, passa sicuramente in secondo piano.
Ed ? su questa parte che si notano delle differenze che ho trovato piacevoli. Non tanto che la storia finisca bene in toto, cosa pi? unica che rara, con tanto di "sorpresa" finale... ma ? il modo in cui Dick l'ha portata avanti che mi ha stupito parecchio.
Se non sbaglio Lotteria dello Spazio dovrebbe essere del 55 ed ? proprio questa vicinanza con la pubblicazione della trilogia della fondazione (Asimov) a farmi pensare che in alcuni pezzi Dick sia rimasto parecchio influenzato dal capolavoro di Asimov (specialmente da Prima Fondazione). Il pezzo della tavolata fra i due quizmaster, Benteley e il "giudice" sono costruiti in modo anomalo per questo scrittore e mi hanno ricordato tanto un certo Hardin. ;)
Ovviamente il paragone ? molto azzardato e in realt? le due cose hanno poco a che fare, ma il modo e l'atmosfera mi hanno ricordato il grande sindaco di Terminus.
Concludo affermando anche che la figura di Pellig, in quegli anni l? (ma non solo), ? assolutamente un'idea geniale. :)
Assolutamente un buon libro, ottimo se pensiamo che ? il primo romanzo, con alcune trovate che toccano l'eccellenza.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 25/07/2006, 10:29

Concordo su alcune cose e latre un po' meno.
Lotteria della spazio, mi e` parso con uno stile piu` giovane rispetto agli altri, non a caso :)
piu` giovane, nel senso meno curato. Piu` rapido nello scorrere degli eventi.
Comunque le caratteristiche dei personaggi sono proprio quelle dickiane: i personaggi si comportano come idioti... e sono un po' apatici in certe situazioni, spietati in altre.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 26/07/2006, 21:16

Tolto il fatto di Hardin (sono il primo a dire che ? un paragone azzardato, ma non so come spiegare cosa intendo e perch? abbino due pezzi di due romanzi cos? diversi), in cosa non sei daccordo?
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 27/07/2006, 11:10

Le due storie parallele in apparenza molto slegate tra di loro, sono un classico nei romanzi di Dick, che mi hanno sempre lasciato un po' perplesso. Storie che non finiscono, finali criptici. Lotteria dello spazio ha un lieti fine, anche se non del tutto, c'e` un personaggio femminile che muore e un po' mi dispiace :(
Inoltre secondo me ci son romanzi ben migliori, come l'Uomo nell'alto castello, Ma gli androidi sognano... Noi Marziani

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 27/07/2006, 12:53

Scusa ma continuo a non capire su cosa non sei d'accordo.
Non ho mica mai scritto che Lotteria dello spazio ? il miglior romanzo di Dick. :shock:
Ho scritto che se preso nell'insieme ? semplicemente un buon libro.
Proprio per i difetti dickiani che citi tu ( e anche molti altri che non citi ), ho scritto che seppur l'avessi comprato da molto tempo, ho sempre rimandato la lettura perch? mi aspettavo una ciofeca di libro; un accozzaglia di idee (magari buone) ma esposte in modo assolutamente slegate e confusionarie.
Leggendolo, invece, mi sono dovuto ricredere e non sfigura assolutamente di fronte ad altri romanzi seguenti. Tutto qua.
Poi, se mi dici che il finale non ? a lieto fine perch? muore la cattiva... allora non esistono film e libri a lieto fine (praticamente). E' abbastanza normale che muia la "cattiva", non ti sembra?
Potresti obiettare dicendo che non ? propriamente "cattiva", ok, ma di certo non ? manco lontanamente "buona". Insomma... la classica donna di Dick. ;)
Per finire, ? innegabile che in questo romanzo si colgano i primi vagiti delle idee che lo porteranno poi a scrivere romanzi di ben altro spessore.

Comunque penso che leggiamo Dick in modo diverso, questo s?.
Fra i titoli che preferisci (che considero, tolto Noi Marziani, i libri pi? famosi di Dick, non i pi? belli), per es, non ce n'? uno che metterei fra i primi nella mia classifica.
Avrei citato pi?, chess?... Ubik, Labirinto di morte, Le tre stigmate di Palmer Eldritch, e molti altri, prima di quelli da te citati che considero, comunque, dei buoni libri ma non sicuramente i migliori di Dick.
Ovviamente, ? solo il mio parere personale. :D
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
dixit
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 132
Iscritto il: 31/01/2005, 15:12
Località: (TV)
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da dixit » 27/07/2006, 15:18

edafgfedag

Mi arrendo , mi arrendo! :mrgreen:
non volevo dire che non vanno bene i finali non lieti, anzi, ho detto solo che mi dispiaceva per la tipa...
fewfvefweaf se
ora mi faccio un caffe` senno' schiatto.
Dick e` davvero difficile da interpretare, non esiste lo "o lo si ama o lo si odia" ci sono uno svarione di altre sfumature emozionali
fa sagsa gagfds

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 27/07/2006, 22:19

io cmq lo amo :)

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 28/07/2006, 12:50

[quote=""carlo""]io cmq lo amo :)[/quote]

Anche io. :D
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Elena Di Fazio
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Messaggi: 5
Iscritto il: 01/10/2006, 19:36
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da Elena Di Fazio » 02/10/2006, 14:12

Dick è il mio scrittore di fantascienza preferito!
I miei romanzi preferiti sono "Le tre stimmate di Palmer Eldritch" e "Ubik"... Ma ne ha scritti talmente tanti che non so se riuscirò a leggerli tutti in una sola vita... Ora sto leggendo "L'uomo nell'alto castello" (mi rifiuto di chiamarlo con quello... schifo di titolo con cui è uscito in italia. Ma perché qui da noi devono sempre inventarsi i titoli???). Gran romanzo!

:)
..COMPRENDI?

(Capitan Jack Sparrow)

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 02/10/2006, 15:21

Bellissimo, ma io ancora rimpiango l'assenza del seguito... :(

Questi giorni me ne voglio andare a prendere qualcun'altro di Dick, il problema è che è da un po che non ne trovo di mancanti... :(

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 03/10/2006, 3:05

Concordo. Anche io metto Le tre stimmate di Palmer Eldritch e Ubik fra i miei libri di Dick (ma anche in assoluto) preferiti. Comunque ce ne sono anche altri. Invece ribadisco che a me "La svastica sul sole" (O l'uomo nell'alto castello, e condivido anche il discorso sui titoli) fra tutti i romanzi di Dick che ho letto (e sono molti, anche se non tutti) è uno di quelli che mi è piaciuto meno. Nonostante questo... rimpiango anche io il seguito non finito... perché i due capitoli introduttivi promettevano bene e sono la parte che ho preferito del libro.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 03/11/2006, 4:29

Questa sera ho visto A scanner Darkly, un oscuro scrutare. L'ho trovato ottimo. Ottima la tecnica che è stata adottata, ottima la trasposizione, ottimo, addirittura, Keanu Reeves. Però, sebbene lo abbia trovato ottimo, mi chiedo cosa possa pensare un non patito di Dick, e specialmente una persona che non abbia prima letto il romanzo, di questo film. Assolutamente alienante e inquietante... mi ha riportato alle sensazioni del libro, ma... se non lo avessi letto... penso che mi avrebbe annoiato non poco. Come tutte le riduzioni cinematografiche tralascia molto del libro da cui è stato tratto. Anche se, forse, meno di tante altre riduzioni cinematografiche. Penso che chiunque ami questo scrittore, e questo libro in particolar modo, non possa che apprezzare questo film, ma la cosa che più mi incuriosisce è proprio come lo hanno vissuto le persone che invece non conoscono il libro e/o lo scrittore. Cosa ne pensate? Vi è piaciuto? Ininfluente o addirittura inguardabile? Sono curioso di saperlo, per cui spero in vostri commenti.

P.s. Carlo, guardalo ASSOLUTAMENTE!

P.p.s. Un pensiero per il demonio... t'ho pure sognato qualche giorno fa. Nonostante tutto... è stato un bel sogno. Torna a trovarmi qualche volta. Un brindisi a te. :)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 03/11/2006, 17:59

Lo voglio vedere ma cavolo, lo fanno solo in un cinema, solo il pomeriggio, come fosse un film per bambini, assurdo...

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da DevilMaster » 04/11/2006, 5:40

Vedilo! A qualunque costo.... ;)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Philip Kindred Dick

Messaggio da leggere da carlo » 04/11/2006, 15:59

come volevasi dimostrare... al cinema già non c'è più :( trovero qualche altro modo per vederlo... :roll:

Rispondi