Pagina 4 di 6

Cattelan

Inviato: 01/06/2007, 9:12
da giacomo
[quote=""hombre sincero""]
Se ci voltiamo di qualche lustro e scorriamo i vari movimenti e i vari nomi dal salone dei rifiutati impressionisti alle combustioni, dai segni marcati espressionisti ai buchi dei concetti spaziali, dalle scopate di koons al monocromo assoluto, dal ready-made al teatro delle orge e dei misteri, dall'interpretazione dei sogni e le traduzionia utomatiche alle masturbazioni di Egon Shiele, alle "brutture" di Dubuffet...
vediamo che molti tentativi espressivi del passato vennero a suo tempo censurati, segati, attaccati,
poi, il tempo, ha contribuito a farli capire, a far digerire e successivamente apprezzare una nuova estetica, un nuovo punto di vista.

:shock:[/quote]

sono totalmente d'accordo con te. voglio andare olre il discorso cattelan.
sono parecchi anni che studio la storia dell'arte e di fronte a tutti questi movimenti artistici non c'è altro da are che prenderne atto. il punto è che oggi come oggi, per fare un esempio, si continua a propinare un comportamento atecnico solo perchè l'ha fatto il dadaismo nel 900. ma quando lo faceva duchamp con il suo ready made aveva un senso, oggi......

sono convinto che, nella maggior parte dei casi, l'arte oggi viva per se stessa.
mentre dovrebbe essere una forza che agisce nella società per cambiarla, vedo troppo spesso che è un copia-incolla di tutto quello che dovrebbe essere trasformato.come disse Giulio Carlo Argan: «L’arte contemporanea non è tale soltanto perché ‘è’ l’arte del nostro tempo, ma perché ‘vuole’ essere del proprio tempo: contemporanea e partecipe, in senso positivo o negativo, della situazione non soltanto politica ma culturale». ecco io penso che l'artista abbia questa responsabilità. il suo ruolo può essere quello di salvare e promuovere quel poco di umanità che resta in un mondo disumanizzato.

per tornare a cattelan,
la provocazione può andare anche bene, ma non so fino a che punto raggiungere quel tipo di obiettivo che personalmente mi pongo (arte umanizzante in un mondo disumanizzato)
dico questo ovviamente dal mio punto di vista, da quelli che sono i miei ideali. cattelan rimane comunque un artista di un certo calibro.

Cattelan

Inviato: 01/06/2007, 21:52
da hombre sincero
Perché "arte umanizzante in un mondo disumanizzato"?
Perché "quel poco di umanità che resta in un mondo disumanizzato"?
Se e' vero che in questo mondo ci sono eventi raccapriccianti, mi piace pensare che da qualche parte, ogni giorno, nascano miracoli di bellezza.

Credo che ogni avanguardia, ogni rivoluzione artistica sia riuscita a spostare i nostri orizzonti ottici, aiutandoci a vedere un po piu la.
Concordo con te, proporre oggi un concetto spaziale o uno scolabottiglie è conformismo non certo rivoluzione, come del resto sarebbe conformismo proporre un astratto o un figurativo che l'unica cosa a renderli contemporanei e' la data dietro la tela.
Ovvio, in un'istallazione il collegamento al passato è piu immediato, in un dipinto c'e' sempre l'irregolarità manuale a farlo sembrare diverso da ciò che è gia stato.

Mi è sempre piaciuto pensare che un artista non dovrebbe essere ossessionato dal nuovo, dal dover a tutti i costi stupire e provocare con la novità, mi piace pensare che l'artista portando avanti la propria ricerca onestamente, per una sorta di unicità che contraddistingue tutti gli esseri, riesca così, quasi inconsapevolmente, a raggiungere l'originalità.

Mi sono quasi perso :shock: e non sono sicuro di essere stato capace di esprimere quello che sento. Chiedo umilmente scusa, ma ho cenato con del pesce accompagnandolo a un buon vermentino, buono e forse un po troppo abbondante. :lol:

Cattelan

Inviato: 02/06/2007, 0:23
da carlo
è per altro molto più provocatorio un qualsiasi telegiornale di un qualsiasi canale di un qualsiasi giorno, di Cattelan.

io Traminer.

Cattelan

Inviato: 02/06/2007, 8:26
da giacomo
Caro hombre sincero

mi trovi ancora d'accordo, purtroppo in un forum possono sfuggire tante cose di una discussione, essenziali a far capire il messaggio che si vuole mandare.
quando parlo di un mondo disumanizzato di certo non dico che è da buttare via. semplicemente voglio parlare di un'arte impegnata in una società strapiena di contraddizioni. è inutile fare l'elenco delle cose che non vanno e dei miracoli di bellezza, finchè viviamo in un mondo dove volano missili da milioni di dollari sopra la testa di gente che vive con uno o due dollari al giorno, l'arte, tramite la sua funzione, avrà la missione di almeno prenderne atto.

poi, che faccia informale o figurativo non importa, purchè non dimentichi quest'impegno.

Cattelan

Inviato: 02/06/2007, 8:52
da hombre sincero
Hola Giacomo,
è vero che in un forum tante sfumature sfuggono, credo che sia comunque piacevole chiaccherare d'arte.

Ho sempre avuto dei grassi dubbi (che non significa non sono d'accordo, ma appunto non sono sicuro) su quella che tu chiami Funzione dell'arte o la sua Missione o il suo Impegno.

L'arte, la poesia sono cose vitali, si è vero, ma per chi e per cosa??

Per qulla manciata di poeti e artisti che godono come maiali masturbandosi su un verso o un lavoro visivo?

I don't know! mò ce penso ....

A presto

Cattelan

Inviato: 21/06/2007, 18:00
da hombre sincero
Immagine

Not afraid of love

Cattelan

Inviato: 22/06/2007, 21:32
da hombre sincero
Immagine


Immagine

Immagine

Intervista dal web

Una serie di lavori disparati prima del successo, tipo?

Ho venduto statuine di Sant Antonio da Padova, ho lavorato in una lavanderia e per un breve periodo all'obitorio: durante tutte queste esperienze ho cercato di imparare a lavorare senza lavorare. Per questo ho poi scelto il mondo dell'arte, che sempre un lavoro resta.

Quali motivi destano il terrore della povertà?

Traumi infantili.

Perché vivere a New York?
Perché no? È la città dove si avverano i sogni, e dove si manifestano gli incubi. Un posto ideale.

Quanti tecnici al massimo possono servire per la concreta realizzazione di un'opera?
Uno, nessuno o centomila ... a seconda del lavoro. Posso affermare che il ruolo degli altri nel mio lavoro è stato sempre fondamentale. Ma in fondo credo che per tutti sia così. Riesce a immaginare la sua vita da sola?
Come definire il gigante Untitled ˆ Boy di Ron Mueck alla 49. Biennale di Venezia?
...uno che ha ingoiato la pozione magica di Obelix...

Quale differenza di sguardo nei bambini impiccati in Porta Ticinese?Come definire loro?
....Io come i bambini di Porta Ticinese non crediamo nella pozione magica di Obelix.

Assimilazione dell‚artista all‚imbroglione come da un testo di Hyde citato da Laura Hoptman a suo proposito, o al buffone shakespeariano?
L'arte genera spesso malintesi. Soprattutto nel mio caso, dato che desidero proprio offrire tanti punti di vista diversi dai quali osservare il mio lavoro. E cosi nascono definizioni diverse, a volte contrastanti: il giullare, il buffone, ma anche l‚artista impegnato, il politico. Alla fine non mi interessa più di tanto: non credo nella coerenza, ma nella moltiplicazione della personalità. È sempre meglio essere in molti.
E la laurea honoris causa, è solo dichiaratamente un'opera?
La laurea l'ho ricevuta davvero, per una volta che non ho mentito, tutti stentano a crederci e preferiscono pensare che sia uno scherzo o un'opera. Dopo tutto è meglio così: conviene sempre dubitare della verità.

Leone, il regista Sergio Leone, parlava invece di ingenuità dell'artista elaborata.
Sergio era forse ingenuo, ma Leone un professionista e di sicuro un maniaco della precisione e dell'elaborazione. Io posso solo dire che i miei lavori partono dalle immagini. Mi passano per la mente delle immagini, pescate da non so dove. Inizio a pensarci, cerco di attaccarle e di limarle finché sono semplici ma allo stesso tempo aperte, ricche di tante possibili letture. L'ingenuità da sola non mi basta, e neanche l'elaborazione. A volte serve la molteplicità.
MARIA IDA CLEMENTEL


Immagine

Immagine

Cattelan

Inviato: 10/12/2007, 23:00
da hombre sincero
....poi magari, con calma, mi ricordo anche come postare le foto! :twisted: ...o come cancellare un mio post...

Cattelan

Inviato: 09/01/2008, 0:17
da carlo
ma quello nell'ultima foto sei tu? :)

Cattelan

Inviato: 09/01/2008, 19:07
da hombre sincero
CoRna