Zucchero

gruppi canzoni e concerti
Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/05/2009, 0:38

Zucchero Fornaciari
Da Wikipedia.
Vaje a: navigazione, truova

Chist' articulo è sulo na bozza (stub). Si ce può ddà na mano, p' 'o fà addeventà nu poco meglio, spriemme ccà. Pe ssapé comm' he 'a fà, guarda ncopp' ê cconvenzioni 'e Wikipedia.
Pe ssapé quale so' tutte quant''e stub, vaje a vedé 'a categoria stub

Adelmo Fornaciari, in arte Zucchero, è nu cantautore taliano nato 'o 25 'e settembre 1955 a Roncocesi (frazzione 'e Reggio Emilia).

[càgna] Discografia

   * 1983 - Un po' di Zucchero (Polydor)
   * 1985 - Zucchero & The Randy Jackson Band (Polydor)
   * 1986 - Rispetto (Polydor)
   * 1987 - Blue's (Polydor)
   * 1988 - Six Mix (mini album)
   * 1988 - Snack Bar Budapest (colonna sonora, Polydor)
   * 1989 - Oro incenso e birra (Polydor)
   * 1991 - Zucchero (London)
   * 1991 - Live at the Kremlin (Polydor)
   * 1992 - Miserere (Polydor)
   * 1994 - Diamante (raccolta di successi in spagnolo solo per il mercato latino)
   * 1995 - Spirito DiVino (Polydor)
   * 1996 - The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits (Polydor)
   * 1998 - Bluesugar (Polydor)
   * 1999 - Overdose d'amore / The ballads (raccolta di ballate per il mercato latino)
   * 2001 - Shake (Universal Music)
   * 2002 - Spirit cavallo selvaggio (colonna sonora - not on cd)
   * 2004 - Zucchero & Co.

[càgna] Voce pariente

   * Elenco 'e ll' artiste musicale taliane ca hanno vennuto cchiu' assaje

[càgna] Jonte esterne
Wikiquote

Wikiquote tene na cullezzione 'e zitazzione ncoppa a Zucchero Fornaciari.

   * Sito ufficiale (nce vô Macromedia Flash)
   * FunkyGallo.it
   * Un po' di Zucchero



Zucchero (Adelmo Fornaciari), nasce il 25 settembre 1955 a Roncocesi, un paese agricolo in provincia di Reggio Emilia. La sua prima passione è il calcio: passa ore e ore a giocare all'oratorio, e alla fine entra nei "pulcini" della Reggiana in qualità di portiere. Il soprannome gli viene affibbiato alle elementari (il maestro lo chiamava "zucchero e marmellata"), qualcuno malignamente sostiene che gli deriva delle guance rosee e paffute. Figlio di contadini, è tuttora molto legato alla sua terra, anche se vive in Toscana. Lì, a Reggio Emilia, ha cominciato anche a suonare la chitarra. A insegnargli i primi rudimenti è uno studente americano di colore, che frequenta la Facoltà di Veterinaria a Bologna. Impara a strimpellare Beatles, Bob Dylan e Rolling Stones. Nel 1968 la famiglia si trasferisce per lavoro in Versilia (a Forte dei Marmi) e il ragazzino si ritrova a cambiare amici ed abitudini. Ma la musica ormai gli è entrata nel sangue, e ha già preso i contorni del rhythm’n’blues e della musica del Delta del Mississippi. Costituisce "Le nuove luci", un gruppo di musicisti ragazzini come lui con cui comincia a suonare nelle balere della zona. Frequenta l'Istituto tecnico industriale a Carrara, poi si iscrive all'Università nella facoltà di Veterinaria. Ma non conclude gli studi. Già infatti vive di musica. Fa tournée con i Sugar & Daniel (è Daniel il cantante del gruppo, mentre Zucchero suona chitarra e sax) fino al 1978, quando forma i Sugar & Candies, per i quali comincia anche a scrivere canzoni.
Anche se il suo amore vero è il blues, come autore di canzoni per altri, si sforza di percorrere strade più italiane. Lo spinge in questa direzione un campione delle atmosfere romantiche come Fred Bongusto, per cui scrive "Tutto di te", poi scrive per un giovane rappresentante del genere melodico, Michele Pecora. Ma quest’ultimo, con "Te ne vai", ottiene un grosso successo estivo, che apre di colpo a Zucchero la strada dell’autore commerciale. Nel 1981 Gianni Ravera, incuriosito dal timbro della sua voce, lo spinge ad affrontare il Festival di Castrocaro come interprete. Zucchero vince, ottiene un contratto con la Polygram e l'anno successivo partecipa al Festival di Sanremo. Il risultato non è entusiasmante, ma lui ci ritornerà altre volte sempre accontentandosi di risultati personali poco più che mediocri. Più fortunata è intanto la sua carriera di autore: scrive qualche successo per Stefano Sani e per Donatella Milani. Nel 1983 incide finalmente il primo album "Un po' di Zucchero", che rimane sostanzialmente in una posizione di stallo. La sua vita artistica cambia nel 1985 quando presenta a Sanremo il brano "Donne", con la Randy Jackson Band. Arriva ottavo, ma la canzone, un reggae che ripercorre una linea di gran moda presso i giovani, colpisce il pubblico. Non è un grande successo commerciale, ma l’album "Zucchero & Randy Jackson Band" (Polydor) gli regala la credibilità che gli mancava e costituisce il punto di partenza per una straordinaria escalation personale. Da allora in effetti non si è fermato più. Con "Bluesugar" è arrivato al suo nono album, con punte di vendita spesso da record ("Oro, Incenso & Birra" del 1989 è stato l’album più venduto nella storia della canzone italiana) e si è assestato su fortissime hit di vendita anche all’estero ("Senza una donna", incisa con Paul Young nel 1991, raggiunse il quarto posto nella classifica inglese), con un genere piuttosto originale, frutto di un’inedita contaminazione tra musica nera e melodia mediterranea, che lo ha reso popolare anche all’estero e gradito ad una fittissima schiera di big inglesi e statunitensi. "Shake" del 2002 segna il ritorno dell'artista emiliano al blues ed al soul, in contrasto con la virata verso sonorità più marcatamente anglosassoni del lavoro precedente. Nel 2004 realizza “Zu & Co”, folgorante album interamente composto di duetti.
Tratto da http://www.italica.rai.it/principali/ar ... cchero.htm
Ultima modifica di carlo il 11/09/2010, 15:14, modificato 1 volta in totale.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/05/2009, 0:41

WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/05/2009, 0:48

WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/05/2009, 0:54

WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/05/2009, 0:58

WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da carlo » 11/05/2009, 18:49

Io non so perchè ma zucchero mi è sempre stato sulle palle....

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da hombre sincero » 10/06/2009, 18:36

perché non è genuino e quindi è normare che dalle persone dotate di una spiccata sensibilità come noi  :angel10:, :happy8:, la sua pocha schiettezza sia avvertita.

...pure a me sta sui coglioni
Hombre Sincero

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 10/06/2009, 21:53

Infatti io sono totalmente privo di sensibilità... è risaputo. :)

P.s. E ne vado fiero. :P
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da hombre sincero » 11/06/2009, 17:52

ma perché a te ti garba zucchero?

p.s. pure io sono privo di sensibilità, non è risaputo pereché non lo dico; sono un po' introverso  :happy3:
Hombre Sincero

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da DevilMaster » 12/06/2009, 22:46

hombre sincero ha scritto: ma perché a te ti garba zucchero?

p.s. pure io sono privo di sensibilità, non è risaputo pereché non lo dico; sono un po' introverso  :happy3:
Mi garbano alcune sue canzoni, tutto qui.
Non so che persona sia Zucchero, cosa faccia normalmente, quali siano i suoi ideali politici e cose del genere...
Conosco però Zucchero come musicista e in alcuni casi non solo non trovo niente male alcuni suoi pezzi, ma anzi... mi piacciono proprio.
Intendiamoci... non è certamente il mio musicista preferito e nemmeno uno dei miei preferiti (se analizzo tutta la sua produzione musicale), però... alcuni suoe canzoni sono fra le mie, chessò, 100 canzoni preferite o, forse meglio, che ascolto con più piacere.
Lo stesso discorso potrei farlo, per fare un esempio, con Renato Zero.
Renato Zero piace a un sacco di gente, probabilmente anche alle persone che criticano Zucchero.
Se mi chiedono "Ti piace Renato Zero?", io rispondo che "mi piacciono moltissimo alcune sue canzoni"... che più o meno quello che rispondo se mi pongono lo stesso quesito su Zucchero (o su Celentano, Patty Pravo e molti altri).
La produzione di un Renato Zero è sterminata... svariate volte quella di Zucchero.
Se dovessi fare un calcolo puramente matematico sulla produzione musicale di Renato Zero la percentuale di gradimento calerebbe quasi allo zero assoluto e quindi dovrei dire che come artista (cantante) Renato Zero mi fa cagare come pochi altri al mondo.
Invece, non è così.
Non è così perché quelle poche canzoni che mi piacciono... mi piacciono un casino.
Poi posso dire che un Renato Zero mi sta sicuramente molto più simpatico di uno Zucchero... ma che c'entra?
Non mi interessa chi è, cosa fa, come la pensa politicamente uno scrittore, un musicista o un pittore... mi interessa se mi piace quello che scrive, quello che canta/suona o quello che dipinge/disegna.

Spero e penso di aver spiegato il mio pensiero su mooooolti argomenti di un certo tipo. ;)
Ultima modifica di DevilMaster il 12/06/2009, 23:01, modificato 1 volta in totale.
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: Zucchero

Messaggio da leggere da hombre sincero » 13/06/2009, 23:02

Non mi interessa chi è, cosa fa, come la pensa politicamente uno scrittore, un musicista o un pittore... mi interessa se mi piace quello che scrive, quello che canta/suona o quello che dipinge/disegna.

Su questo mi trovi d'accordo.

Pero' le poche canzoni che mi piacciono di Zucchero, ho scoperto poi che erano state scritte a altri, Gino Paoli, Francesco De Gregori...
Che ce devo fa' zucchero mi sta antipatico...
Hombre Sincero

Rispondi