Fabrizio de Andrè

gruppi canzoni e concerti
Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da carlo » 31/03/2005, 18:41

Ho appena fatto (topic su brian eno) un collegamento tra testi musicali e poesia...
passo successivo quindi, inserire qui il pi? grande poeta e cantature italiano del secolo scorso.

Fabrizio de Andr?

Immagine

Ho avuto l'onore di conoscerlo, come "vicino di casa" al mare, e ne ho un ricordo speciale, ora al suo posto viene Cristiano, il figlio, che ? veramente un ottimo musicista, capacissimo, e forse pi? che aiutato, soffocato dal cognome.


biografia trovata in rete:


Fabrizio De Andr? nasce a Genova Pegli, in Via De Nicolai, il 18 febbraio 1940.

Dopo aver trascorso gli anni della guerra in campagna a Revignano d?Asti, la famiglia De Andr? fa ritorno a Genova, in Via Trieste numero13.

Fabrizio studia al liceo "Cristoforo Colombo" e dopo il diploma si iscrive all?universit?, frequentando con poca convinzione prima medicina e lettere, poi giurisprudenza, dove supera diciotto esami senza arrivare per? alla laurea.




La sua ? una normale giovent? da figlio di agiata famiglia della buona borghesia: la scuola, tre mesi di villeggiatura al mare, variegate letture nella biblioteca di casa, ma anche lunghe serate trascorse con Paolo Villaggio, Luigi Tenco, Gino Paoli e il poeta Remo Borzini a parlare di letteratura, di poesia e di cantautori francesi.


A sedici anni compra la sua prima chitarra e il primo amplificatore e si mette a suonare jazz con un gruppo guidato dal pianista Mario De Santis, nel quale capita spesso Luigi Tenco col suo sax tenore; De Andr? si ispira alle sonorit? e allo stile del chitarrista americano Jim Hall, suo idolo.

I successivi passi nella musica li muove cantando e suonando in una formazione country e western che si chiama The Crazy Cowboy and Sheriff One, con cui si esibisce nelle feste studentesche.
Nello stesso periodo butta gi? le sue prime composizioni, canzoni strane e crude che parlano di suicidi, puttane, drogati e impiccati.


Nel 1958 incide il suo primo 45 giri, Nuvole barocche, passato praticamente inosservato.
Si sposa a ventidue anni con Erica Rignon (detta Puny) e diventa padre di Cristiano a meno di ventitre.

In quel periodo alterna ancora l?hobby della musica ad un impiego negli istituti privati del padre (che aveva a Genova un paio di scuole per ragionieri, periti e geometri).

Il suo primo grande successo ? La canzone di Marinella, brano che viene interpretato da Mina nel 1965 diventando subito un best seller.


Nel 1966 esce il suo primo album, Tutto Fabrizio De Andr?. Nel 1976 dopo aver incontrato la cantante Dori Grezzi, sua compagna da allora e da cui ha avuto la figlia Luisa Vittoria (Luvi), acquista un?azienda agricola in Sardegna, nella zona di Tempio Pausiana.

Il 28 agosto 1979 viene sequestrato insieme a Dori Grezzi e per quattro mesi la coppia rimane prigioniera sulle montagne sarde.


Fin dalle sue prime incisioni De Andr? si ? imposto come il cantautore italiano che pi? di ogni altro si ? accostato al genere musicale di grandi autori come Jacques Brel, Leonard Cohen e Bob Dylan; ? stato il primo in Italia a dare alla canzone contenuti nuovi rispetto a quelli tradizionali, dimostrando che attraverso la canzone si potevano anche raccontare storie fino a quel momento riservate agli scrittori o ai poeti.

Alla sua attivit? di autore e interprete ha affiancato quella di traduttore dei testi di Georges Brassens, Dylan e Cohen.

Mentre i suoi album continuavano a uscire, De Andr? si rifiutava di fare televisione e di esibirsi in pubblico.

Il suo primo concerto lo ha tenuto il 18 marzo 1975 alla Bussola di Focette, affiancato dai New Tolls.

Da allora le sue esibizioni dal vivo sono state comunque rare.

Muore a Milano l?11 gennaio 1999.






http://www.viadelcampo.com/


Immagine


Immagine




Discografia:


TUTTO FABRIZIO DE ANDR?
(antologia - 1966)


LA BALLATA DELL'AMORE CIECO
AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI
LA BALLATA DELL'EROE
LA CANZONE DI MARINELLA
FILA LA LANA
LA CITT? VECCHIA
LA BALLATA DEL MICH?
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
LA GUERRA DI PIERO
IL TESTAMENTO




VOLUME 1
(1967)



PREGHIERA IN GENNAIO
MARCIA NUZIALE
SPIRITUAL
SI CHIAMAVA GESU'
LA CANZONE DI BARBARA
VIA DEL CAMPO
7a   CARO AMORE *
7b   LA STAGIONE DEL TUO AMORE *

BOCCA DI ROSA
LA MORTE
CARLO MARTELLO RITORNA DALLA BATTAGLIA DI POITIERS
* "Caro amore" viene sostituito nelle ristampe da "La stagione del tuo amore".




SENZA ORARIO,
SENZA BANDIERA

(1968)
Album dei New Trolls, De Andr? ha collaborato in tutti i brani



HO VEDUTO
VORREI COMPRARE UNA STRADA
SIGNORE, IO SONO IRISH
SUSY FORRESTER
AL BAR DELL'ANGOLO
DUEMILA
TI RICORDI JOE?
PADRE O' BRIEN
TOM FLAHERTY
ANDR? ANCORA




TUTTI MORIMMO A STENTO
(1968)



CANTICO DEI DROGATI
PRIMO INTERMEZZO
LEGGENDA DI NATALE
SECONDO INTERMEZZO
BALLATA DEGLI IMPICCATI
INVERNO
GIROTONDO
TERZO INTERMEZZO
RECITATIVO
CORALE




VOLUME III
(1968)


LA CANZONE DI MARINELLA
IL GORILLA
LA BALLATA DELL'EROE
S'I' FOSSE FOCO
AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI
LA GUERRA DI PIERO
IL TESTAMENTO
NELL'ACQUA DELLA CHIARA FONTANA
LA BALLATA DEL MICHE'
IL RE FA RULLARE I TAMBURI




NUVOLE BAROCCHE
(antologia - 1969)


NUVOLE BAROCCHE
E FU LA NOTTE
DELITTO DI PAESE
VALZER PER UN AMORE
PER I TUOI LARGHI OCCHI
CARLO MARTELLO RITORNA DALLA BATTAGLIA DI POITIERS
IL FANNULLONE
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
GEORDIE




LA BUONA NOVELLA
(1970)


LAUDATE DOMINUM
L'INFANZIA DI MARIA
IL RITORNO DI GIUSEPPE
IL SOGNO DI MARIA
AVE MARIA
MARIA NELLA BOTTEGA D'UN FALEGNAME
VIA DELLE CROCI
TRE MADRI
IL TESTAMENTO DI TITO
LAUDATE HOMINEM




NON AL DENARO
NON ALL'AMORE
N? AL CIELO
(1971)



LA COLLINA
UN MATTO
UN GIUDICE
UN BLASFEMO
UN MALATO DI CUORE
UN MEDICO
UN CHIMICO
UN OTTICO
IL SUONATORE JONES




STORIA DI UN IMPIEGATO
(1973)



INTRODUZIONE
CANZONE DEL MAGGIO
LA BOMBA IN TESTA
AL BALLO MASCHERATO
SOGNO NUMERO DUE
CANZONE DEL PADRE
IL BOMBAROLO
VERRANNO A CHIEDERTI DEL NOSTRO AMORE
NELLA MIA ORA DI LIBERT?




CANZONI
(1974)




VIA DELLA POVERT?
LE PASSANTI
FILA LA LANA
BALLATA DELL'AMORE CIECO
SUZANNE
MORIRE PER DELLE IDEE
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
LA CITT? VECCHIA
GIOVANNA D'ARCO
DELITTO DI PAESE
VALZER PER UN AMORE




VOLUME 8
(1975)



LA CATTIVA STRADA
OCEANO
NANCY
LE STORIE DI IERI
GIUGNO '73
DOLCE LUNA
CANZONE PER L'ESTATE
AMICO FRAGILE




FABRIZIO DE ANDR?
(antologia - 1976)



IL PESCATORE
BOCCA DI ROSA
LE PASSANTI
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
LA CATTIVA STRADA
UN GIUDICE
IL TESTAMENTO
VERRANNO A CHIEDERTI DEL NOSTRO AMORE




RIMINI
(1978)



RIMINI
VOLTA LA CARTA
CODA DI LUPO
ANDREA
TEMA DI RIMINI
AVVENTURA A DURANGO
SALLY
ZIRICHILTAGGIA
PARLANDO DEL NAUFRAGO DELLA LONDON VALOUR
FOLAGHE




IN CONCERTO CON PFM
Vol. 1
(live - 1979)



BOCCA DI ROSA
ANDREA
GIUGNO '73
UN GIUDICE
LA GUERRA DI PIERO
IL PESCATORE
ZIRICHILTAGGIA
LA CANZONE DI MARINELLA
VOLTA LA CARTA
AMICO FRAGILE




IN CONCERTO CON PFM
Vol. 2
(live - 1980)



AVVENTURA A DURANGO
Presentazione (parlato)
SALLY
VERRANNO A CHIEDERTI DEL NOSTRO AMORE
RIMINI
VIA DEL CAMPO
MARIA NELLA BOTTEGA DEL FALEGNAME
IL TESTAMENTO DI TITO




FABRIZIO DE ANDR? (INDIANO)
(1981)



QUELLO CHE NON HO
CANTO DEL SERVO PASTORE
FIUME SAND CREEK
AVE MARIA
HOTEL SUPRAMONTE
FRANZISKA
SE TI TAGLIASSERO A PEZZETTI
VERDI PASCOLI




CREUZA DE M?
(1984)



CREUZA DE M?
JAMIN-A
SIDUN
SIN?N CAPUD?N PASCI?
A PITTIMA
A DUMENEGA
DA A ME RIVA




FABRIZIO DE ANDR?(antologia - 1986)



La canzone di marinella
Andrea
La guerra di piero
Carlo martello ritorna dalla battaglia di poitiers
Bocca di rosa
Il pescatore
Crueza de ma
Fiume sand creek
Il testamento di tito
Via del campo
Quello che non ho
Amico fragile




NUVOLE
(1990)



LE NUVOLE
OTTOCENTO
DON RAFFA?
LA DOMENICA DELLE SALME
M?GU MEG?N
LA NOVA GELOSIA
?A ?IMMA
MONTI DI MOLA




IL VIAGGIO
(antologia - 1991)



LA CANZONE DI MARINELLA
BALLATTA DELL'AMORE CIECO
LA GUERRA DI PIERO
VALZER PER UN AMORE (Valzer campestre)
LA CITT? VECCHIA
IL FANNULLONE
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
FILA LA LANA
E FU LA NOTTE
AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI
LA BALLATA DELL'EROE
GEORDIE
IL TESTAMENTO
NUVOLE BAROCCHE
LA BALLATA DEL MICH?
PER I TUOI LARGHI OCCHI
DELITTO DI PAESE (l'assasinat)
CARLO MARTELLO RITORNA DALLA BATTAGLIA DI POITIERS




1991 CONCERTI
(live - 1991)



DON RAFFA?
LA DOMENICA DELLE SALME
FIUME SAND CREEK
HOTEL SUPRAMONTE
SE TI TAGLIASSERO A PEZZETTI
IL GORILLA
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
IL TESTAMENTO DI TITO
LA CANZONE DI MARINELLA
CREUZA DE M?
JAMIN-A
SID?N
M?GU MEG?N
'A PITTIMA
'A DUMENEGA
'A ?IMMA
SIN?N CAPUD?N PASCI?
LE NUVOLE (musicale)




LA CANZONE DI MARINELLA
(antologia - 1995)



LA CANZONE DI MARINELLA
LA BALLATA DELL'EROE
IL FANNULLONE
AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI
LA GUERRA DI PIERO
VALZER PER UN AMORE (Valzer campestre)
E FU LA NOTTE
IL TESTAMENTO
LA BALLATA DEL MICH?
FILA LA LANA
CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
LA CITT? VECCHIA
PER I TUOI LARGHI OCCHI
BALLATA DELL'AMORE CIECO
NUVOLE BAROCCHE
CARLO MARTELLO RITORNA DALLA BATTAGLIA DI POITIERS




Canti randagi
(tributo - 1995)



Peppe Barra - Bocca di rosa;
Tesi/Vaillant - Coda di lupo;
Bevano Est - Rimini;
Mediterraneo - S'? fosse foco;
La Sedon Salvadie - Canto del servo pastore;
Barab?n - Canzone del maggio;
Elena Ledda & Sonos - Tre madri;
La Ciapa Rusa - Volta la carta;
Re Niliu - Giugno '73;
I suonatori delle quattro province - Via del campo;
Allan Taylor - A pittima.




ANIME SALVE
(1996)



PRINCESA
KHORAKHANE'
ANIME SALVE
DOLCENERA
LE ACCIUGHE FANNO IL PALLONE
DISAMISTADE
A CUMBA
HO VISTO NINA VOLARE
SMISURATA PREGHIERA




MI INNAMORAVO DI TUTTO
(antologia - 1997)



CODA DI LUPO
LA CANZONE DI MARINELLA (con Mina)
SALLY
LA CATTIVA STRADA
CANTO DEL SERVO PASTORE
BOCCA DI ROSA
SE TI TAGLIASSERO A PEZZETTI
JAMIN-A
LA CANZONE DELL'AMORE PERDUTO (live)
IL BOMBAROLO
AVE MARIA




DE ANDR? IN CONCERTO
(live - 1998)



CREUZA DE M?
PRINCESA
KHORAKHAN?
DOLCENERA
L'INFANZIA DI MARIA
IL RITORNO DI GIUSEPPE
IL SOGNO DI MARIA
TRE MADRI
IL TESTAMENTO DI TITO
LA CITT? VECCHIA
AMICO FRAGILE
IL PESCATORE
GEORDIE
VIA DEL CAMPO
VOLTA LA CARTA




DA GENOVA
(antologia - 2000)



IL SUONATORE JONES
OTTOCENTO
ANDREA
VERRANNO A CHIEDERTI DEL NOSTRO AMORE
CANZONE PER L'ESTATE
HOTEL SUPRAMONTE
DON RAFFAE'
AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI
SUZANNE
LA BALLATA DEL MICHE'
CANZONE DEL MAGGIO
LA GUERRA DI PIERO
GIROTONDO
ANIME SALVE




ED AVEVAMO GLI OCCHI TROPPO BELLI
(antologia pi? libretto - 2001)





ELOGIO DELLA SOLITUDINE
PRINCESA E I ROM
AL FIANCO DEGLI INDIANI
SE TI TAGLIASSERO A PEZZETTI
AI FIGLI DELLA LUNA
LE MAGGIORANZE
UN DISCORSO SULLA LIBERTA'
I CARBONARI




DE ANDR? IN CONCERTO - volume II
(live - 1998)



JAMIN-A
LE ACCIUGHE FANNO IL PALLONE
LA DOMENICA DELLE SALME
DISAMISTADE
FIUME SAND CREEK
SIDUN
ANIME SALVE
DON RAFFAE'
HO VISTO NINA VOLARE
A CUMBA
BOCCA DI ROSA
SMISURATA PREGHIERA




MA LA DIVISA DI UN ALTRO COLORE
(DVD pi? libretto - 2003)




FABER (documento - 56')
LA GUERRA DI PIERO (Moni Ovadia)
GIROTONDO (Lella Costa ed altri)



FABER - AMICO FRAGILE
(tributo - 2CD - 2003)
Registrato a Genova nell'omonima manifestazione il 12 marzo 2000.




Disco bianco:

La guerra di Piero (intro) - A. CELENTANO
La guerra di Piero - A. CELENTANO
Ho visto Nina volare - ZUCCHERO
Il pescatore - P.F.M.
La canzone dell'amore perduto - G. PAOLI
Amore che vieni, amore che vai - F. BATTIATO
Ringraziamenti - F. FAZIO
Bocca di rosa - O. VANONI
La romance de Marinelle - R. FERRI
La ballata del Mich? - T. DE SIO
Inverno - C. CHAILLY
Verranno a chiederti del nostro amore - E. FINARDI
Geordie - MERCANTI DI LIQUORE
Hotel Supramonte - R. VECCHIONI
Fiume Sand Creek - LIGABUE
Disco nero:

Intro - V. ROSSI
Amico fragile - V. ROSSI
Khorakhan? - F. MANNOIA
La cattiva strada - JOVANOTTI
Signore io sono Irish - V. DE SCALZI
Via del Campo - E. JANNACCI
Una storia sbagliata - L. BERT?
Canzone per l'estate - Ed. BENNATO
La ballata dell'amore cieco - F. BACCINI
Canzone del padre - O. MALASPINA
Andrea - M. BUBOLA
Sidun - M. PAGANI
Crueza de ma - C. DE ANDR? - M. PAGANI
King - GIAN PIERO E ROBERTA ALLOISIO




MILLE PAPAVERI ROSSI
(tributo - 2CD pi? libretto - 2004)

Disco 1:

Judith Malina - Le nuvole;
Marmaja - Creuza de ma;
Gatto Ciliegia feat. Stefano Giaccone - Ho visto Nina volare;
Paolo Capodacqua - Morire per delle idee;
The Walkabouts - Disamistade;
Stefano M. Ricatti Ensemble - Il pescatore;
Eire Nua - Geordie;
Franco Fabbri - Hotel Supramonte;
Lalli - Ave Maria;
Roberto Bartoli - Se ti tagliassero a pezzetti;
Sniper - Inverno;
Paolo Capodacqua - Un malto di cuore;
Bonifica Emiliana Veneta - Amico fragile;
Andrea Parodi e Bocephus King - Suzanne;
Frontiera - Nella mia ora di libert?;
Stefano Giaccone - La ballata dell?eroe;
Kurkuma - La guerra di Piero;
Ensemble Laborintus - Canzone del maggio.
Disco 2:

Lino Straulino - Verranno a chiederti del nostro amore;
Mercanti di Liquore - Bocca di rosa;
Mideando String Quartet - Un giudice;
Alessio Lega - Canto del servo pastore;
FLK - Khorakhan? (prima parte);
Alexian Group - Khorakhan? (seconda parte);
Bevano Est - Sid?n;
Sergio Pugnalin e Marco Giaccaria - Jamin-a;
Fratelli di Soledad - Fiume Sand Creek;
Compagnia Angeli del Non Dove - Fila la lana;
Judas 2 - ?A pittima;
Spoon River Band - Girotondo;
Giorgio Cordini - La ballata dell?eroe;
Gang - Giovanna d?Arco;
La Rosa Tatuata - Rimini;
Arbegarbe - Maria nella bottega d?un falegname;
L?Estorio Drolo - Il suonatore Jones;
Alberto Cesa e Cantovivo - Canzone del maggio;
Stefano Santangelo - Il pescatore.  






Testi:

tutti i testi:


http://www.viadelcampo.com/html/testi.html




UN GIUDICE

Cosa vuol dire avere
un metro e mezzo di statura,
ve lo rivelan gli occhi
e le battute della gente,
o la curiosit?
d'una ragazza irriverente
che vi avvicina solo
per un suo dubbio impertinente:

vuole scoprir se ? vero
quanto si dice intorno ai nani,
che siano i pi? forniti
della virt? meno apparente,
fra tutte le virt?
la pi? indecente.

Passano gli anni, i mesi,
e se li conti anche i minuti,
? triste trovarsi adulti
senza essere cresciuti;
la maldicenza insiste,
batte la lingua sul tamburo
fino a dire che un nano
? una carogna di sicuro
perch? ha il cuore troppo
troppo vicino al buco del culo.

Fu nelle notti insonni
vegliate al lume del rancore
che preparai gli esami
diventai procuratore
per imboccar la strada
che dalle panche d'una cattedrale
porta alla sacrestia
quindi alla cattedra d'un tribunale
giudice finalmente,
arbitro in terra del bene e del male.

E allora la mia statura
non dispens? pi? buonumore
a chi alla sbarra in piedi
mi diceva "Vostro Onore",
e di affidarli al boia
fu un piacere del tutto mio,
prima di genuflettermi
nell'ora dell'addio
non conoscendo affatto
la statura di Dio.
 
 

UN BLASFEMO (DIETRO OGNI BLASFEMO C'E' UN GIARDINO INCANTATO)
Mai pi? mi chinai e nemmeno su un fiore,
pi? non arrossii nel rubare l'amore
dal momento che Inverno mi convinse che Dio
non sarebbe arrossito rubandomi il mio.

Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino,
non avevano leggi per punire un blasfemo,
non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte,
mi cercarono l'anima a forza di botte.

Perch? dissi che Dio imbrogli? il primo uomo,
lo costrinse a viaggiare una vita da scemo,
nel giardino incantato lo costrinse a sognare,
a ignorare che al mondo c'e' il bene e c'? il male.

Quando vide che l'uomo allungava le dita
a rubargli il mistero di una mela proibita
per paura che ormai non avesse padroni
lo ferm? con la morte, invent? le stagioni.

... mi cercarono l'anima a forza di botte...

E se furon due guardie a fermarmi la vita,
? proprio qui sulla terra la mela proibita,
e non Dio, ma qualcuno che per noi l'ha inventato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato
ci costringe a sognare in un giardino incantato.
 
 

LA BOMBA IN TESTA

....e io contavo i denti ai francobolli
dicevo "grazie a Dio" "buon Natale"
mi sentivo normale
eppure i miei trent'anni
erano pochi pi? dei loro
ma non importa adesso torno al lavoro.

Cantavano il disordine dei sogni
gli ingrati del benessere francese
e non davan l'idea
di denunciare uomini al balcone
di un solo maggio, di un unico paese,

e io la faccia usata dal buonsenso
ripeto "Non vogliamoci del male"
e non mi sento normale
e mi sorprendo ancora
a misurarmi su di loro
e adesso ? tardi, adesso torno al lavoro.

Rischiavano la strada e per un uomo
ci vuole pure un senso a sopportare
di poter sanguinare
e il senso non dev'essere rischiare
ma forse non voler pi? sopportare.

Chiss? cosa si prova a liberare
la fiducia nelle proprie tentazioni,
allontanare gli intrusi
dalle nostre emozioni,
allontanarli in tempo
e prima di trovarti solo
con la paura di non tornare al lavoro.

Rischiare libert? strada per strada,
scordarsi le rotaie verso casa,
io ne valgo la pena,
per arrivare ad incontrar la gente
senza dovermi fingere innocente.

Mi sforzo di ripetermi con loro
e pi? l'idea va di l? del vetro
pi? mi lasciano indietro,
per il coraggio insieme
non so le regole del gioco
senza la mia paura mi fido poco.

Ormai sono in ritardo per gli amici
per l'odio potrei farcela da solo
illuminando al tritolo
chi ha la faccia e mostra solo il viso
sempre gradevole, sempre pi? impreciso.

E l'esplosivo spacca, taglia, fruga
tra gli ospiti di un ballo mascherato,
io mi sono invitato
a rilevar l'impronta
dietro ogni maschera che salta
e a non aver piet? per la mia prima volta.
 
 
 

AL BALLO MASCHERATO

Cristo drogato da troppe sconfitte
cede alla complicit?
di Nobel che gli espone la praticit?
di un'eventuale premio della bont?.
Maria ignorata da un Edipo ormai scaltro
mima una sua nostalgia di nativit?,
io con la mia bomba porto la novit?,
la bomba che debutta in societ?,
al ballo mascherato della celebrit?.

Dante alla porta di Paolo e Francesca
spia chi fa meglio di lui:
l? dietro si racconta un amore normale
ma lui sapr? poi renderlo tanto geniale.
E il viaggio all'inferno ora fallo da solo
con l'ultima invidia lasciata l? sotto un lenzuolo,
sorpresa sulla porta d'una felicit?
la bomba ha risparmiato la normalit?,
al ballo mascherato della celebrit?.

La bomba non ha una natura gentile
ma spinta da imparzialit?
sconvolge l'improbabile intimit?
di un'apparente statua della Piet?.
Grimilde di Manhattan, statua della libert?,
adesso non ha pi? rivali la tua vanit?
e il gioco dello specchio non si ripeter?
"Sono pi? bella io o la statua della Piet?"
dopo il ballo mascherato del celebrit?.

Nelson strappato al suo carnevale
rincorre la sua identit?
e cerca la sua maschera, l'orgoglio, lo stile,
impegnati sempre a vincere e mai a morire.
Poi dalla feluca ormai a brandelli
tenta di estrarre il coniglio della sua Trafalgar
e nella sua agonia, sparsa di qua, di l?,
implora una Sant'Elena anche in compropriet?,
al ballo mascherato della celebrit?.

Mio padre pretende aspirina ed affetto
e inciampa nella sua autorit?,
affida a una vestaglia il suo ultimo ruolo
ma lui esplode dopo, prima il suo decoro.
Mia madre si approva in frantumi di specchio,
dovrebbe accettare la bomba con serenit?,
il martirio ? il suo mestiere, la sua vanit?,
ma ora accetta di morire soltanto a met?
la sua parte ancora viva le fa tanta piet?,
al ballo mascherato della celebrit?.

Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno
accesa soltanto a met?
quel poco che mi basta per contare i caduti,
stupirmi della loro fragilit?,
e adesso puoi togliermi i piedi dal collo
amico che m'hai insegnato il "come si fa"
se no ti porto indietro di qualche minuto
ti metto a conversare, ti ci metto seduto
tra Nelson e la statua della Piet?,
al ballo mascherato della celebrit?.
 

Immagine
Ultima modifica di carlo il 11/09/2010, 15:22, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
QueenV
Penna Bic
Penna Bic
Messaggi: 27
Iscritto il: 26/03/2005, 19:22

Fabrizio de Andr

Messaggio da leggere da QueenV » 31/03/2005, 22:05

attenti al goriiiiii-iiiii-iiiii-iiii-llla...!!!!!

impareggiabile fabrizio.... :(
empre estendere il "culto della V" nel mondo

Avatar utente
Miki
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 302
Iscritto il: 29/06/2004, 19:37
Località: Hampshire, UK

Fabrizio de Andr

Messaggio da leggere da Miki » 18/04/2005, 23:19

I concerti con la PFM sono ancora a distanza di tutti questi anni tra le cose pi? pregevoli che mi sia capitato di ascoltare.

Ipponatte
Macchina da scrivere
Macchina da scrivere
Messaggi: 100
Iscritto il: 10/08/2008, 18:15
Località: Padova

Re: Fabrizio de Andr

Messaggio da leggere da Ipponatte » 12/08/2008, 22:20

una chicca per chi non lo sapesse:
Nell'acqua della chiara fontana
Le Passanti
Morire per delle idee
Delitto di paese
Matrimoni
Il Gorilla

Queste sono tutte canzoni del leggendario cantautore Georges Brassens, tradotte magistralmente da Faber

In più la musica nella canzone "La Morte" è presa sempre da Brassens, "Le Verger du roi Louis"

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: Fabrizio de Andr

Messaggio da leggere da carlo » 25/08/2008, 3:18

quest'estate a tempio ho rivisto i pfm che rifacevano tutto l'album fatto con de andrè... era la seconda volta, ma è sempre un piacere.

Avatar utente
DevilMaster
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2363
Iscritto il: 03/05/2004, 17:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da DevilMaster » 26/08/2008, 1:17

Grandissimi pfm! :)
WebMaster di

Riflettendo sul "teorema":
- Domani è un altro giorno... -
mi trovo a scontrarmi con la dura realtà....
Ieri,
come del resto oggi,
non c'è stato.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da hombre sincero » 01/11/2013, 18:55

Smisurata preghiera

Alta sui naufragi
dai belvedere delle torri
china e distante sugli elementi del disastro
dalle cose che accadono al disopra delle parole
celebrative del nulla
lungo un facile vento
di sazietà di impunità

Sullo scandalo metallico
di armi in uso e in disuso
a guidare la colonna
di dolore e di fumo
che lascia le infinite battaglie al calar della sera
la maggioranza sta la maggioranza sta
recitando un rosario
di ambizioni meschine
di millenarie paure
di inesauribili astuzie

Coltivando tranquilla
l'orribile varietà
delle proprie superbie
la maggioranza sta
come una malattia
come una sfortuna
come un'anestesia
come un'abitudine
per chi viaggia in direzione ostinata e contraria

col suo marchio speciale di speciale disperazione
e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi
per consegnare alla morte una goccia di splendore
di umanità di verità

per chi ad Aqaba curò la lebbra con uno scettro posticcio
e seminò il suo passaggio di gelosie devastatrici e di figli
con improbabili nomi di cantanti di tango
in un vasto programma di eternità

ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un'anomalia
come una distrazione
come un dovere

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da carlo » 04/12/2013, 18:42

preferisco il Fabrizio precedente, anche se è stato sempre un grande poeta. Era il mio vicino di casa al mare (ora ci sta cristiano) e ho avuto il piacere di conoscerlo bene, e di vederlo spesso dal vivo che quando veniva a roma ci invitava sempre, un grandissimo.

Avatar utente
hombre sincero
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 2195
Iscritto il: 11/05/2004, 22:03
Località: Livorno

Re: Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da hombre sincero » 07/12/2013, 9:32

lo conosco poco, anzi niente, figurati ero convinto che smisurata preghiera fosse di Ivano Fossati :(

Avatar utente
carlo
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7322
Iscritto il: 26/09/2003, 1:02
Località: Roma
Contatta:

Re: Fabrizio de Andrè

Messaggio da leggere da carlo » 28/12/2013, 15:46

con fossati ha fatto molte cose erano amici

Rispondi