Pagina 5 di 154

VLADIMIR CIALTRONESCU

Inviato: 21/04/2008, 0:15
da michael santhers
Nacqui non so quando,
la mia casa sotto l’asfalto
la porta di ferro un tombino,
sniffai colla per farmi illusioni a misura
rubai fino a una reputazione da delinquente,
poi un giorno a un aguzzino cadde un giornale
lo afferrai per pulirmici il culo ma un inquilino lesse
che in un paese chiamato Italia
i reati erano tollerati e ci si poteva andare facilmente
senza stracciarsi la pelle al filo spinato di frontiere
e venni  da voi a costruirmi una casa
dove sopra al tetto passano ancora veloci automobili,
-Per sopravvivere, al primo furto rubai un televisore
che bello.. grande fratello il programma
il paradiso dietro a un vetro
donne bellissime, biancheria intima di seta,
a mostrarsi come frutto maturo da cogliere
invece esche malefiche ai miei ormoni
-La  vita non migliorava mai, anzi
Signori con giacca e cravatta mi diedero un lavoro
al patto che rimanessi sempre come topo
al che dissi non serve andare oltre confine
per rimanere eterno ratto, allora decisi
una soddisfazione me la devo levare
prima di morire, in terra straniera,
scoparmi una di quelle donne umane
-Ora sono in galera, una specie d’albergo
acqua, luce, gas, riscaldamento
e se lavoro mi pagano pure con rispetto
non devo più nascondermi, posso fumare roba pesante
e di tanto in tanto in aula c’è pure uno in gran postura
vestito da corvo che mi difende con ardore
-Dio esiste davvero e lo ringrazio
per questo premio celeste
-----------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

L'AVVOCATO ACARO

Inviato: 22/04/2008, 5:47
da michael santhers
Signori della corte, parlo a voi col cuore,
mentre il mio cliente di ferrea moralità, ligio al dovere
era intento in uno dei soliti esercizi pomeridiani
a sgranchirsi le ossa dopo immane affanno di scrivania
la signorina Panaro quì presente
al rimiro civettuolo di vetrine
all’indietreggiare distratta, finì col sedere
contro il piede teso del mio assistito
pertanto interrompendo le misere necessarie delizie
che offrono tali esercizi in ripiego
e la foto scattata da infame passante
accreditata come potente calcio al sedere
mostra si l’impatto ma non spiega vittima a subir
-Le illazioni di un corteggiamento rifiutato
sono volte a infangare, screditare
un onorevole professionista
pertanto la difesa non solo chiede l’assoluzione Totale
ma ingente risarcimento per ostacolo d’attività psico-fisica
pregiudicante a salute e mal resa al lavoro
-Visto la durezza d’impatto, il giudice in severa sentenza
condannò la donna a portare un cuscino alle natiche
e l’onere di far massaggiare per un mese
il piede alla povera vittima
----------------------- --------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

MOLISE

Inviato: 23/04/2008, 23:18
da michael santhers
--I Vichinghi..
rozzi e crudeli ma non certo
stupidi dissero..
abbiamo fatto tanta strada
non certo per esser
più poveri di prima
e non lasciarono tracce
--Garibaldi...
va bene riunire la Patria
ma questa terra è
davvero strana e maligna
anche per riposare
si sentono le colpe
di un lavoro sprecato
e proseguì veloce
per non pentirsi
--Napoleone...
pardon ma
non va bene nemmeno ai cavalli
si sentono pigri e nervosi
e sulla costa l’erba
è affilata dal vento
che raccoglie i lamenti
taglia la pelle e la lingua
--Annibale...
ssss...raccomandò ai soldati
...silenzio assoluto
più che agli ostacoli quì
c’è gente che dorme
e proseguì in punta di piedi
--Mussolini...
asserì
mancano le scuole
li istruiremo facendoli emigrare
impareranno più in fretta
a miglior prezzo
--Io...
che sono nato
in questo lembo di terra
ignorata dalle spartizioni
che contano
dico...è dovere di ogni madre
dominare con forza le doglie
e andare a partorire
nel futuro e non nel passato
recalcitrante persino ai ricordi
-----------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com

MOLISE

-Amici e compari, stanziali eredi raccomandati
agli sportelli di questa nefasta regione-stazione
di gente in partenza a cercare una cuccia,un padrone
e vecchi con occhi torvi e collare alle mani in ritorno
dopo una sopravvivenza d’esilio a tirare le cuoia in terra natìa
-Il lourdes politico dà sempre lucro beato
e accoglienza a parassiti esenti d’acciacchi
e un calcio in culo a idealisti onesti precari
-Un nemico invasore,feroce a decimare le caste
che mischi le carte,schiacci le zecche
estirpi gramigne dall’orto,rilanci ossa e carne per aria
tra fauci per almeno una volta pari all’azzanno
la sola speranza degli esuli
----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

LA MINIGONNA

Inviato: 24/04/2008, 0:05
da michael santhers
Faccendieri,millantatori
ancor oggi si vantano d'aver in ingegno
inventato la minigonna
ma ben diversa è la storia,
da me ricostruita
in lustri di studi severi,
essa è frutto di punizione Divina
inflitta da Gesù a una capra disubbidiente
al suo intimar di silenzio in un campo di ceci
adiacente all'uliveto ove nascosto
ma la bestia in dispetto saltellando fece suonare
i secchi legumi nel guscio allertando i feroci Giudei
ormai rassegnati alla mancata cattura e invece scorsero
in flagranza il Divino col dito tremante
croce alle labbra tremolanti seccate
-Il capriccio costò caro alla bestia,scatenò ire celeste
alle quali fece seguito durissima esemplare punizione
con variazione del DNA
e conseguente drastico taglio di coda
da quel giorno per sempre alla specie
fino a lasciare per innescare vergogne
il sesso a malapena coperto
-Man mano nei secoli ciò che sembrava sciagura
diede lumi a scaltrezze e manipolatori dal nome "stilisti"
a proporre sempre più in eccesso l'accorcio di abiti
alle ben disponibili donne
cervellotiche e pari in capricci
alla suddetta maledetta bestiola,
inoltre esse fingendosi esacerbate cavie
di mal costume maschilista imperante
in nascosta finzione provarono lietezza per l'ispirato progetto
volto a scuotere senza rimedi in eterno
la pace e filosofie degli uomini che in gelosie
scoprirono pene...inaspettate,inguaribili
-----------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com

FLASH DI PRIMAVERA

Inviato: 24/04/2008, 22:56
da michael santhers
Il dolce belar di pecore
in intervalli al pasteggiar primizie
richiama pastori disertori,
ormai burocrati obesi, ozianti negli uffici
tra spostamento d'aria di giornali sportivi
e aroma di caffè scroccati
-Spruzzi di starnuti,pause a ragli singhiozzanti d'asini
in sintonia di tambureggianti sfiati
che sventolano a bandiera la coda
a ricordare umani pari in merito al sapere
e dileguatosi nei meandri di burocrazia
-Nelle stalle i buoi si omaggiano
grattandosi le corna per tacitare ormoni
incendiati dal polline di puttanai
emersi dall'occulto
-Si vedono le prime locandine truccate
di cantanti al tramonto annuncianti al concerto
in qualche sperduto paese
ove per farsi riconoscere dalla proloco
esibiranno carte d'identità
-In infiniti colori esplode la natura
a coprire scempi di discariche
e sembra persino arte scorgere fiori rigogliosi
in vasi di copertoni,carcasse di lavatrici
-Nella gara dei veleni,chimici contadini
con tute e berretti sponsorizzati
a sterminare le prime erbacce e tutto ciò
non allineato con la parola lucro,
tronfi sui loro turbo-trattori come carrarmati
a combattere forme di vita resistenti
al progresso
-Arrugginite croci di antiche via crucis
monche o rese obligue dal tempo
mendicano ombre espiatorie
---------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

TRILLO DI GHIACCIO

Inviato: 25/04/2008, 21:16
da michael santhers
Vapori di cena speziata, fumante
resi ghiaccio a fermare il cuore
da una telefonata d’insolito trillo
come campanella di chiesa
in  pomeriggio che propaga
un funerale scomposto
tre amici spauriti,un cane aggregato
e un gatto nero che taglia la strada
sotto spruzzi dell’unica nuvola grigia
-Pronto Signora...mi dispiace,purtroppo...
-Era uscito al mattino a sorteggiare in riscatto
ennesimi viveri da mischiare all’affetto la sera
ma un braccio di gru,piedistallo
di un Santo fantasma da canonizzare a memoria
non ha retto al peso degli anni
ed è caduto su morbido uomo
improvviso pergamena ove solo i più cari
leggeranno anni rubati agli stenti
vedranno laghi mappati in sudore salato
e fiumi sgorgati da occhi di roccia,
orecchie caverne riempite d’insulti
naso antenna a percepire umori aguzzini
-Era uno dei tanti,formica alle lingue
o a districarsi nelle scanaluture alla suola di scarpa
e ora un sermone condito con fiori di serra
resi cera da spray, sarà ultima coreografia
a violentare attore e misero pubblico
nel destino degli umili, sempre baro
a interrompere mani che spezzano,ripartono pane
ogni giorno racimolato alle usure del tempo
degli uomini disertori all’umano
--Lo spettacolo è...morti bianche,
uniche scene visibili,un telo bianco lo schermo
un lenzuolo bianco a coprire un fantasma
-------------------------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

Re: AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Inviato: 26/04/2008, 8:51
da l.zag
Calogero Fuscello...

con questa mi ricordi un certo rino gaetano che cantava di emarginati, nella sua "mio fratello è figlio unico"

DAVANTI A UN MOTEL (satira)

Inviato: 26/04/2008, 23:46
da michael santhers
Gli oggetti raccontano la nostra vita

Se passate davanti
a quei motel mordi e fuggi
basta sbirciare al parcheggio
per rendersi conto di scene di vita

Allo scorgere un ape ai suoi piedi
state sicuri si tratta di un commerciante
o un contadino che s'è portato a letto una pecora,
una capra

Nel caso vi sia una centoventisette
qualche squattrinato cialtrone
accompagnato in camera da una guardiana di copertoni
rimorchiata lungo un viale d'impiego

Se una fiammante ferrari
sicuramente il tizio è a copulare
con una bella giovane onesta donna innamorata
con miglior referenze di piazza
ovvero le gloriose virtù del gentil sesso

Può capitare di vedere nel piazzale ben altro
ad esempio un carro funebre
non è un autista al trasporto di feretro,fermo per riposare
ma qualche vecchio bacucco
che con giovane pulzella ci ha lasciato le penne

Rimane ancora un'ipotesi
una bici a fianco all'ingresso
non è atleta fuori corsa al riposo
semplicemente un disgraziato in camera,solo
alle prese con l'antica arte di masturbazione

Il lettore più ardito,lungimirante
potrebbe ipotizzare di un pullman,
allora in questo caso
basta cambiare semplicemente il nome
di motel a bordello

--------------------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

BIGOTTI CRITICI E ASINI-satira-

Inviato: 29/04/2008, 3:34
da michael santhers
A primvara
quando il torpore si arrende
alla luce che irradia i cuori
al risveglio d'amore
un asino trovò comodo in mancanza
di femmina raffreddare gli istinti
piuttosto feroci e sfuggiti al controllo
del richiamo di carne
in una pozzanghera che si offriva specchio
deforme per smorfie di irrequieti monelli
poi al sole si scosse con tremolii
volti a far scivolare la'cqua dalla malconcia
pelliccia e redarguire il sangue ribelle desto
troppo presto,brusco dal gelido inverno
e s'incamminò per un sentiero affiancato
di case e vicino a una di esse
grattò con forza la schiena
preparata a espellere il pelo in esubero
fiaccato dal gelo e pronto a far posto
a un nuovo manto di miglior estetica
indispensabile a un'auspicabile corteggiamento
inoltre tal gesto serviva ad addolcire
il sangue disertore al richiamo di compostezze
che mai sfuggivano a sera agli occhi di un padrone
esigente severo che del decoro aveva
fatto suo vanto alla comunità
e con la coda alla parete pennellò un fango
infiltrato pronto a seccarsi
..sul muro si compose una strana figura
subito notata da alcuni oziosi bigotti
scambiata per un passaggio marcato voluto
di Santità..ma tal notizia giunse all'orecchio
di un giornale locale stanco di inventare
letture per la noia di un paese fin troppo
tranquillo alla ricerca di nuove emozioni
-Alcuni critici si scrollarono antiche pigrizie
e parlarono subito di un'opera d'arte
di un errante geniale pittore votato all'anonimato
onde evitare che la sua fama prendesse
sopravvento sull'ingegno omaggiato
-Ora in quel luogo è accesa ancora una disputa
tra chi lo vuole oggetto di culto
e chi soltanto un posto prescelto da
un artista sublime
col solo intento di rivitalizzare un paese
dormiente e farlo conoscere oltre confine
-Io come sempre passai per caso
ed ebbi modo di dire..in fondo non c'è
differenza tra...Bigotti,Critici, Asini e
.........qualche lettore...........:-)
-------------------------------------------------
Da:Voci scomode
www.santhers.com

LATITANTI-GIORNALACCI

Inviato: 30/04/2008, 21:25
da michael santhers
Ci sono troppi delinquenti incalliti
in bella postura con giacca e cravatta al parlamento
latitanti a giustizia, terrestre, Divina,
non vedo perché accanirsi con razzismo spietato
verso coloro che hanno la sfortuna a pari grado
ma con meriti di gavetta sul campo
doversi nascondere...    e fare vita greve da talpa
mentre i primi in gloria mostrata, osannati Santi
riveriti ogni giorno
-Gli stessi molti poeti, ciambellani egoisti
dischi incagliati in litanie d’amore
meriterebbero galera severa
per falsa testimonianza a occultare la storia
visto la reticenza osata per salvare colletti bianchi
in difesa di loro agi in cialtronerie coltivate, sviluppate,
diserzione al lavoro di braccia
-Altro vomito mi procurano alcune donne
larve esca a squallide tresche, salvo poi lamentare
indecenza e noiosa politica prettamente maschile
mentre loro intellettuali fanno cose ben più serie al paese
mostrare il culo ai reality, posture alla monta di pecora
.. ditemi tra queste odierne muse un fac-simile di Leonardo
con fessura all’incrocio di gambe
al posto di pretuberante ciondolo orpello
che abbia sacrificato cagnesco orgasmo all’umanità
-Mi sparerò di nascosto il giorno che ingordo d’elogi
scriverò per piacere alla gente
-----------------
GIORNALACCI
Direttori di porcillaie illustrate
con lucri e meriti al pari se non più
di colleghi inviati di guerra
forniscono a donne
alla nostra portata di mano
visioni di mondi fiabeschi
e queste paragonandoci
al nababbo di turno e al confronto
in disprezzo sposano il dito
al clitoride e benservito ci danno
e noi poveri Cristi con stracci al groppone
a varcare la soglia e mendicare
l’oggetto di screzio, il giornale
futuro compagno d’insonnie
a farsi icona d’istinti
per manipolazioni a escrescenza d’orpello
inferocito come asino orfano di stalla
-Oh!  porco di un cane oltre al danno la beffa
champagne al copulare di eletti
e efferata masturbazioni a noi derelitti
-------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com