AMORI CHE NON SI INCONTRANO MAI

Discussioni di vario genere, libri e poesia
michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

A UNA DONNA

Messaggio da michael santhers » 13/05/2017, 0:22

A una donna con odio e rancore
che vorrei vedere,sentire implorare
pietà ai miei piedi
con i suoi occhi secchi dal pianto
dedico e vomito queste parole

Il disprezzo mi fa tremare la mano
le parole faticano a mettersi i n fila

Vorrei vederla col cuore
che assomiglia a un'ala spezzata
mentre dalla sua bocca
rumori di macerie rimosse
e io pormi sempre più in là
per vederla arrivare
come un serpente tagliato a metà

Vorrei calpestare, sputare sopra ogni pietà
il mio odio spaventa la morte

Per quanto tempo dovrò ancora odiarti amore mio??

Da:Piccoli Rumori Dell'anima
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

DIVORZIO

Messaggio da michael santhers » 16/05/2017, 1:01

Anime Sconosciute a se stesse
fuggono da dolorose solitudini
e abbagliati da figure sconosciute
l'elevano festanti al cielo

Rinsaviti dal sole,
Giudice di verità,
come acqua e olio
per la prima volta s'incontrano
seppur insieme
da tempo all'oliva
e si separano

Divorzio è frantoio
olivicoltori avvocati
sorridenti al lucro
si frugano le mani
-------------------------------
Da.Poesie Cialtrone
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

UOMO E ASINO

Messaggio da michael santhers » 19/05/2017, 2:09

Sfida psicologica
tra uomo e asino
la sella era lavoro
ma anche libertà

Un cappello nuovo
chiesa e attesa
passeggio e spazzola
e non stancanti some

Spesso entrambi analfabeta
e l'un l'altro riferimento
ad elevarsi compiaciuti in lumi

Studi di gesta e difetti
sintonie e grugni
corda tesa e lenta
sprono o relax
vocabolario di gesta
e in inverno esame
di pane e fieno

Arbitraggio di mani
a ragli e canti
Giudici le orecchie
tappate al verdetto

Nobiltà di miserie
indistinte
povertà di padrone e schiavo
scettro di campi

Duello testardaggine e bastone
pentimento e occhi torvi
simbiosi compiaciute e rifiutate
vino e biada il paradiso
petrolio e fumi,tradimento e addio
sconosciuti ai posteri

Ilarità e rinnego
velata storia
----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

SOLITUDINE

Messaggio da michael santhers » 22/05/2017, 0:41

Le mura parlano col silenzio
la luce pasteggia il buio
il cuore rincorso dai respiri
accelera e si ferma
poi martella un ricordo
che s'arroventa
e s'affaccia alla fronte
il cane lo vede,lo punta
lo frusta con la coda,
il vecchio annuisce a far capire
ch'è sparito dalla mente
e se fosse stato solo
avrebbe saccheggiato i pensieri

La solitudine,campo di battaglia
ove l'anima assalita dal passato
si difende con un gesto o un rumore
ma il tic tac dell'orologio
troppo conosciuto
non mette in fuga l'invasore
----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

LUCCIOLE

Messaggio da michael santhers » 23/05/2017, 1:06

Emissarie delle stelle
a riportare a terra sogni rifiutati
ma non trovano i mandanti
allora illuminano prede a gatti e volpi

Nelle periferie
si posano sul capo
di chi tenta d'imitarle con sigarette
e iniziano a gareggiare
vincono fino alla cenere
ma poi perdono anche loro
all'intermittenza di un lampione

Dal finestrino d'auto in corsa
i bambini tentano di contarle
i numeri non bastano
e provano ad acchiapparle
per interrogarle

Due fidanzati bloccati
su una timida promessa
le assumono a postino
e si scambiano pulsioni
poi qualcuna s'addormenta
in un ricciolo dorato
e svegliata con un bacio
------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

MAGGIO

Messaggio da michael santhers » 24/05/2017, 3:01

Maggio
tra inverno domato e redenzioni
cocktail di canti e profumi
tutti hanno una meta
vivere e basta
senza interrogarsi

Dio è ovunque
i miracoli negli occhi di tutti,
ostiche spine donano rose
col solo calore s'alano uova
il cielo una tela azzurra
colorata di sogni
ma solo i bambini li vedono

I rosari sono meno pesanti
e le palline piccoli mondi
ruotati all'etereo

I gelsomini sposano i nasi
inebriati massaggiano anime
il dolore stalking alla pace
lento si rassegna
cullato dai giorni
risarciti dalle pigre notti

I torrenti danno rimiro
ad animali che nel letargo
avevano dimenticato d'esistere
-------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

RECIDIVITA' (Aforisma)

Messaggio da michael santhers » 27/05/2017, 1:47

Ci sono quelli chi tentano più volte
con ogni mezzo farsi raccomandare
e o per avverso fato o inadatto approccio
rassegnati,sconsolati senza mai riuscirci
e allora denigrano, invidiano condannano
coloro che sono riusciti al primo tentativo

Ci sono dei ladri di Stato
che rubano una sola volta
fanno gran bottino e si fanno eleggere al governo
-poi ci sono quelli che tentano più volte
sempre a mani vuote, rassegnati
lanciano invettive ai marioli
e inneggiano all'onestà assoluta

Sia nel primo che nel secondo caso
coloro che non riescono nell'intento
meritano maggior pena e denigrazione
per plurima recidività

Solo in Italia in entrambi i casi vengono premiati
chi per arte e furbizia,chi per perseverante impegno
-----------------------------------------------------------
Da.Poesie Cialtrone
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

NOTTAMBULI IRREQUIETI

Messaggio da michael santhers » 28/05/2017, 2:30

Un gatto,in finta dormiveglia
con le fusa addomestica
le follie a spirali del poeta
scarso d'ispirazione
capisce perchè lei l'ha lasciato
e i fogli arrotolati nel cestino
sono parole che non riuscì a dire

L'ombra di due pezze e uno scoglio
occhiali e naso giocati da una lampada
su una frase irrequieta

Dalla finestra la luna ingrassata
incinta di presagi
evoca mondi lontani
che si sono avvicinati
per dire che ognuno cerca
la felicità altrove

S'ode la rabbia dei motori
intenti singhiozzanti a scacciare
tra applausi di guerci lampioni
i cupi pensieri dei piloti
e i sogni d'amori gonfi di bramosie
attardati sui tetti muschiati
e che al chiarore felpato dell'alba
potrebbero morire trafitti
dal dolore del brusco risveglio

Smania il sole sotto scura coperta
e scintille roventi le stelle
la stanno incendiando
e nessuna nuvola a spegnerla
ma solo le lacrime di un bimbo
sgorgate da un incubo
evaporate al caldo di un seno
--------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

IO FINTO GESU'

Messaggio da michael santhers » 28/05/2017, 2:37

La mente aprì le porte
al falco
che divorò le certezze

Sorrise la gelosia
retroattiva
che mi appese agli occhi
la mia donna in atti insulsi
e il mondo mi cadde nello stomaco
che vomitò i fantasmi
che apparecchiarono
la tavola di Giuda

Io Gesù
mi guardai e sentii
le mani pronte per i chiodi

Vidi il tramonto
degli eroi sconsolati
strabici a guardare
sul monte di pietà
il disertare del pianto delle vergini

Si incollò la testa al petto
lontano da ogni grembo
per simulare
un'accoglienza
o lo stesso
... un distacco...
-----------------------------------------------
Da: Silenzi Che Hanno Parlato Al Vento
www.santhers.com

michael santhers
Grande Autore
Grande Autore
Messaggi: 1518
Iscritto il: 20/03/2006, 2:40

INCONSISTENZA DEL TEMPO

Messaggio da michael santhers » 29/05/2017, 2:49

La notte è il sonno del giorno
che spegne la luce
è non è misura del tempo
che non esiste

Le stagioni, fattori esterni
che giocano a contrasti,
la pietra screpolata
dalla salsedine, dal gelo
è riferimento del passato al presente
e le foglie che cadono
a ricordarci le tappe
della nostra durata che ipotizziamo
al rinvio continuo del sorteggio
della scadenza a scongiuri
dubbia e sicura

Gli specchi
veri orologi del nostro declino
e quelli usuali,ai polsi,sui muri
non sono altro che roditori
della nostra anima
fino a diventare nodulo agli occhi

Gli amori
tanti colori
in un bicchiere d'acqua
e a mischiarli ignoranti
prende forma il quadro dei dubbi
a cui diamo ogni giorno ritocchi
fino alla certezza d'obbrobrio
e gettare la tela
e lo spreco è rammarico
a seconda d'umori
percepiamo un tempo
non uguale per tutti
quello vero non esiste
----------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

Rispondi